Trading: analisi tecnica di Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH)
Trading: analisi tecnica di Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH)
Trading

Trading: analisi tecnica di Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH)

By Federico Izzi - 7 Ott 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il movimento positivo dei prezzi viene guidato dalle due regine, Bitcoin ed Ethereum, che dall’apertura di lunedì stanno mettendo a segno un rialzo oltre i 5 punti percentuali.

Scorrendo la lista delle Blue Chip prevale il colore verde evidenziando un andamento positivo per tutto il settore.

Tra le principali blockchain alternative, rimangono un po’ dietro le performance di Cardano (ADA), Solana (SOL), Polkadot (DOT) e Avalanche (AVAX). Sinora sono tutte in salita poco sopra il 3% dall’apertura di lunedì.

Per trovare il primo segno sotto la parità bisogna scendere sino alla 19a posizione delle maggiori capitalizzate occupata dal token di LEO, l’utility token dell’ecosistema di iFinex lanciato nel 2019 per coprire il capitale rubato da un attacco hacker alla piattaforma di BitFinex. Sinora la perdita settimanale si ferma al mezzo punto percentuale, frenando la discesa che dall’inizio di settembre ha visto le quotazioni scendere dai massimi relativi di 5,33 USD per ogni token, agli attuali 4 USD, livello più basso da gennaio. Nonostante le difficoltà il token di LEO registra una performance dell’8% da inizio anno, tra le poche criptovalute ad avere un saldo annuale in positivo.

Analisi tecnica del Bitcoin 

È stata anticipata la chiusura del sottociclo mensile ipotizzata nel corso della corrente settimana.

Infatti, dopo aver toccato un minimo relativo, in area 19.000 USD, durante il passaggio del testimone settimanale, da domenica a lunedì, l’incremento della domanda ha iniziato a superare la timida offerta facendo salire il prezzo oltre i 20.400 USD e superando il massimo di fine settembre.

Nonostante abbia cancellato le perdite degli ultimi 20 giorni, la struttura tecnica del Bitcoin non fornisce ancora il segnale necessario per scacciare i timori ribassisti.

La tanto attesa chiusura giornaliera oltre i 20.000 USD avvenuta lunedì 5 ottobre, non è stata confermata nei giorni successivi.

Motivo che consiglia di mantenere viva la prudenza operativa, ma permette di ridurre di qualche punto la soglia di allarme da 18.800 a 19.000 USD.     

Analisi tecnica di Ethereum

La difesa dei 1.250 USD ha respinto il prezzo di Ethereum lontano dal pericolo di breve, ma non è riuscita a superare i massimi relativi ($1.400) di fine settembre indicando una forza relativa di breve inferiore a quella dimostrata dal Bitcoin.

Le quotazioni continuano ad oscillare dentro la gabbia tra i 1.250 e 1.400 USD da oltre 3 settimane, comprimendo la volatilità.

L’indice che misura la volatilità giornaliera su base mensile, scende ai livelli più bassi da giugno scorso.

Per questo motivo la prossima rottura, al rialzo o al ribasso, potrebbe provocare marcate oscillazioni del prezzo causate dalla copertura di posizioni che in quest’ultimo mese stanno sfruttando questo dormiveglia delle quotazioni. 

Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.