Blockchain.info: cos’è e come funziona il primo esploratore di Bitcoin
Blockchain.info: cos’è e come funziona il primo esploratore di Bitcoin
Criptovalute

Blockchain.info: cos’è e come funziona il primo esploratore di Bitcoin

By Alessia Pannone - 30 Dic 2022

Chevron down
Ascolta qui
download

Blockchain.info, ora chiamata Blockchain.com, è una società di servizi finanziari di criptovaluta. Nello specifico, la società ha iniziato come primo esploratore di blockchain Bitcoin nel 2011 e, in seguito, ha creato un portafoglio di criptovaluta. 

Inoltre, Blockchain.info gestisce anche un exchange di criptovaluta e fornisce ai mercati istituzionali prestiti commerciali, dati, grafici e analisi. L’azienda è guidata dal CEO Peter Smith, uno dei suoi tre fondatori. 

Tra il 2012 e il 2021, la società ha raccolto un totale di 190 milioni di dollari in finanziamenti di capitale di rischio. Nel marzo 2021, inoltre, ha raccolto un ulteriore investimento di $ 300 milioni. 

Storia e origine di Blockchain.info

Blockchain.info è stato fondato da Ben Reeves nel 2011. All’inizio, era semplicemente stato lanciato un sito Web che poteva essere utilizzato per tenere traccia delle transazioni Bitcoin. In altre parole, il sito web consentiva agli utenti Bitcoin di vedere i dettagli delle transazioni pubbliche di criptovaluta, se disponevano del codice hash identificativo per la transazione.

All’inizio del 2012, Reeves e Brian Armstrong, il co-fondatore dell’exchange di criptovalute Coinbase, avevano in mente di proporre una piattaforma di pagamento per Bitcoin in cui gli utenti potevano tenere un portafoglio digitale, scambiare altra valuta con Bitcoin a una percentuale ed effettuare pagamenti in Bitcoin. 

Tuttavia, a causa di opinioni diverse, i due si separarono. Reeves voleva creare una piattaforma in cui gli utenti controllassero l’accesso alle loro informazioni sui Bitcoin, mentre Armstrong riteneva che la piattaforma dovesse mantenere la custodia dei portafogli degli utenti. Così, Reeves ha continuato da solo a lavorare su Blockchain.info. 

Dal 2013 al 2014, la base di utenti di Blockchain.info è cresciuta da 100.000 utenti di portafogli all’inizio del 2013 a 1,5 milioni nell’aprile 2014. Dunque, nel 2014, Blockchain.com era il portafoglio Bitcoin più popolare, guidato da Nicolas Cary come CEO. 

Sempre nello stesso anno, la società ha acquisito la piattaforma di analisi dei dati RTBTC. Così, ha integrato la tecnologia di RTBTC con i suoi servizi esistenti e ha stabilito una piattaforma che offre portafoglio di criptovaluta, prezzi e analisi e l’esploratore di criptovaluta.

I problemi, per Blockchain.info, sono arrivati quando nel 2014 Apple Inc. ha rimosso l’app Blockchain.com dall’App Store iOS, suscitando una protesta pubblica nella comunità Bitcoin, in particolare all’interno della comunità Reddit. A quel tempo, era l’unica app di portafoglio bitcoin disponibile per gli utenti Apple. Così, non molto tempo dopo, Apple ha ripristinato l’app Blockchain.com.

Solo nel 2018, Blockchain.info ha iniziato a vendere servizi per criptovaluta istituzionale.Poi, nel settembre 2020, la società è entrata a far parte della Coalition for App Fairness, che mira a negoziare condizioni migliori per l’inclusione delle app negli app store.

Ancora, nel 2020 la società aveva 31 milioni di utenti e nel 2021 c’erano 65 milioni di portafogli Blockchain.com. Infatti, il 28% delle transazioni bitcoin dal 2012 sono state avviate o ricevute da un portafoglio Blockchain.com. 

Nel febbraio 2021, Blockchain.com ha raccolto un round di finanziamento di $ 120 milioni da investitori tra cui Moore Strategic Ventures, Kyle Bass , Access Industries , Rovida Advisors e altri ancora. 

Quest’anno, invece, il CEO di Blockchain.com ha scritto agli azionisti informandoli che la rapida insolvenza di Three Arrows Capital ha comportato un impatto predefinito di circa $ 270 milioni di criptovaluta e prestiti in dollari USA a Blockchain.com. L’azienda ha quindi licenziato il 25% del suo personale, circa 150 persone, il 21 luglio. 

Blockchain.info wallet: cos’è e come funziona 

In qualità di azienda di criptovaluta, Blockchain.info fornisce una piattaforma per detenere, utilizzare, gestire risorse crittografiche ed esplorare transazioni di criptovaluta. Sviluppa, inoltre, standard e infrastrutture per i servizi finanziari per le crypto. 

La piattaforma dell’azienda fornisce dati di mercato e analisi, seguendo gli obiettivi della criptovaluta di essere decentralizzata e anonima. I suoi prodotti principali sono il portafoglio di criptovaluta, l’ exchange, il block explorer e l’offerta di mercati istituzionali. 

L’azienda offre un portafoglio di criptovaluta, chiamato Blockchain.info (o Blockchain.com) Wallet: un metodo per archiviare la criptovaluta in un file digitale a cui è possibile accedere online. 

Il portafoglio può essere utilizzato con diverse criptovalute e stablecoin e può essere utilizzato per inviare e ricevere transazioni in valuta digitale, nonché scambiare diverse criptovalute. 

È importante specificare che il portafoglio di Blockchain.info non è custodito, il che significa che è controllato completamente dall’utente e la società non ha accesso ai dati dello stesso. Gli utenti accedono infatti al proprio portafoglio con una chiave privata, una frase di recupero nota solo all’utente.

Inoltre, il wallet di Blockchain.com conta oltre 60 milioni di utenti in tutto il mondo, ciò significa che, allo stato attuale, è sicuramente uno dei più affidabili. Essendo uno dei wallet più completi e sicuri presenti nel mercato, questo portafoglio di crypto ha sia una web app che delle apposite applicazioni per dispositivi iOS e Android.

Una delle peculiarità più interessanti di Blockchain.info wallet è la possibilità di trasferire più crypto su un conto specifico e guadagnare fino al 13,5% sugli interessi annui. Inoltre, supporta 22 criptovalute ed è disponibile in 25 lingue.

Tra le principali criptovalute supportate troviamo quelle solitamente presenti nelle piattaforme più conosciute del settore, come Coinbase e Binance, ossia: Bitcoin (BTC), Bitcoin Cash (BCH), Ethereum (ETH), Stellar (XLM), Tether (USDT), Polkadot (DOT), Algorand (ALGO) e Aave (AAVE).

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.