Aggiornamenti sull’hackathon promosso dalla TON crypto foundation e DoraHacks: premi, finanziamenti e viaggi
Aggiornamenti sull’hackathon promosso dalla TON crypto foundation e DoraHacks: premi, finanziamenti e viaggi
Criptovalute

Aggiornamenti sull’hackathon promosso dalla TON crypto foundation e DoraHacks: premi, finanziamenti e viaggi

By Alessia Pannone - 13 Gen 2023

Chevron down
Ascolta qui
download

Già annunciato in precedenza, l’evento di hackathon globale in collaborazione tra la TON crypto foundation, un’associazione senza scopo di lucro di sviluppatori e appassionati che esiste per promuovere The Open Network (TON), e DoraHacks si concluderà il 31 marzo 2023. 

Nello specifico, alla fine vi sarà una cerimonia di chiusura e l’annuncio dei vincitori, in cui il premio in denaro verrà distribuito insieme a un set regalo per costruttori TON, che include un portafoglio hardware SafePal con marchio, un taccuino con marchio TON e cimeli Toncoin. Inoltre, ci sarà anche un’opportunità di incubazione.

L’hackathon della TON crypto foundation: tutti i vantaggi 

Come anticipato, i premi e i finanziamenti in palio all’hackathon globale organizzato dalla TON crypto foundation e DoraHacks sono molteplici. Infatti, Justin Hyun , Head of Incubation presso la TON Foundation, ne ha parlato in merito: 

“Anche i finanziamenti del Fondo TONcoin saranno in palio per i team che ne usciranno vittoriosi, offrendo una generosa opportunità da un fondo ecosistemico da 250 milioni di dollari dedicato a supportare i fondatori che costruiscono su The Open Network.” 

Ricordiamo che The Open Network (TON) è una tecnologia rivoluzionaria per unire tutte le blockchain e Internet Web2 in un’unica rete aperta. Inoltre, l’hackathon sarà anche un vantaggio per le candidature per The Open Challenge (TOC), un programma di premi TON basato su metriche. 

Per aggiungere ancora un altro incentivo, l’hackathon prevede che le squadre che arrivano alle finali del concorso possono avere l’opportunità di recarsi a Dubai per un viaggio e incontrare il team dirigenziale e gli investitori della TON Foundation.

Per partecipare nel modo corretto, alcuni consigli: è richiesto il repository GitHub ed è consigliata la demo live. I team possono chiudere il repository GitHub durante l’hackathon, ma sono tenuti a renderlo open source al termine del periodo di invio. 

Inoltre, i team possono optare per l’open-source sotto BSL 1.1, il quale stabilisce che i codici non possono essere utilizzati per scopi commerciali da altre parti. La registrazione per l’evento è disponibile sul sito Web DoraHacks dove i candidati potranno inviare BUIDL fino al 22 marzo 2023.

Ulteriori dettagli sull’hackathon: le profondità dell’ecosistema TON crypto 

Come anticipato sopra, The Open Network (TON) è una tecnologia rivoluzionaria nata con lo scopo di potenziare miliardi di utenti di Telegram con un vero Web3. Originariamente introdotto dal team di Telegram che ne ha ereditato l’etica di libertà e apertura, è stato gestito come progetto di comunità open source dal 2020. 

Inoltre, l’architettura di livello 1 di TON è progettata per scalare fino a due alla potenza di 32 catene di lavoro, ognuna delle quali può essere suddivisa fino a due alla potenza di 60 shardchain. Può supportare milioni di transazioni al secondo quasi istantaneamente.

In collaborazione con DoraHacks, una delle principali organizzazioni di hacker globali che funge da ponte, collegando gli hacker alle sfide aziendali e alle idee imprenditoriali, Hack-a-TONx DoraHacks offrirà un montepremi totale di $180.000 in Toncoin (TON). 

Dunque, durante l’evento, i partecipanti competono per costruire una miriade di progetti su TON. Hyun già in precedenza si era dimostrato fiducioso nei riguardi del progetto, dichiarando che l’evento avrebbe coinvolto migliaia di sviluppatori Web2 e Web3 dall’ecosistema TON e oltre, mostrando le numerose possibilità di costruire su TON. 

Nello specifico, l’hackathon prenderà il via il 30 gennaio 2023 con percorsi che includeranno Decentralized finance (DeFi) , Social/Decentralized Identifier (DID), Non-Fungible Token (NFT) /Soulbound Tokens (SBT), Decentralized Autonomous Organization (DAO) , giochi, servizi Web3 (Metaverse) e Web 2.5 (The Ultimate Challenge).

Inoltre, l’hackathon sarà trasmesso in live streaming su YouTube, Binance Live e Bilibili e mostrerà la profondità della costruzione di talenti globali nell’ecosistema TON. 

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.