HomeNews dal MondoIl nuovo dato sul CPI e la reazione del mercato crypto

Il nuovo dato sul CPI e la reazione del mercato crypto

Uno dei rapporti più attesi del BLS è l’Indice dei prezzi al consumo (CPI), che fornisce preziose indicazioni sull’inflazione: vediamo anche come ha reagito il mercato crypto a questo nuovo dato.

Il Bureau of Labor Statistics (BLS) è un’istituzione fondamentale negli Stati Uniti, responsabile del monitoraggio, della preparazione e della diffusione di dati economici essenziali. 

Ieri, i mercati finanziari attendevano con impazienza la pubblicazione del CPI relativo allo scorso mese di aprile, prevista per le 14.30.

Oggi, è possibile dare uno sguardo attento al rapporto, guardando il report in correlazione con le previsioni effettuate. 

I risultati del CPI di aprile 2023

Il Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti ha pubblicato i risultati dell’Indice dei prezzi al consumo (CPI) per il mese di aprile 2023, rivelando importanti informazioni sullo stato dell’economia. 

L’indice CPI destagionalizzato per tutti i consumatori urbani (CPI-U) è aumentato dello 0,4% ad aprile, dopo un aumento dello 0,1% a marzo. Nell’arco di 12 mesi, l’indice di tutte le voci ha registrato un aumento del 4,9% prima della destagionalizzazione.

Tra i fattori che hanno contribuito all’aumento mensile dell’indice di tutti gli articoli, l’indice degli alloggi ha svolto un ruolo significativo, seguito dagli aumenti dell’indice delle auto e dei camion usati e dell’indice della benzina. 

Sebbene l’indice dell’energia abbia registrato un aumento dello 0,6% ad aprile, l’aumento dell’indice della benzina ha compensato i cali degli altri indici delle componenti energetiche.

Ad aprile, anche l’indice per tutte le voci, esclusi alimentari ed energia, è aumentato dello 0,4%, rispecchiando la crescita registrata a marzo. 

Notevoli aumenti sono stati osservati negli indici per l’alloggio, le auto e i camion usati, l’assicurazione dei veicoli a motore, le attività ricreative, l’arredamento e le operazioni per la casa e la cura della persona. 

Tuttavia, gli indici delle tariffe aeree e dei veicoli nuovi sono diminuiti nel corso del mese.

Esaminando le variazioni su 12 mesi, l’indice di tutti gli articoli ha registrato un aumento del 4,9% ad aprile. 

Nel frattempo, l’indice di tutti gli articoli, esclusi cibo ed energia, ha registrato un aumento del 5,5% nello stesso periodo di 12 mesi. 

Al contrario, l’indice dell’energia ha registrato un calo del 5,1% nei 12 mesi terminati ad aprile, mentre l’indice dei prodotti alimentari ha registrato un significativo aumento del 7,7% nell’ultimo anno.

I risultati dell’IPC di aprile forniscono indicazioni preziose sullo stato attuale dei prezzi al consumo nell’economia statunitense. L’aumento dell’indice di tutti gli articoli, insieme ai notevoli contributi di alloggi, auto e camion usati e benzina, evidenzia le pressioni inflazionistiche in corso. 

Questi risultati sottolineano l’importanza di monitorare le variazioni dei prezzi e il loro impatto sui vari settori, come quello abitativo, dei trasporti e dell’energia. 

Con la continua evoluzione dell’economia, i responsabili politici e gli operatori di mercato analizzeranno attentamente i dati dell’IPC per prendere decisioni informate sulle politiche monetarie e fiscali e sulle strategie di investimento.

I risultati dell’IPC di aprile 2023 hanno implicazioni significative per il mondo della finanza e delle criptovalute. L’aumento dei prezzi al consumo, come indicato dall’IPC, può avere un effetto a catena in vari settori dell’economia e dei mercati finanziari.

Nell’ambito delle criptovalute, i risultati dell’IPC possono anche influenzare il sentiment del mercato e le strategie di investimento. 

Le criptovalute, spesso considerate una copertura contro le pressioni inflazionistiche tradizionali, possono essere influenzate dalle variazioni dei prezzi al consumo. 

Con l’aumento dell’inflazione, gli investitori potrebbero cercare asset alternativi, tra cui le criptovalute, per proteggere il proprio patrimonio. 

Di conseguenza, l’aumento della domanda di criptovalute potrebbe far salire i loro prezzi.

L’importante impatto sulle crypto del report CPI

L’atmosfera sui mercati azionari ed anche quello delle crypto è sempre tesa fino al momento della pubblicazione del CPI. 

Dopo aver analizzato in parte i risultati del CPI rilasciato ieri, è importante sottolineare l’importanza dell’impatto di questo report sul mondo delle criptovalute.  

Tutti siamo al corrente che Bitcoin ed Ethereum stanno attualmente vivendo una traiettoria ascendente. 

Inoltre, anche le altcoin, che si riferiscono a criptovalute alternative al Bitcoin, stanno mostrando reazioni positive ai risultati del CPI. Sembra che il mercato stia trovando ottimismo nell’aria.

Gli esperti avevano previsto un aumento dello 0,4% su base mensile (MoM) e del 5% su base annuale (YoY). I dati confermano queste aspettative, con un aumento dello 0,4% su base mensile e una leggera variazione del 4,9% su base annuale. 

Questi numeri indicano un tasso di inflazione relativamente stabile, in linea con le previsioni degli esperti.

Un altro parametro essenziale da considerare è il CPI core, che esclude i costi volatili di cibo ed energia. Anche l’IPC core si allinea alle previsioni, rivelando un aumento dello 0,4% a bimestre (aumento del 5,5% a/a). 

Questo parametro riflette in modo più accurato le tendenze inflazionistiche sottostanti, in quanto esclude l’impatto dei settori volatili.

La pubblicazione dell’IPC conclude un periodo intenso all’inizio di maggio, caratterizzato da eventi significativi come la riunione del Federal Open Market Committee (FOMC) e la riunione della Banca Centrale Europea (BCE).

L’aggiornamento dell’IPC è l’ultima aggiunta a questa sequenza di step importanti dell’economia, che ha ulteriormente plasmato il panorama finanziario.

Ora l’attenzione si sposta sulla reazione dei mercati. In tempi di incertezza, è spesso prudente astenersi dal trading per qualche ora, finché il mercato non si stabilizza.

Il rapporto CPI è uno strumento fondamentale per gli investitori, gli economisti e i responsabili politici, in quanto fornisce informazioni cruciali sulle tendenze dell’inflazione.

Consente di valutare lo stato di salute generale dell’economia e di prendere decisioni informate in materia di politica monetaria e strategie di investimento.

Il BLS svolge un ruolo fondamentale nel garantire l’accuratezza e la tempestività di questi dati, migliorando la trasparenza e facilitando il funzionamento dei mercati finanziari.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS