Coinbase (COIN) lancia uno strumento per recuperare ETH persi
Coinbase (COIN) lancia uno strumento per recuperare ETH persi
Criptovalute

Coinbase (COIN) lancia uno strumento per recuperare ETH persi

By Andrea Porcelli - 16 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

L’exchange di criptovalute statunitense Coinbase (COIN) ha introdotto una funzionalità che aiuterà i clienti a recuperare più di 4.000 token ERC-20 non ancora supportati inviati al suo libro mastro. 

I token ERC-20 sono, in linea di principio, smart contract che vengono eseguiti nella blockchain di Ethereum. Funzionano all’interno di uno schema programmatico stabilito dal team di Ethereum. Questo schema è abbastanza ampio da consentire usi diversi senza interrompere il funzionamento della blockchain di Ethereum. 

Coinbase afferma in merito:

“Il nostro strumento di recupero è in grado di spostare le risorse non supportate direttamente dal tuo indirizzo in entrata al tuo portafoglio self-custodial senza esporre le chiavi private in nessun momento”.

Coinbase (COIN) e lo strumento di recupero

Un numero incalcolabile di token ERC-20 è stato perso a causa dell’incompatibilità di Coinbase con lo scambio di essi, da oggi una nuova funzionalità potrà recuperare i token persi nella rete Ethereum.  

“Non facciamo alcuna rappresentazione di qualità di beni, poiché non hanno attraversato il nostro processo di revisione, ma stiamo facilitando i rendimenti che lo hanno inviato accidentalmente in primo luogo”.

Così i dirigenti di Coinbase hanno spiegato la vicenda.

La funzione sarà disponibile nelle prossime settimane per i clienti, ad eccezione di quelli in Giappone o degli utenti di Coinbase Prime. Ci sarà una commissione di recupero del 5% per importi superiori a $ 100 oltre a una commissione di rete separata che si applica a tutti i recuperi

La prima soluzione del settore fornisce ai clienti un modo semplice, sicuro e protetto per recuperare quasi 4.000 token ERC-20 non supportati che sono stati erroneamente inviati a un indirizzo Coinbase. Nelle prossime settimane, tutti i clienti idonei avranno accesso allo strumento di recupero dei beni.

Per recuperare i fondi, i clienti hanno bisogno solo di due cose: il TXID Ethereum per la transazione in cui l’attività è stata persa e l’indirizzo Coinbase in cui la risorsa è stata persa.

Che cos’è un token ERC-20

Un token ERC-20 non è altro che uno smart contract che ha una struttura dati prestabilita. Questa struttura ha lo scopo di facilitare l’implementazione di varie funzionalità sul blockchain de Ethereum, facilitando il lavoro di creazione per gli sviluppatori.

È proprio questa enorme flessibilità che ha portato i token ERC-20 a diventare uno standard. L’utilità principale di questi token è standardizzare l’interfaccia per la creazione e l’emissione di nuovi token sulla rete. Ciò si ottiene applicando determinate regole e parametri per la sua accettazione. Ad esempio, per modificare o spostare un token ERC-20, devi avere Ether. Questa situazione supporta sia la parte economica che quella utilitaristica del token.

Alcuni dei token ERC-20 più popolari sono Uniswap (UNI), Aave (AAVE), 0x (ZRX) e Chainlink (LINK).

Prima del lancio dello strumento, i clienti che inviavano token ERC-20 non supportati a un indirizzo Coinbase ricevevano una notifica che diceva che i fondi erano stati consegnati, ma non erano stati effettivamente inviati ai portafogli del destinatario. Ciò causerebbe la perdita di tali token e fondi ad essi associati.

Alcuni di questi token possono ora essere recuperati, secondo Coinbase, se gli utenti possono fornire la loro identificazione della transazione Ethereum per le risorse perse e il suo indirizzo di contatto.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.