Revolut subisce un attacco hacker
Revolut subisce un attacco hacker
News dal Mondo

Revolut subisce un attacco hacker

By George Michael Belardinelli - 23 Set 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La società tecnologica e finanziaria con sede oltre Manica, Revoult, si occupa di servizi bancari come carte di debito prepagate, cambi valuta, criptovalute e pagamenti peer-to-peer, nel tempo ha ampliato le sue funzionalità ed oggi è molto in voga soprattutto tra i giovani che la preferiscono ad altri competitor. 

Revolut sotto attacco hacker

Revolut è una società sicura e affidabile, veloce e sicuramente funzionale ai ritmi evolutivi di un mondo sempre di corsa anche in un momento storico come quello in cui viviamo. 

Nonostante le sue ottime credenziali, domenica scorsa la società ha subito un attacco che ha messo a rischio i dati di migliaia di utenti. 

Ai microfoni di BleepingComputer, un rappresentante della società inglese, ha spiegato che 

“una parte non autorizzata ha avuto accesso per un breve periodo di tempo ai dettagli solo dello 0,16% dei suoi clienti”. 

Oltre a questa specifica, la società ha voluto evidenziare la tempestività dell’intervento a tutela dei clienti. 

“Abbiamo immediatamente identificato e isolato l’attacco per limitarne efficacemente l’impatto e abbiamo contattato i clienti interessati. I clienti che non hanno ricevuto un’e-mail non sono stati interessati”. 

La licenza bancaria della Società è depositata presso la Lituania e l’ispettorato statale per la protezione dei dati del paese ha verificato che 50.150 clienti sono stati colpiti.

All’interno dell’Unione Europea sono 20.687 i clienti colpiti dall’attacco al cuore della privacy della società e di questi solo 379 cittadini sono lituani.

le informazioni più trafugate sono state gli indirizzi email, i nomi e cognomi degli utenti, gli indirizzi postali, i numeri di telefono ma soprattutto i dati della carta di pagamento limitati oltre ai dati dell’account, in sostanza le porte d’accesso per un futuro attacco ai portafogli dei singoli investitori.

Revolut tuttavia si dice sicuro che non sia stato possibile accedere ai dettagli delle carte né tanto meno a codici PIN e Password per cui per ora si può stare tranquilli.

“Il denaro dei nostri clienti è al sicuro, come lo è sempre stato. Tutti i clienti possono continuare a utilizzare le proprie carte e conti normalmente”, 

ha detto il portavoce dell’azienda a BleepingComputer.

L’attacco è stato sventato prestissimo il lunedì mattina, alle ore 02:00 orario Europeo la sicurezza e la polizia postale sono intervenute cessando la falla immediatamente. 

Il comunicato ufficiale del rappresentante di Revolut LTD che ha lasciato a la BleepingComputer è il seguente:

“Revolut ha recentemente subito un attacco informatico altamente mirato. Ciò ha portato una terza parte non autorizzata a ottenere l’accesso ai dettagli di una piccola percentuale (0,16%) dei nostri clienti per un breve periodo di tempo.

Abbiamo immediatamente identificato e isolato l’attacco per limitarne efficacemente l’impatto e abbiamo contattato i clienti interessati. I clienti che non hanno ricevuto un’e-mail non sono stati interessati.

Per essere chiari, non è stato possibile accedere o rubare fondi. I soldi dei nostri clienti sono al sicuro, come sempre. Tutti i clienti possono continuare a utilizzare le proprie carte e conti normalmente.

Prendiamo incredibilmente sul serio incidenti come questi e vorremmo scusarci sinceramente con tutti i clienti che sono stati colpiti da questo incidente, poiché la sicurezza dei nostri clienti e dei loro dati è la nostra massima priorità in Revolut”. 

La società ha fatto le proprie scuse agli utenti rassicurano sul fatto che i propri ingegneri e programmatori stanno  

“affrontando il problema e stanno adottando misure per garantire che ciò non accada di nuovo”.

Questo attacco rientra in un altro tipo di attacchi, ovvero il phishing che potrebbe indurre qualsiasi cliente a credere a eventuali mail o comunicazioni fake. 

L’origine dell’attacco

Report Smishing di UCL ritiene che già sia in corso una campagna di phishing via SMS che tenta di ingannare i titolari di account Revolut al fine di sottrarre sufficienti dati per rubare capitali dai portafogli dei clienti. 

Con il lancio di Revolutux (RVLT), il token di Revolut, questi attacchi arrivano come una doccia freddissima che mina la fiducia dei consumatori nonostante il progetto sia sicuro ed abbia riscosso successo già dalla prevendita. 

Il token Revolutux (RVLT) sviluppato dalla De. Fi. e dalla piattaforma blockchain Revoult funge da utility token nativo del suo ecosistema, potenzia servizi resi in materia di liquidità, prestito di criptovalute, trading ecc. 

La valuta è per sua natura deflazionistica e basata sulla community che grazie a un meccanismo di ridistribuzione mira ad accrescere i guadagni di tutta la community. 

Revolutux (RVLT) condivide uno standard BEP-20 così come Binance Coin (BNB) e ciascuna transazione fatta con Revolutux (RVLT) avrà una tassa del 10% e il 5% sarà distribuito ai portafogli Revolutux (RVLT). 

Da ultimo la società fondata nel 2015 nel Regno Unito ha lanciato un ulteriore sistema di pagamento dal nome Revolut Pay.

Questo metodo di pagamento è estremamente smart e veloce e mira a finalizzare i clienti titubanti che sugli e-commerce abbandonano il carrello nell’80% dei casi per via di processi di pagamento online lunghi e confusi nella scelta limitata dei metodi di pagamento. 

Revolut Pay ridurrà l’abbandono del carrello grazie al pagamento rapido ma ora è minato dai recenti avvenimenti di domenica che tuttavia la società madre ha rassicurato che risolverà con efficacia nel brevissimo termine al fine di tutelare i propri investitori. 

George Michael Belardinelli

Ex Corporate manager presso Carifac Spa e successivamente Veneto Banca Scpa, blogger e Rhumière, negli anni si appassiona alla filosofia e alle opportunità che l'innovazione e i mezzi di comunicazione ci mettono a disposizione, in fissa con il metaverso e la realtà aumentata

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.