HomeBlockchainIntervisteIntervista a Luca Mainò, co-founder di Consultique SCF

Intervista a Luca Mainò, co-founder di Consultique SCF

Consulenza finanziaria indipendente: mancano solo 2 settimane al “Fee Only Summit” di Verona (26-27 ottobre) e per questo abbiamo intervistato Luca Mainò, co-founder di Consultique SCF, azienda che organizza l’evento.

Cosa ci possiamo aspettare da questa nuova edizione di Fee Only Summit? Quanta gente attendete?

Il Fee-Only Summit si terrà finalmente di nuovo in presenza a Verona, nel Palazzo della Gran Guardia, ad oggi abbiamo oltre mille iscrizioni all’evento. Ci si può iscrivere qui.

Naturalmente sarà possibile seguire lo streaming sulla piattaforma dedicata. Tra gli speaker nelle tavole rotonde e nei Fee-Only talks saranno presenti numerose personalità del settore i cui interventi spazieranno su diverse tematiche legate ai mercati e agli investimenti: mercati e idee di investimento, strumenti d’investimento efficienti per la consulenza indipendente, fintech, mondo crypto. 

Oltre a momenti che coinvolgeranno direttamente i consulenti finanziari, con testimonianze da parte di chi già opera da anni, sarà possibile confrontarsi con tutto il team Consultique e verrà presentato in anteprima il documentario “Vent’anni di indipendenza” una video-story creata per il ventesimo anniversario della società. 

È cambiato il business tra prima e dopo il periodo di Covid-19?

Sul lato dello sviluppo dell’attività, molti consulenti sono molto attivi sui social, dai quali ricavano contatti e raggiungono platee prima irraggiungibili. Se i contenuti (post, video, articoli, webinar) sono di qualità e targettizzati, può iniziare una relazione e scattare anche il passaparola. La facilità di comunicazione aiuta in modo significativo lo sviluppo dell’attività. 

Sul lato operativo, la tecnologia ha cambiato molte cose. Ad esempio, il consulente, con video call criptate sicure, interagisce con i clienti senza il rischio di cyber attacchi e organizza webinar anche via smartphone. Attraverso la Fee-Only Platform, può prestare consulenza personalizzata automatizzando molti processi di compliance. L’advisor dispone di tool per il calcolo degli indicatori di vigilanza e crea il documento di rendicontazione annuale che include l’adeguatezza, i costi ex ante, l’analisi costi/benefici, la composizione del portafoglio, i rendimenti money e time weighted, l’analisi del rischio, l’account aggregation con archiviazione automatica delle PEC.

Cos’è la consulenza indipendente?

È il modello di consulenza finanziaria che abbiamo portato in Italia ormai oltre vent’anni fa sulle orme del modello Fee-Only americano, dove il consulente è remunerato esclusivamente a parcella e l’investitore mette in atto presso la propria banca le raccomandazioni da lui ricevute. Per noi consulenza indipendente vuol dire pianificazione patrimoniale indipendente, che consente al cliente di avere tutto “sotto controllo” e potersi dedicare alle sue passioni e alle persone a cui vuole bene. 

Come può fare la gente interessata ad entrare in contatto con voi e seguire i vostri corsi?

Partecipando al Fee-Only Summit sarà possibile parlare con tutto il nostro team. 

Ovviamente, sul nostro sito www.consultique.com si possono trovare molte informazioni, come pure sul nostro profilo Instagram e sul nostro canale YouTube. Per comodità si può scrivere anche direttamente a me tramite il mio profilo Linkedin o mandandomi una mail a [email protected]    

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchiohttps://cryptonomist.ch
Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di diversi magazine crypto all'estero e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist, oltre che Italian PR manager per l'exchange Bitget. E' stata nominata una delle 30 under 30 secondo Forbes. Oggi Amelia è anche insegnante di marketing presso Digital Coach e ha pubblicato un libro "NFT: la guida completa'" edito Mondadori. Inoltre è co-founder del progetto NFT chiamati The NFT Magazine, oltre ad aiutare artisti e aziende ad entrare nel settore. Come advisor, Amelia è anche coinvolta in progetti sul metaverso come The Nemesis e OVER.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS