HomeNews dal MondoKennedy: un sondaggio premia il candidato presidente USA pro-crypto

Kennedy: un sondaggio premia il candidato presidente USA pro-crypto

Sta circolando una notizia secondo cui un recente sondaggio darebbe addirittura favorito alle prossime elezioni del nuovo Presidente USA il candidato pro-crypto Robert Kennedy Jr. rispetto a Joe Biden. 

Il sondaggio, eseguito da Economist/YouGov, in realtà risale a metà giugno, ma nei sondaggi successivi della stessa fonte a quanto pare questo confronto non è più stato fatto. 

USA: i risultati del sondaggio a favore del candidato Presidente Kennedy pro-crypto

Non si tratta però di un vero e proprio sondaggio elettorale, perchè non rileva le intenzioni di voto. 

Si tratta invece di un sondaggio che rileva la ” Favorability” di figure pubbliche, ovvero il loro grado di consenso, non necessariamente politico. 

Infatti oltre a Robert Kennedy Jr. il sondaggio ha analizzato anche figure che non c’entrano nulla con la politica USA, come ad esempio Lionel Messi. 

I risultati ottenuti da Robert Kennedy Jr. sono decisamente buoni, anche se il campione era formato da meno di 1.500 persone, e non è nemmeno detto che tutti lo conoscessero. 

Il 13% degli intervistati ha dichiarato di avere un’opinione molto favorevole su di lui, mentre il 36% ha dichiarato di avere un’opinione abbastanza favorevole. Quindi in totale le opinioni favorevoli nei suoi confronti sono state il 49% del totale degli intervistati. 

Da notare che il 21% ha risposto che non ha un’opinione a riguardo, quindi le opinioni sfavorevoli sono state solamente il 30%. 

Questi sono numeri effettivamente molto positivi per il candidato pro-crypto, ma non indicano l’intenzione di voto. 

Addirittura nei sondaggi più recenti di Economist/YouGov Robert Kennedy Jr. non è nemmeno stato incluso nei candidati di cui sono state rilevate le intenzioni di voto. 

Gli altri candidati democratici

Il confronto più interessante è quello coin Joe Biden, attuale presidente ed appartenente allo stesso schieramento politico di Kennedy. Infatti i due dovrebbero sfidarsi alle primarie del Partito Democratico. 

I consensi nei confronti di Biden sono in calo da tempo. 

In questo sondaggio ha ottenuto il 45% di opinioni favorevoli, quindi comunque poco meno di Kennedy, ma addirittura il 52% di opinioni sfavorevoli, dato che solo il 3% del campione ha dichiarato di non avere un’opinione. 

Quindi perlomeno a livello di opinione personale Kennedy batte nettamente Biden. A livello invece di consensi elettorali Biden risulterebbe essere ancora molto avanti rispetto a Kennedy. 

L’altro candidato democratico forte è l’attuale vice-presidente Kamala Harris, che ha ottenuto però solo il 40% di opinioni favorevoli, con il 54% di opinioni a sfavore. 

I candidati repubblicani

Il principale candidato repubblicano, Donald Trump, ha ottenuto solo il 43% di opinioni favorevoli, ovvero meno anche di Biden. 

Nonostante ciò però i sondaggi ad oggi lo danno ancora favorito rispetto a Biden per quanto concerne l’ipotetico risultato elettorale se fossero loro due a sfidarsi.

Invece addirittura il 53% del campione ha espresso un’opinione non favorevole nei confronti dell’ex-presidente. 

Il suo principale sfidante alle primarie repubblicane sembra essere Ron DeSantis, non fosse altro per il fatto che è appoggiato da Elon Musk. 

DeSantis in questo sondaggio ha ottenuto solo il 41% di opinioni favorevoli, ma ben il 13% ha risposto che non lo conosce. Infatti gli sfavorevoli sono solamente il 46%. 

Per quanto riguarda l’ex vice-presidente Mike Pence, a fronte dell’11% che non risponde c’è solamente un 36% che esprime opinione favorevole, mentre il 53% esprime opinione sfavorevole. 

Altri personaggi famosi

Sempre Economist/YouGov pochi giorni fa ha effettuato un sondaggio simile che riguarda però personaggi famosi non politici. 

Da questo altro sondaggio è emerso che il 45% dei 1.500 intervistati ha risposto di avere un’opinione favorevole nei confronti di Elon Musk, ovvero esattamente alla pari con quanti hanno espresso opinione sfavorevole (il 10% non ha risposto). 

Per quanto riguarda Mark Zuckerberg invece solo il 26% ha espresso opinione favorevole, con il 12% che non ha risposto e addirittura il 63% che ha dichiarato di avere un’opinione sfavorevole nei suoi confronti. 

Interessante anche il fatto che interrogati in merito a Jack Dorsey, il co-fondatore ed ex CEO di Twitter, il 55% ha risposto di non conoscerlo, mentre solo il 12% ha risposto di avere un’opinione positiva nei suoi confronti, a fronte del 33% che ha espresso opinione negativa. 

Oltretutto questo sondaggio, effettuato circa un mese dopo quello precedente, è tornato a misurare la “Favorability” anche dei personaggi politici, ma stavolta escludendo Robert Kennedy Jr.

Biden è sceso al 42% di opinioni favorevoli, ovvero esattamente come Trump. DeSantis è precipitato al 37%, ovvero esattamente come Harris. 

Presidente USA: la possibilità di vittoria di Kennedy Jr., il candidato pro-crypto

Ad oggi le possibilità di vittoria del candidato democratico pro-crypto Robert Kennedy Jr. sembrano davvero scarse. 

Sembra essere il principale sfidante di Joe Biden, anche perchè di recente è salito dal 10% di consenso elettorale stimato al 15%. Ma con questi numeri risulta improbabile che possa battere il presidente Biden alle primarie. 

Kennedy sembra attrarre consensi soprattutto dalle fasce deboli della popolazione, tra cui però storicamente si conta un gran numero di astensioni. 

Va però detto che gli elettori di Trump hanno mediamente un’opinione più favorevole rispetto a Kennedy che non a Biden, quindi in teoria Kennedy se vincesse le primarie potrebbe togliere qualche voto all’ex-presidente. 

Paradossalmente Kennedy piace meno ai democratici più convinti, i cosiddetti liberal, mentre piace di più a conservatori e moderati che spesso votano repubblicano. 

Non bisogna però dimenticare che i consensi di Biden sono in calo, quindi se quelli di Kennedy dovessero continuare ad aumentare forse alla fine potrebbe avere qualche vaga chance di battere l’attuale presidente. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS