Tether lancia XAUT e EURT su Huobi
Tether lancia XAUT e EURT su Huobi
Criptovalute

Tether lancia XAUT e EURT su Huobi

By Marco Cavicchioli - 6 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Tether ha annunciato di voler lanciare Tether Gold (XAUT) ed Tether Euro (EURT) sull’exchange crypto Huobi Global.

Grazie a questi due nuovi listing i clienti di Huobi avranno accesso a due nuove stablecoin, una che replica il prezzo dell’oro fisico, e l’altra che rappresenta l’euro. 

Tether Gold (XAUT)

XAUT, ovvero Tether Gold, è il token che replica il prezzo dell’oro XAU. 

XAU infatti è il simbolo dell’oncia troy d’oro, comunemente preso come riferimento per il prezzo dell’oro fisico in dollari. 

Tether conserva quindi un’oncia d’oro per ogni token XAUT emesso, così che il suo valore dovrebbe replicare esattamente quello di XAU. 

Ad esempio in questo momento un’oncia d’oro fisico sui mercati tradizionali viene scambiata poco sotto i 1.770$, mentre sui mercati crypto un token XAUT viene scambiato poco sotto i 1.720$. Quindi vi è un leggero scollamento del 2,8% tra il prezzo del toke e quello dell’oro. 

Tether Gold è scambiato da fine gennaio 2020, quando valeva circa 1.580$, a fronte di un prezzo dell’oro che allora era di poco superiore a 1.580$. 

Da marzo di quest’anno però si sono verificati alcuni scollamenti. In una prima fase, durata fino a luglio, il valore di XAUT è arrivato fino a 1,03 XAU, mentre ad agosto è sceso sotto gli 0,96 XAU. 

Tra settembre ed ottobre è tornato a 1,03 XAU, mentre nei giorni del crollo di FTX è sceso nuovamente a 0,96 XAU. 

Si tratta quindi di una stablecoin ancorata all’oro il cui valore però nel corso del 2022 oscilla tra un -3% ed un +3% rispetto a quello dell’oncia troy d’oro. 

Con una capitalizzazione di mercato inferiore ai 425 milioni di dollari non è la maggiore stablecoin ancorata all’oro, dato che PAX Gold (PAXG) sfiora i 480 milioni. La distanza tra le due però è abbastanza contenuta, con PAXG che risulta meno volatile di XAUT. 

Tether Euro

EURT, ovvero Tether Euro, è invece banalmente una stablecoin collateralizzata in euro. 

Il suo valore è abbastanza stabile nel corso del tempo, con un’eccezione iniziata a metà ottobre di quest’anno che ha portato il suo valore fin sotto gli 0,98€ il 15 novembre. In seguito però ha recuperato il peg con l’euro. 

Ha una capitalizzazione di mercato di poco inferiore ai 57 milioni di dollari, ovvero enormemente inferiore agli oltre 65 miliardi di dollari di Tether Dollar (USDT). 

D’altronde le stablecoin in dollari sono di gran lunga più utilizzate sui mercati crypto rispetto a quelle in euro. Basti pensare che la stablecoin in euro più capitalizzata è Stasis euro (EURS) con poco più di 128 milioni di dollari. 

Tether emette altre due stablecoin, oltre a USDT, XAUT e EURT, ovvero CNHT, ancorata allo Yuan cinese, e MXNT, ancorata al peso messicano. 

Huobi

Huobi è un exchange crypto cinese attivo dal 2013 che, a causa del ban al trading crypto della Cina, ha dovuto sospendere le operazioni in madrepatria. 

Ha così creato una versione internazionale, chiamata Huobi Global, che ad oggi conta oltre 500 asset digitali, con un volume di scambi medio giornaliero di oltre 2,6 miliardi di dollari.

È in assoluto uno dei venti maggiori exchange crypto del mondo, e serve soprattutto il mercato asiatico. Anzi, tra gli exchange in uso in Asia orientale è in assoluto uno dei maggiori. 

Non si limita a fornire la possibilità di effettuare scambi spot di token, ma consente anche il trading di derivati, come i future, il margin trading, scambi OTC, lo staking, i prestiti crypto, eccetera.  

Ospita anche una varietà di progetti di finanza decentralizzata (DeFi), tra cui la piattaforma di prestito decentralizzata Lendhub, e la piattaforma di trading decentralizzata e cross-chain MDEX.

Tether

A proposito del listing di XAUT e EURT su Huobi, il CTO di Tether Paolo Ardoino, ha dichiarato: 

“Siamo entusiasti di lanciare XAU₮ ed EUR₮ su uno degli exchange più antichi e leader al mondo. Ottenendo l’accesso alla stablecoin che rappresenta la proprietà dell’oro fisico e alla stablecoin europea che è supportata dalla stessa società dietro la prima stablecoin più stabile e affidabile, crediamo che la comunità di Huobi sarà pronta a prosperare e continuare a crescere”. 

Nonostante ormai da anni si susseguano forti critiche a Tether, accusata spesso di creare token di stablecoin dal nulla per manipolare i mercati crypto, la società continua ad operare senza apparenti problemi. 

Il fatto è che in realtà non vi sono prove concrete a supporto di queste accuse, che così spesso finiscono per sembrare solamente invenzioni create ad arte per fare FUD. 

Inoltre ormai da mesi Tether pubblica audit di società indipendenti che ne certificano le riserve, pari o superiori al valore di mercato dei token emessi. 

Durante questo 2022, in particolare a seguito dell’implosione della stablecoin algoritmica UST, molti hanno avuto paura che potesse implodere anche USDT, tanto che ne hanno chiesto la restituzione di quasi 20 miliardi. Tether sembra che non abbia avuto alcun problema a rimborsare in toto ed in tempi rapidi una cifra così elevata, spazzando via in questo modo molte delle paure. 

Infatti fino al crollo di FTX la capitalizzazione di mercato di USDT era poi tornata a crescere, ma nel corso del mese di novembre alla fine è nuovamente scesa sui minimi annuali. 

Marco Cavicchioli

"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.