Il panorama dei pagamenti internazionali
Il panorama dei pagamenti internazionali
Interviste

Il panorama dei pagamenti internazionali

By Eliano Martellucci - 4 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

La società Vodeno ha intervistato 2.004 imprese europee per condurre una ricerca sullo stato dei pagamenti internazionali. 

La nuova ricerca di Vodeno sui pagamenti internazionali

Il report è stato stilato da Vodeno, un’istituzione finanziaria di tipo BaaS (Banking as a Service) che mira a rivoluzionare l’offerta dei servizi dedicati a clienti retail ed imprese. 

Grazie all’innovativa piattaforma nativa e basata sul cloud, tra gli obiettivi principali rientra quello di rendere più veloce ed economica la finalizzazione dei pagamenti tra due parti. 

Lo studio, infatti, prende in considerazione proprio quest’aspetto e ha l’obiettivo di comprendere la situazione generale in Europa. 

I dati sono stati raccolti grazie ad un sondaggio anonimo indirizzato a 2.004 SME (Small Medium Enterprise), ovvero le imprese di piccole e medie dimensioni (PMI), che operano nello spazio europeo. 

Nello specifico, 504 provengono dal Regno Unito e le restanti 1.500 da Belgio, Francia e Olanda, rispettivamente 500 per ogni Paese. 

Tutti gli intervistati ricoprono posizioni di management senior, in modo da collezionare dati da chi prende direttamente le decisioni aziendali in merito alla gestione dei pagamenti. 

imprese ecosistema pagamenti
La gestione dei pagamenti internazionali da parte delle imprese

I danni arrecati alla struttura aziendale a causa dell’attuale gestione dei pagamenti

La maggior parte delle realtà affermano di non trovarsi a proprio agio nell’attuale ecosistema dei pagamenti. Soprattutto quelli internazionali, risultano lenti e non convenienti, recando così dei danni alla struttura organizzativa dei cash flow dell’azienda. 

Questo tipo di problemi, ovviamente, si presentano sia nell’invio che nella ricezione del denaro. 

Di conseguenza, tale flusso limita la qualità e la tempestività della gestione delle attività operative di un’impresa, rallentando così l’intera filiera di produzione di un bene o servizio, fino alla riscossione del pagamento. 

Insomma, un cane che si morde la coda. Questo, però, aiuta ad evidenziare alcune carenze, nonostante la tecnologia presente oggi sul mercato, e a sottolineare, quindi, l’importanza di tale processo. 

Inoltre, attualmente ci si trova in uno stato macroeconomico generale caratterizzato da politiche monetarie restrittive e molto aggressive, volte a combattere l’eccessivo livello di inflazione. 

Detto questo, è facile comprendere come per le SME, soprattutto quelle che non godono di un’elevata qualità del capitale, la gestione del capitale circolante netto e della liquidità a breve risulti come l’ossigeno.

Nikhil Sengupta, Global Sales Director di Vodeno, ha affermato:

“Velocità, facilità e costo dei pagamenti sono della massima importanza per le PMI e la nostra ricerca sottolinea come costi elevati e lunghi ritardi nella ricezione dei pagamenti stiano seriamente ostacolando le loro operazioni quotidiane e i loro piani di crescita.

L’elaborazione dei pagamenti istantanei è ora sul radar per la maggior parte delle PMI europee, ma la domanda è se possono trovare il giusto partner per finalizzarla, in modo efficiente e senza commissioni esorbitanti.

Oggi c’è una scelta più ampia per le PMI per quanto riguarda l’elaborazione dei pagamenti e i fornitori di BaaS stanno guidando il mercato per dare accesso a opzioni di pagamento più rapide, sicure ed economiche”.

Analisi dei dati raccolti e performance dei pagamenti internazionali

In un mondo perfetto, tutti i fondi raggiungerebbero la controparte all’istante. Dal sondaggio si evince come solo il 10% degli intervistati ha accesso a pagamenti istantanei.

Esiste poi un ulteriore 11%, che comunque riesce a distinguersi dalla massa, che afferma di finalizzare i pagamenti entro un’ora. 

C’è da dire, comunque, che molte blockchain, con i loro token nativi, si avvicinano molto a questo tipo di realtà. 

Alcune soluzioni, come il Lightning Network di Bitcoin, risultano essere addirittura migliori rispetto a quelle tradizionali. 

Il 35% delle imprese che hanno partecipato al sondaggio dichiara che i pagamenti internazionali impiegano dai due ai tre giorni per raggiungere il loro business. 

Fortunatamente, il futuro sembra essere più luminoso. Il 68% degli intervistati, infatti, ha intenzione di implementare, entro i prossimi 12 mesi, un’infrastruttura capace di elaborare i pagamenti in tempo reale.  

vodeno ricerca
Il futuro dei pagamenti internazionali secondo i partecipanti del sondaggio

In questo modo, tutte le imprese riuscirebbero a rafforzare la propria disponibilità dei cash flow. Basti pensare che, proprio a causa dei ritardi nell’elaborazione delle transazioni, il 54% è stato costretto a richiedere un prestito per far fronte ai propri impegni di pagamento. 

Grazie a soluzioni offerte dalla blockchain o da BaaS innovative come Vodeno, oggi è possibile risolvere questo tipo di problemi quasi del tutto. Questo tipo di approccio sarà in grado di migliorare notevolmente lo stato di salute di un’azienda, grande o piccola che sia, rendendo così la qualità dei pagamenti migliore, con transazioni molto più veloci, sicure ed economiche. 

Eliano Martellucci

Eliano è laureato in Economia e gestione aziendale e sta per concludere gli studi specialistici in Finanza presso l'Università di Trento (UNITN). Si appassiona al mondo crypto e blockchain durante l'estate del 2017 e da lì non lo ha più abbandonato. Ora lavora come editor & SEO specialist in Cryptonomist, scrive articoli ed investe, sia in asset Blue Chip, che in fase iniziale. Inoltre, sta sviluppando il suo ultimo progetto di tesi dal titolo: "Uno studio sulla Sentiment Analysis del mercato crypto attraverso algoritmi di Machine Learning in python".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.