HomeCriptovaluteBinance: il crypto-exchange prevede il delist delle stablecoin, ma non di Bitcoin

Binance: il crypto-exchange prevede il delist delle stablecoin, ma non di Bitcoin

Il popolare crypto-exchange di Binance ha dichiarato che c’è una probabilità che entro giugno 2024, potrebbero essere delistate tutte le stablecoin nel mercato europeo, Bitcoin senza pericolo.

Il motivo è la sua conformità al regolamento del MiCa (Markets in Crypto Assets). 

Binance: sì Bitcoin, ma probabile delist di tutte le stablecoin dal crypto-exchange nel mercato europeo

Binance ha rivelato che probabilmente entro giugno 2024, potrebbero essere delistate dal crypto-exchange tutte le stablecoin per il mercato europeo. In questo modo, il crypto-exchange sarebbe conforme al regolamento MiCA (Markets in Crypto Assets) che sta lavorando proprio su questo argomento. 

Marina Parthuisot, responsabile legale di Binance France, ha dichiarato in un’audizione pubblica online ospitata dall’EBA (Autorità bancaria europea) come segue:

“Ci stiamo dirigendo verso un delisting di tutte le stablecoin in Europa il 30 giugno. Questo potrebbe avere un impatto significativo sul mercato europeo rispetto al resto del mondo”.

A quanto pare, dunque, il MiCA sta procedendo insieme all’EBA e all’Autorità Europea degli Strumenti Finanziari e dei mercati (ESMA), a dare nuove disposizioni sulle stablecoin, senza scontare alcuna “pena” anche a quelle già presenti sul mercato. 

Le stablecoin sono tutte quelle crypto il cui valore è ancorato ad altri asset come valuta fiat, o oro. La stablecoin con capitalizzazione di mercato più grande è Tether (USDT), seguita da USD Coin (USDC) e Dai (DAI) e Binance USD (BUSD). 

Va ricordato che il MiCA intende rendere l’UE la prima grande giurisdizione al mondo con una normativa completa sulle criptovalute, consentendo agli scambi e ai fornitori di wallet di operare in tutto il blocco con una sola licenza.

Binance: l’intervento di Changpeng Zhao definisce la presente una fake news

Mentre tutte le riviste hanno riportato la dichiarazione di Parthuisot sul delist delle stablecoin, Changpeng CZ Zhao, il CEO di Binance, sarebbe intervenuto mettendo dubbi sulla notizia. 

“Marina Parthuisot, direttore legale francese di Binance, ha dichiarato che, poiché il disegno di legge MiCA che entrerà in vigore nel giugno 2024 non ha ancora approvato alcuna stablecoin, Binance prevede di delistare tutte le stablecoin in Europa il 30 giugno 2024.  CoinDesk 

4. È stata una domanda estrapolata dal contesto. In realtà, abbiamo un paio di partner che stanno lanciando EUR e altre monete stabili, naturalmente in modo del tutto conforme.”

In pratica, CZ ha commentato la notizia partendo col numero “4”, il suo solito stenografico per accusare attacchi e fake news. Non solo, CZ ha voluto avvisare la crypto-community che Binance sta lanciando EUR e altre stablecoin insieme ad un paio di partner, in un modo del tutto conforme. 

Binance e MiCA: i cambiamenti precedenti per adeguarsi al regolamento europeo

Il fatto che c’è la possibilità che Binance potrebbe delistare tutte le stablecoin nel mercato europeo, per essere conforme al MiCA, non è così impossibile. 

Infatti, già in precedenza, il popolare crypto-exchange ha dovuto fare dei cambiamenti per appunto adeguarsi al regolamento crypto europeo

Come quella di aver ritirato la domanda di una licenza da operatore custodia crypto in Germania a luglio 2023. 

Tale cambiamento di prospettiva è arrivato dopo che Binance avrebbe messo in pratica un dietrofront anche nel mercato dell’Austria, Belgio, Paesi Bassi e Cipro. 

In tutti questi casi, la motivazione è stata sempre il suo voler essere adeguato a qualcosa di più grande e cioè il MiCA. 

Non solo, sempre riguardo a Binance e stablecoin, pare che a fine agosto il crypto-exchange avrebbe deciso di interrompere il suo supporto a BUSD dal prossimo gennaio 2024. La motivazione, in questo caso, non riguarda però la conformità col MiCA. 

Bitcoin e stablecoin: le reazioni dopo le news del crypto-exchange

Quello che fa Binance come crypto-exchange è principalmente quello di offrire soluzioni di trading per tutte le criptovalute, Bitcoin e stablecoin comprese. 

La presente notizia, però, pare non abbia scatenato alcuna reazione intensa sul mercato crypto. 

Bitcoin (BTC) è in leggero bear market negli ultimi sette giorni, ma solo del 2%. Anche Tether (USDT) e USD Coin (USDC) vedono un leggero calo in termini di capitalizzazione di mercato. 

E infatti, USDT ha toccato nella notte gli 83,26 miliardi di dollari di market cap, assestati ora a 83,19 miliardi di dollari. In realtà, sette giorni fa il market cap di USDT era di 83,05 miliardi di dollari. 

USDC, invece, è in calo negli ultimi sette giorni col market cap che è passato da 26,16 miliardi di dollari agli attuali 25,78 miliardi di dollari. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick