HomeTradingMercato crypto: andamento dei prezzi e ultime notizie per Shiba Inu (SHIB)...

Mercato crypto: andamento dei prezzi e ultime notizie per Shiba Inu (SHIB) e Zilliqa (ZIL)

Come sta performando il prezzo delle crypto Shiba Inu (SHIB) e Zilliqa (ZIL), anche in relazione alle ultime news? 

Di seguito, un approfondimento in merito all’analisi di mercato e alle ultime news che vedono protagoniste le due monete. 

Analisi delle crypto Shiba Inu (SHIB) e Zilliqa (ZIL) 

Ricordiamo che Shiba Inu (SHIB) è una crypto decentralizzata basata su Ethereum. Nello specifico, il suo successo è dovuto anche al contributo di importanti personalità legate al comparto blockchain come Elon Musk.

Zilliqa (ZIL), invece, è un software che mira a incentivare un network globale e distribuito di computer al fine di gestire una piattaforma blockchain che punta ad aumentare la scalabilità degli utenti attraverso lo sharding.

Shiba Inu potrebbe superare Dogecoin? L’opinione della CNBC

Una recente opinione della CNBC, il famoso sito web americano, ha esplorato la possibilità che Shiba Inu (SHIB) superi Dogecoin (DOGE) nella capitalizzazione di mercato il prossimo anno. Ma è davvero possibile? 

Vediamo, allo stato attuale, come sottolinea anche il rapporto DOGE è superiore a SHIB nella capitalizzazione di mercato con oltre $6 miliardi. Nello specifico, Dogecoin vanta attualmente una capitalizzazione di mercato di $12,59 miliardi. 

D’altra parte, la capitalizzazione di mercato di Shiba Inu è attualmente di $6,42 miliardi. Di conseguenza, considerando le cifre attuali, Shiba Inu avrebbe bisogno di ulteriori $6,17 miliardi di capitalizzazione di mercato per superare Dogecoin.

Un’area di competizione per le due crypto, come suggerito dal rapporto, è quella dell’utilità. Per utilità si intende la capacità di un bene nell’affrontare un’esigenza al di là del suo valore di mercato. 

Dunque, come sappiamo, l’utilità più importante di Dogecoin è nel suo utilizzo come mezzo di pagamento. Vediamo infatti che DOGE è utilizzato come pagamento diretto da alcune delle più importanti aziende al mondo: Tesla, Newegg, airBaltic e Twitch. 

Sull’altro versante, Shiba Inu mira ad aumentare la sua utilità attraverso vari progetti, come l’exchange decentralizzato Shiba Swap, Shiba Inu Metaverse e con giochi come Shiba Eternity. 

Per quanto riguarda le metriche on-chain, invece, vediamo che gli indirizzi attivi giornalieri di DOGE sono stati sempre più alti rispetto a quelli di SHIB. Dunque, in conclusione, si può affermare che la possibilità che Shiba Inu superi Dogecoin, al momento, è molto remota. 

Shiba Inu messa all’angolo dalle nuove memecoin: cosa sta succedendo? 

Nonostante Shiba Inu (SHIB) abbia performato bene negli ultimi tempi, ora nuovi memecoin sono apparsi nel mercato con un enorme picco nel loro prezzo, come PEPE, WOJAK e CHAD, e potrebbero comportare serie difficoltà per la moneta. 

Ad emergere nel mercato, per prima troviamo PEPE, un memecoin raffigurante una rana che sta aumentando la sua popolarità nel mondo delle criptovalute. Infatti, attualmente, detiene 10.000 detentori attivi su un’offerta totale massima di circa 420 trilioni di token sul mercato. 

Secondo CoinMarketCap, il prezzo di PEPE è pari a $0,0000002716 con un aumento del 130,92% del volume degli scambi. Poi c’è WOJAK, un altro memecoin basato su Ethereum che è stato elencato nel prestigioso exchange Bitget

Il prezzo di mercato ha iniziato a salire alle stelle non appena è stato quotato. Attualmente, il prezzo del Wojak varia a $0,0001388 con una diminuzione dell’11,51% del volume degli scambi.

Infine, vediamo CHAD, altro memecoin che si muove nell’attuale mercato delle criptovalute, diventando in poco tempo estremamente rialzista. Per ora, UniSwap v2 e v3 hanno elencato CHAD per il trading. 

Tuttavia, la memecoin possiede un’offerta massima di circa 235 miliardi di token e attualmente ha un prezzo di $0,00001516 con un aumento del 4,45% del volume degli scambi secondo CoinMarketCap. 

Fatalità o meno, con l’ascesa di vari memecoin con nuovi supporti e opportunità, il prezzo di SHIB è attualmente in calo. Infatti, secondo CoinMarketCap, SHIB varia intorno a $0,0000109 e 8 milioni di token sono stati trasferiti su un portafoglio morto nelle ultime 24 ore. 

Focus sul prezzo della crypto Zilliqa in vista del lancio di EVM: il confronto con Shiba Inu 

In base agli dati, vediamo che mercoledì il prezzo di ZIL è salito al punto più alto da febbraio. Nel frattempo, gli investitori attendono con ansia l’imminente lancio di EVM, Ethereum Virtual Machine. 

In tutto questo, ZIL è salito a un picco di $0,036, che era circa il 68% al di sopra del minimo da inizio anno. Dunque, questo balzo la rende una delle crypto più performanti del settore.

L’Ethereum Virtual Machine, prossimo al lancio per Zilliqa, è un software che esegue smart contract sulla rete Ethereum e al tempo stesso aiuta a rafforzare l’interoperabilità all’interno di diverse catene. 

Per Zilliqa, dunque, il lancio della sua implementazione EVM su mainnet avverrà il prossimo 25 aprile. L’integrazione di EVM avrà, ovviamente, numerosi vantaggi per l’ecosistema Zilliqa. 

Ad esempio, gli utenti saranno in grado di trasferire i propri ZIL nativi utilizzando portafogli popolari come MetaMask. Inoltre, gli sviluppatori potranno implementare smart contract Solidity.

Come previsto, a fronte di questa importante novità, il prezzo di Zilliqa ha visto un’inarrestabile corsa al rialzo. In particolare, il rally è stato dal minimo da inizio anno di $0,021 a un massimo di $0,036, come anticipato. 

Dunque, ZIL è riuscito a superare i livelli chiave molto importanti. Più di recente, infatti, ha superato la resistenza chiave a $0,0328, il punto più alto del 2 aprile. Spostandosi al di sopra di quel prezzo, la moneta ha invalidato il modello a doppio massimo che si stava formando.Di conseguenza, secondo vari esperti, è anche molto probabile che la moneta continui a salire, poiché gli acquirenti mirano al prossimo punto di resistenza chiave a $0,037, il punto più alto nell’aprile di quest’anno.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS