Ultime news su Binance: l’ex CFO non ha avuto accesso ai conti finanziari completi secondo Reuters
Ultime news su Binance: l’ex CFO non ha avuto accesso ai conti finanziari completi secondo Reuters
Criptovalute

Ultime news su Binance: l’ex CFO non ha avuto accesso ai conti finanziari completi secondo Reuters

By Alessia Pannone - 21 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Le ultime news riguardanti la piattaforma di exchange Binance non fanno troppo sorridere. Infatti, secondo il rapporto di Reuters, sembra che l’ex Chief Financial Officer della piattaforma, Wei Zhou, non abbia avuto accesso ai conti aziendali completi della società durante i suoi tre anni di mandato. 

La notizia viene riportata sull’account Twitter ufficiale di Bitcoin Archive, in cui si legge:

“Binance: L’ex CFO non ha avuto accesso ai conti aziendali completi durante il mandato di 3 anni – Reuters”.

Il rapporto di Reuters in merito alle ultime news su Binance 

L’ex Chief Financial Officer di Binance, Wei Zhou, non ha avuto accesso ai conti finanziari completi della società durante i suoi quasi tre anni di mandato, ha riferito Reuters, citando due persone che hanno lavorato con lui.

Nello specifico, Zhou, che ha lasciato Binance nel 2021, non ha risposto subito alla richiesta di commento di Insider. Il rapporto, inoltre, segue le promesse del CEO di Binance Changpeng Zhao, che ha affermato che la società darà l’esempio nell’abbracciare la trasparenza dopo la caduta del concorrente FTX, l’ex impero crittografico da 32 miliardi di dollari avviato da Sam Bankman-Fried. 

Binance.com, che quest’anno ha elaborato transazioni per un valore di oltre 22 trilioni di dollari, ha dati finanziari che sono più simili a una scatola nera e per lo più nascosti alla vista del pubblico, secondo un’analisi di Reuters sui documenti aziendali della società.

Reuters ha infatti esaminato i documenti delle entità di Binance in oltre una dozzina di giurisdizioni in cui l’exchange afferma di avere “licenze regolamentari, registrazioni, autorizzazioni e approvazioni”, che includono località come stati dell’Unione Europea, Canada e Dubai. 

In particolare, nel rapporto si può leggere quanto segue: 

“I documenti mostrano che queste unità sembrano aver inviato alle autorità scarse informazioni sull’attività di Binance. I documenti pubblici non mostrano, ad esempio, quanto denaro scorre tra le unità e l’exchange principale Binance.com. L’analisi di Reuters ha anche rilevato che molte delle unità sembrano avere poca attività.”

La risposta di Binance in merito alla questione dell’ex CFO e dei conti finanziari 

A seguito dell’attacco, il Chief Strategy Officer di Binance, Patrick Hillmann, ha affermato che l’analisi dei documenti delle unità era categoricamente falsa. Sostenendo in una dichiarazione a Reuters quanto segue: 

“La quantità di informazioni aziendali e finanziarie che devono essere divulgate alle autorità di regolamentazione in quei mercati è immensa, e spesso richiede un processo di divulgazione della durata di sei mesi. Siamo una società privata e non siamo tenuti a pubblicizzare le nostre finanze aziendali.” 

Infatti, per essere più precisi, Binance non è tenuta a pubblicare rendiconti finanziari dettagliati, come ad esempio deve fare il suo concorrente Coinbase quotato al Nasdaq.

Dunque, Binance non rivela informazioni di base, come dove si trova Binance.com, perché non è tenuta a farlo. 

La società, inoltre, non riporta entrate, profitti o riserve di cassa. Binance ha il suo token, soprannominato BNB, ma non ha ancora rivelato quale ruolo gioca la moneta nel suo bilancio.

Ad ogni modo, la piattaforma con a capo CZ ha pubblicato una “istantanea” delle sue partecipazioni di sei principali token sul suo sito Web il mese scorso e ha rilasciato una prova delle riserve all’inizio di questo mese, sebbene i critici abbiano affermato che tali informazioni sono incomplete e possono essere fuorvianti.

Altre news: ultime indagini contro l’exchange Binance

Se si continua ad analizzare il recente rapporto di Reuters, si può leggere: 

“Presta denaro ai clienti contro le loro risorse crittografiche e consente loro di negoziare a margine, con fondi presi in prestito. Ma non specifica in dettaglio quanto sono grandi quelle scommesse, quanto è esposta Binance a quel rischio o l’intera entità delle sue riserve per finanziare i prelievi.” 

Tuttavia, Binance non ha risposto immediatamente alla richiesta di Insider di commentare la questione. Ora, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sta indagando su Binance per la sua potenziale cospirazione ai fini di riciclaggio di denaro, trasmissione di denaro senza licenza e violazione di sanzioni penali, secondo quanto riferito a Reuters. 

Inoltre, sempre secondo alcune fonti, Binance avrebbe anche elaborato pagamenti illegali per oltre 10 miliardi di dollari quest’anno. Ad ogni modo, un portavoce di Binance ha detto a Insider che sarebbe inappropriato per loro commentare questioni relative al DOJ.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.