HomeNFTKylian Mbappé entra nel mondo del fantacalcio NFT di Sorare

Kylian Mbappé entra nel mondo del fantacalcio NFT di Sorare

Anche il giocatore francese Kylian Mbappé, col suo salario da 100 milioni di dollari annuali, entra nel mondo del fantacalcio NFT di Sorare. 

Mbappé e il suo ingresso nella startup francese Sorare NFT

Il celebre giocatore di calcio francese, Kylian Mbappé, è salito a bordo del celebre brand del fantacalcio con le carte NFT, Sorare

Seguito da Messi e Griezmann, anche Mbappé, che percepisce un salario annuale da 100 milioni di dollari, ha deciso lo scorso giugno 2022 di investire nel mondo del Web3. 

Nello specifico, Mbappé ha acquisito una partecipazione nella startup francese Sorare, come suo primo investimento nel mondo Web3, la sua unica carta NFT è stata acquistata per circa 416.000 euro dall’acquirente “Team Bamby”. 

Per celebrare tale successo anche in Sorare, il campione francese ha condiviso una storia su Instagram con i suoi 100 milioni di follower. 

In cambio, Sorare partecipa alla sua associazione “Inspired By KM” (IBKM), che sviluppa progetti educativi e aiuta i giovani svantaggiati a scoprire le opportunità offerte dalla tecnologia del Web3. 

Sorare, che vanta 1,8 milioni di utenti in tutto il mondo ed è valutata 4,3 miliardi di dollari, fornisce formazione, conferenze, materiali e un diploma speciale per i giovani con cui IBKM lavora.

Mbappé: una star del calcio non solo su Sorare NFT

Mbappé è un fuoriclasse non solo nel calcio e nella startup francese di Sorare NFT, ma anche in altri mercati internazionali di diversi settori. 

Insieme al padre, alla madre e alla sua principale consulente Delphine Verheyden, Mbappé trascende le sue fantastiche prestazioni sportive con bonus e contratti pubblicitari.

Il giocatore più pagato al mondo ha registrato 5 marchi presso l’Ufficio Europeo per la Proprietà Intellettuale, e sono: KM EDITION, KM MODE, ZEBRA VALLEY, SAZILEY PROD e OHZORA. 

Non solo, Mbappé ha collaborato con marchi di abbigliamento, gioielli, cinture, videogiochi e persino giocattoli o occhiali. 

Tra i nomi più celebri, ci sono il produttore americano di attrezzature sportive Nike, l’orologiaio svizzero Hublot, la casa di lusso francese Dior, il videogioco sviluppato da EA Sports FIFA e il produttore americano di occhiali Oakley per un guadagno totale stimato tra i 4 e i 5 milioni di euro.

A quanto pare, sono tanti i brand andati pazzi per Mbappé quando si tratta di sponsorizzazione, facendolo diventare il destinatario per eccellenza per i brand che si vogliono associare alla sua immagine di star del calcio. 

Mbappé: la sua popolarità anche negli USA e le sue donazioni

Cavalcando l’onda delle sponsorizzazioni, Mbappé è già una star sul mercato europeo. Dopo la sua visita nel territorio americano, però, il giocatore francese si è reso conto della sua popolarità anche negli USA, chissà se sotto un’ottica del prossimo Mondiale 2026. 

E infatti, è già apparso sui maxi schermi di Times Square a New York con i nuovi tacchetti Air Zoom Mercurial disegnati dal marchio con cui è sotto contratto. 

Inoltre, ha lanciato la sua società di produzione, Zebra Valley, nel luglio 2022 con grande clamore, dichiarando: 

“La partnership strategica tra Zebra Valley e l’NBA rappresenta un passo importante per unire i fan del calcio e del basket attorno a contenuti di qualità superiore, raccontando storie che contano”.

D’altronde, Mbappé è capace di esprimersi sia in inglese che in spagnolo, e di padroneggiare alla perfezione la comunicazione. 

Il celebre giocatore francese è anche campione di donazioni. Già nel 2018, Mbappé aveva donato tutti i suoi bonus per un ammontare totale di 350.000 euro, all’associazione Premiers de Cordée, a favore dei bambini ospedalizzati. 

Non solo, nel tempo Mbappé offre i suoi guadagni con la squadra francese alla sua associazione filantropica, Inspired By KM (IBKM), che sviluppa progetti educativi per giovani svantaggiati in connessione con la tecnologia Web3. 

Sia durante il COVID che non, il giocatore ha donato migliaia di euro a enti di beneficenza, uno diverso per ogni partita, dopo aver trovato un accordo legale con la FFF per inviarli direttamente senza passare dal suo conto bancario. A tal proposito, Sulle colonne del Time, nel 2018, Mbappé ha detto:

“Guadagno abbastanza soldi, molti soldi, quindi penso che sia importante aiutare chi ha bisogno. Molte persone soffrono, hanno malattie. Per le persone come noi, aiutare non è un grosso problema. Non cambia la mia vita, ma cambia la loro. Se è così, lo faccio con piacere.”

Sorare e la partnership quadriennale con la Premier League

Sorare e tutti i campioni che accoglie nel suo gioco di fantacalcio su blockchain, hanno ottenuto una nuova partnership quadriennale con la Premier League, lo scorso febbraio. 

In questo modo, anche i fan dei club inglesi potranno connettersi con i club e i loro giocatori preferiti in un modo del tutto nuovo. 

Infatti, grazie al nuovo accordo, i fan potranno collezionare, acquistare, vendere e scambiare le carte digitali NFT con licenza ufficiale, che presentano tutti i giocatori dei 20 club della Premier League. 

Non solo, proprio come se fossero dei manager, i fan possono anche costruire e gareggiare con squadre personalizzate per vincere grandi premi. 

Il gioco su blockchain si estende anche ad altre competizioni calcistiche globali, in quanto Sorare vanta di partnership con oltre 300 club e squadre di calcio nel mondo. 

Lionel Messi su Sorare NFT

Era novembre 2022, qualche mese dopo l’ingresso di Mbappé, che si è ufficializzata la collaborazione tra la startup francese Sorare e il sette volte vincitore del Pallone d’Oro Lionel Messi. 

Messi ha vinto la Coppa America 2021, 4 UEFA Champions League, 3 FIFA Club World Cup e 11 campionati in Spagna e Francia. Ha più di 160 caps per l’Argentina e vanta oltre 750 gol segnati in carriera tra club e nazionale. 

Con questa partnership, Messi è diventato anche lui ambassador di Sorare. La startup francese è un gioco free-to-play, basato su tecnologia NFT e quindi blockchain. 

Inizialmente, la piattaforma prevedeva solo il calcio come sport e quindi la possibilità per gli utenti di creare dei team da 5 giocatori con 5 carte NFT e vincere o perdere in base ai risultati delle partite vere. 

Successivamente, Sorare ha creato altri giochi, ampliando con partnership nel baseball e nel basket con grandi contratti come ad esempio l’NBA americana. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS