Le crypto news e il prezzo della settimana per PancakeSwap (CAKE), IOTA (MIOTA) e Tezos (XTZ)
Le crypto news e il prezzo della settimana per PancakeSwap (CAKE), IOTA (MIOTA) e Tezos (XTZ)
Trading

Le crypto news e il prezzo della settimana per PancakeSwap (CAKE), IOTA (MIOTA) e Tezos (XTZ)

By Alessia Pannone - 8 Apr 2023

Chevron down

Com’è andato il prezzo nell’ultima settimana per le crypto PancakeSwap (CAKE), IOTA (MIOTA) e Tezos (XTZ)? Quali saranno le performance future? Uno sguardo all’andamento e alle ultime novità di seguito.

Analisi delle crypto PancakeSwap (CAKE), IOTA (MIOTA) e Tezos (XTZ)

Ricordiamo che PancakeSwap è una piattaforma di exchange decentralizzata che permette lo scambio di token esistenti all’interno della Binance Smart Chain (BSC) senza perdere la custodia degli asset in qualsiasi momento.

IOTA, invece, è un progetto open-source, che consiste in un token crittografico, di nuova generazione e già distribuito, quindi non minabile. Tezos, infine, è una blockchain open source in grado di eseguire transazioni peer-to-peer e fungere da piattaforma per la distribuzione di smart contract.

PancakeSwap chiude marzo in negativo, il confronto con le crypto IOTA e Tezos

Come sappiamo, il settore DeFi nel mese di Marzo ha avuto una prima contrazione dall’inizio dell’anno. Questo perché il comparto ha risentito dei danni causati dalla finanza tradizionale, con i default di Silicon Valley Bank e Silvergate di una trentina di giorni fa.

Purtroppo, anche PancakeSwap (CAKE) ha chiuso il mese di Marzo in negativo a -5,50%. Questo ribasso va ad erodere il rialzo su base annuale, che al prezzo attuale di $3,68 si è ridotto ad un +16,7%.

In ogni caso, la TVL di PancakeSwap, confrontata con quella Totale della DeFi, da inizio anno ha una crescita risicata ad un +7% ed è passata da 3,23 Mld agli attuali $3,48. Tuttavia, è necessario sottolineare che in questi tre mesi l’andamento della TVL di Cake è sempre stato più lento di quella Totale.

Ad ogni modo, il prezzo di CAKE nelle ultime settimane si sta muovendo in una fase laterale in bassa volatilità. Allungando l’area di osservazione, possiamo vedere come dall’estate 2022 il prezzo si sia mosso in swing in un’area compresa tra il supporto a $3 e la resistenza in area $4,9/5. 

A Febbraio, invece, aveva dato l’impressione di poter puntare alla resistenza a $5, ma poi la decisione della SEC sul BUSD ha fatto virare nuovamente Pancake al ribasso. Così facendo ha rotto anche il supporto in area $4/3,95.

IOTA e la partnership con Multichain per facilitare l’interoperabilità con Shimmers

In un post sul blog di quest’ultima settimana, IOTA ha annunciato una partnership con Multichain, precedentemente nota come Anyswap, per facilitare l’interoperabilità con Shimmers.

Gli utenti potranno dunque scambiare token su entrambe le reti attraverso questa integrazione con il provider dell’infrastruttura cross-chain Web3. In particolare, i vantaggi si estenderebbero anche alla catena ShimmerEVM.

Inoltre, per la catena ShimmerEVM, consentirebbe l’interoperabilità non solo con IOTA ma anche con altre reti supportate da Multichain, tra cui Ethereum, Fantom e BSC testnet.

Per il contesto, Shimmers come IOTA è una rete a grafo aciclico diretto (DAG). Tuttavia, le transazioni sulla rete attraggono zero commissioni. Inoltre, offre smart contract personalizzabili e promette di offrire un ecosistema multi-catena scalabile.

In particolare, la rete è stata creata per testare le future funzionalità IOTA. Nel blog, infatti, si può leggere quanto segue: 

“Attraverso questa integrazione, i possessori di IOTA avranno accesso a un ecosistema Shimmer in rapida crescita e, con esso, opportunità di investimento per guadagnare rendimento sui loro token IOTA attraverso staking, yield farming e altro. Grazie al ponte Multichain, Shimmer e IOTA si avvicinano ancora di più, massimizzando la crescita e il successo reciproci.”

Tezos aggiorna il protocollo Mumbai e supera la soglia dei 26 milioni

Tezos (XTZ) ha registrato un enorme aumento del suo impegno sociale il 2 aprile 2023, poiché la metrica ha superato la soglia dei 26 milioni. Il motivo principale che alimenta questa ondata può essere l’ultimo aggiornamento del protocollo di Mumbai di Tezos, che è stato attivato pochi giorni fa.

Secondo la newsletter, l’era di Mumbai è uno degli aggiornamenti più significativi per Tezos, che ha introdotto funzionalità all’avanguardia che posizionano saldamente la blockchain di Tezos molto più avanti rispetto alla concorrenza.

Inoltre, grazie allo sforzo di sviluppo e all’aggiornamento del nodo di Bakers a Octez v16.1, Tezos ha avuto una delle transizioni più fluide. Questa è stata una versione importante in quanto ha corretto un difetto di implementazione nel nuovo binario del panettiere di Mumbai, il quale occasionalmente poteva indurre ad approvare erroneamente i blocchi e deteriorare la vivacità della rete.

Ad ogni modo, sebbene l’attivazione di Mumbai sia stata un importante aggiornamento della rete per Tezos, la risposta di XTZ non è stata all’altezza. Secondo CoinMarketCap, il grafico settimanale di XTZ è stato dipinto di rosso e scambiato a $1,10 con una capitalizzazione di mercato di oltre $1 miliardo.

È stato sorprendente notare che, nonostante il lancio del Protocollo di Mumbai, l’attività di sviluppo è diminuita la scorsa settimana. Tuttavia, i sentimenti positivi di XTZ sono aumentati, riflettendo la fiducia degli investitori nel token.

Il futuro di XTZ potrebbe sembrare migliore del presente, poiché la sua domanda nel mercato dei futures era considerevolmente alta, il che può aiutare a far salire il suo prezzo nei prossimi giorni.

Alessia Pannone

Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.