HomeNFTContinuano i problemi per Logan Paul: l'azione legale collettiva "Rug Pull" per...

Continuano i problemi per Logan Paul: l’azione legale collettiva “Rug Pull” per gli NFT di CryptoZoo

News per Logan Paul: la famosa personalità di Internet e il suo progetto NFT CryptoZoo sono stati accusati di essere coinvolti in un “tiro al tappeto” in una nuova azione legale collettiva.

Annunciato a settembre 2021, CryptoZoo è stato commercializzato come un gioco basato su NFT e pubblicizzato come “un ecosistema autonomo” che consentirebbe agli ZooKeeper virtuali di acquistare, vendere e scambiare animali esotici sulla blockchain, facendoli schiudere dalle uova al momento dell’acquisto.

NFT CryptoZoo di Logan Paul: ecco cosa sta succedendo

Un deposito presentato presso il tribunale distrettuale del distretto occidentale del Texas ha affermato che gli imputati “hanno eseguito un ‘tiro al tappeto’, promuovendo i prodotti di CryptoZoo utilizzando il seguito online di Paul a consumatori che non hanno familiarità con i prodotti di valuta digitale, portando a decine di migliaia di persone acquistando questi.

Inoltre, un “rug pull” è un modo colloquiale per descrivere i casi in cui uno sviluppatore di criptovalute raccoglie fondi, ad esempio, per un nuovo token o una linea NFT, promettendo determinati vantaggi ai consumatori. Se non che poi gli sviluppatori abbandonano il progetto e non riescono a fornire i benefici promessi, trattenendo fraudolentemente i fondi degli acquirenti.

Secondo le accuse, gli imputati avrebbero commercializzato gli NFT di CryptoZoo agli acquirenti, sostenendo che avrebbero ricevuto vantaggi, premi e accesso esclusivo ad altre risorse di criptovaluta in un secondo momento, nonché il supporto di un ecosistema online per utilizzare e commercializzare questi NFT. .

Il deposito ha poi affermato che all’insaputa dei clienti, il gioco non funzionava o non è mai esistito, e gli imputati hanno manipolato a proprio vantaggio il mercato della valuta digitale per i token dello zoo.  Inoltre, il deposito ha affermato che subito dopo aver completato la vendita di tutti i loro NFT, gli imputati hanno poi trasferito il denaro ai portafogli controllati dagli imputati.

Chi è Logan Paul e il suo progetto NFT CryptoZoo

Paul, 27 anni, ha attualmente oltre 23 milioni di abbonati sul suo canale YouTube, rendendolo una delle più grandi star della piattaforma. L’elenco degli altri imputati nel “Rug Pull” include l’assistente di Paul Danielle Strobel, Jeffrey Levin, il suo manager, Eduardo Ibanez, lo sviluppatore principale di CryptoZoo, Jake Greenbaum, uno dei fondatori di CryptoZoo, Ophir Bentov e Ben Roth.

La causa arriva quando Paul ha iniziato ad assumersi una certa responsabilità per il recupero delle perdite subite dagli investitori in CryptoZoo. La star online si è rivolta a Twitter la scorsa settimana per annunciare un programma di ricompense da 1,3 milioni di dollari per i giocatori delusi, scusandosi anche con il noto crypto YouTuber CoffeeZilla.

Il quale aveva pubblicato una serie di video in cui criticava Paul per il suo coinvolgimento nella situazione di CryptoZoo. Purtroppo, non è la prima volta che le celebrità mainstream vengono esaminate per il loro coinvolgimento nella promozione di progetti NFT.

Nell’agosto 2022, il gruppo di controllo dei consumatori statunitense Truth in Advertising (TINA) ha messo in guardia diciassette celebrità di alto profilo per presunta promozione di NFT senza adeguate divulgazioni.Tra cui, Gwyneth Paltrow, Eva Longoria, Floyd Mayweather, Tom Brady, DJ Khaled, Snoop Dogg e Paris Hilton.

Le collezioni NFT mirate includono le collezioni Bored Ape Yacht Club, World of Women e Autograph. Il gruppo afferma che le lettere ricordano alle celebrità di rivelare chiaramente qualsiasi collegamento materiale con le società NFT che stanno promuovendo, citando le regole di lunga data della Federal Trade Commission (FTC).

Logan Paul e Coffeezilla: la disputa

Sebbene lo YouTuber Coffeezilla abbia definito il gioco CryptoZoo una “truffa”, Logan Paul non lo vedrà in tribunale. Dopo essere stato coinvolto in una faida online con l’auto definito “detective di Internet” Coffeezilla, noto anche come Stephen Findeisen, Paul ha abbandonato le minacce legali fatte tempo fa tramite un video di risposta controverso, ora cancellato.

Infatti, Findeisen ha dichiarato di aver ricevuto la chiamata Logan in cui confessava di aver cancellato le due risposte e che stava ritirando le minacce di querela. Prima di ciò, Paul si era scagliato contro la serie di video in tre parti di Findeisen che criticavano il gioco crittografico apparentemente abbandonato di Paul, CryptoZoo.

In un secondo momento, il controverso YouTuber e combattente della WWE ha affermato cose diverse. Infatti, in un messaggio Discord, Paul ha affermato che il suo video di risposta, ora cancellato, in cui accusava Findeisen di aver creato “un pezzo diffamatorio” e minacciava un’azione legale, era, in effetti, “avventato e disallineato con il vero problema in questione”.

Dicendo, inoltre, che la guerra non era con Findeisen e promettendo di assumersi le responsabilità presentando un piano nel prossimo futuro. Paul, infine, aveva detto nel video che “CryptoZoo sta arrivando”, anche se non è chiaro quando, come o anche se quel sogno si realizzerà. 

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS