PancakeSwap x Aptos: ci siamo!
PancakeSwap x Aptos: ci siamo!
Blockchain

PancakeSwap x Aptos: ci siamo!

By Andrea Porcelli - 3 Nov 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Il 21 ottobre PancakeSwap ha ufficializzato la proposta di multichain nativa, secondo cui il token CAKE verrà distribuito sulla blockchain Aptos. La votazione conclusa il 23 di ottobre ha visto 539.004.298 voti positivi alla distribuzione e solamente 6.268.346 non favorevoli alla distribuzione. 

PancakeSwap si è fin dalle origini appoggiato per la distribuzione a BNB Chain, portando risultati straordinari, prodotti leader e creando una comunità di gran lunga tra le migliori.

Gli sviluppatori del DEX dell’ecosistema Binance hanno optato per l’implementazione su Aptos per una svariata serie di motivi, ma in linea generica soprattutto per le capacità e le innovazione apportate da Aptos.

Perchè PancakeSwap ha optato per Aptos

Nel documento redatto in prima persona dal team di PancakeSwap con l’annuncio della proposta di implementazione, vengono spiegate dettagliatamente le varie motivazioni.

I bassi costi delle transazioni, la loro velocità hanno attratto gli sviluppatori del token CAKE.

Inoltre, l’esperienza del team di Aptos nel mondo crypto, la rende una chain molto appetibile.

Ora che la proposta è stata accettata, PancakeSwap verrà distribuito con quattro funzionalità principali: gli scambi, le farm, pool e offerte iniziali di farm. L’operazione dovrà essere rapida in modo da rendere Pancake come il principale DEX su Aptos, così come lo è stato finora per BNB Chain.

Inoltre, sarà disponibile nativamente il token $CAKE, sulla blockchain di Aptos. 

Il programma di distribuzione

Il programma di distribuzione che PancakeSwap ha in mente è rapido, veloce e funzionale. 

L’idea è quella di lanciare Aptos in fasi a più livelli: partendo dalla fase 1, dove verranno ospitati programmi di estrazione della liquidità (syrup pools e farm). Successivamente sarà avviata la fase 2, che prevederà l’introduzione delle rampe di lancio per i nuovi progetti (Initial Farm Offering o IFO).

Il servizio della fase 1 sarà attivo fin da subito, mentre quello della fase 2 richiede un po’ più di tempo.

Il cambiamento chiave sarà il modo in cui le emissioni di $CAKE sono distribuite tra le due catene e, come sempre, gli chef gestiranno le emissioni in modo da bilanciare il meccanismo di burning di $CAKE.

La distribuzione sarà ovviamente una situazione di vantaggio per entrambe le parti, vedrà progetti importanti e di successo prendere luce e senza dubbio, la collaborazione porterà Aptos ad un indice di liquidità più alto per la creazione di progetti indipendenti. 

I punti deboli di Aptos

Non è stata esente da critiche la blockchain creata dai due dipendenti ex Meta, Mo Shaikh e Avery Ching. Abbiamo già parlato dei punti di forza, quelli che hanno fatto sì che gli chef di PancakeSwap optassero per l’implementazione sulla loro blockchain. La velocità della chain e il nuovo linguaggio di programmazione è ciò che spicca. 

Ma spesso sono state mosse critiche anche per Aptos: a causa della mancanza di trasparenza iniziale, la pubblicità ingannevole e l’enorme allocazione di token vc.

Ciò che sembrava una blockchain sicura e protetta, avrebbe potuto non mantenere le attese. 

Inoltre, al momento del lancio del proprio token, le critiche riguardavano il fatto che il 49% dei token siano stati distribuiti in pre lancio a sviluppatori e investitori privati. Questa mossa ha fatto infuriare vari investitori crypto, che si sono espressi malamente verso la blockchain Aptos.

Ma i dubbi fanno anche parte della scommessa che PancakeSwap ha fatto optando per Aptos. Il progetto è già di per sé un qualcosa di importante, ma l’idea degli chef è quella di migliorarlo sempre di più. 

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.