Gli stipendi del mondo crypto
Gli stipendi del mondo crypto
Criptovalute

Gli stipendi del mondo crypto

By George Michael Belardinelli - 21 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Una recente analisi di Crypto Jobs List sui dati di Angel.co ha gettato una luce sull’ammontare degli stipendi nel Web3 e nel mondo crypto in generale. Prende come riferimento l’anno in corso e si sofferma in particolare su tre dati, il salario medio di questo asset, lo stipendio medio del 10% degli stipendi più alti e il suo omologo di quelli più bassi.

L’evoluzione del mercato delle criptovalute

Mentre il mondo abbraccia sempre di più l’asset delle criptovalute, ci si è accorti di come questo settore sia una fucina di professionisti altamente competenti e che guadagnare con le criptovalute possa non essere una prerogativa solo degli investimenti.

Dal 31 ottobre 2008 (data della prima pubblicazione in una mailing list di Bitcoin) ad oggi, il mondo delle criptovalute ne ha fatta di strada, la loro diffusione partita in sordina negli ultimi cinque/sei anni ha conosciuto una crescita esponenziale che l’ha portata a una capitalizzazione totale del mercato che conta circa 1000 miliardi di dollari.

Le opportunità offerte dal settore hanno attirato sempre più investitori fin quando anche gli istituzionali e gli stessi stati si sono accorti che l’asset stava diventando troppo grande per lasciarselo sfuggire ed hanno iniziato ad investirci con CBDC, investendo delle quote importanti e regolamentando così da trarne un tornaconto.

Non solo Bitcoin o Ethereum quindi, non solo altcoin o meme coin, questo mondo è fatto di tecnologie rivoluzionarie, competenze, passione e soprattutto mai come oggi da uomini.

In un mondo sempre più tecnologicamente avanzato, blockchain e crittografia stanno marciando a passi spediti nella società anche in campi come la privacy, la programmazione e la ricerca e necessitano sempre più di forza lavoro perché dietro a questo mondo ci sono operatori finanziari, programmatori, esperti di elettronica, trader, avvocati, content creator, designer, commercialisti, youtuber, twitcher ecc che contribuiscono all’espansione e al funzionamento dell’intero asset.

Le criptovalute fungono da generatori di performance dall’andamento del mercato di riferimento, da come rendono i propri strumenti finanziari o NFT ma producono ricchezza anche per i posti di lavoro che offrono.

Gli stipendi percepiti nei settori crypto e NFT

Gli stipendi alla base della statistica sono 3329 e in base a quanto detto sopra hanno dato come risultato che lo stipendio medio in questo settore è di 92.000 dollari, quello medio del 10% degli stipendi più bassi è di 23.000 dollari, mentre i più pagati possono arrivare anche a 165.000 dollari l’anno.

Una cosa importante da sottolineare è che quelli appena forniti sono dei numeri che prescindono dalla professione e dal ruolo che non offrono un dettaglio sufficiente come metro di paragone con altri lavori in altri settori ma possono dare un’idea di come sia questo mondo e possono essere utili per paragonare gli stipendi a parità di lavoro tra aziende dello stesso settore.

Ad esempio, gli stipendi medi in Ethereum superano quelli medi dell’industria crittografica dalle 0,2 alle 4,35 volte, ma nonostante ciò non ottengono la medaglia d’Oro degli stipendi più pagati a livello senior che spetta invece alla nicchia degli NFT in cui si possono raggiungere tranquillamente i 360.000 dollari.

La forte richiesta di programmatori, ma anche di impiegati e content creator sta facendo salire gli stipendi medi che si livellano verso l’alto, un esempio emblematico è quello di alcune società che al momento sono regine delle assunzioni come MetaMask (Il famoso wallet di crypto) in cui gli stipendi medi sono i più alti del settore e si attestano a 159.167 dollari l’anno, Chainlink (stipendi medi superiori del 56% rispetto alla media) e OpenSea che paga mediamente 128.333 dollari l’anno per i servizi svolti.

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.