HomeSponsoredBTCBSC: manca solo $1 milione al termine della prevendita

BTCBSC: manca solo $1 milione al termine della prevendita

SPONSORED POST*

La prevendita di BTCBSC ha superato tutte le aspettative, raggiungendo in breve tempo i $5 milioni: manca quindi solo $1 milione o poco più al suo termine, un traguardo notevole, visto che è partita solo lo scorso 5 settembre. 

Il token ispirato a Bitcoin può contare su aspetti molto interessanti per gli investitori, come il meccanismo di staking e quindi l’eliminazione dei costi del mining, da sostenere con BTC, e la riduzione dei consumi di energia, dato che sfrutta il meccanismo di consenso PoS al posto del PoW di Bitcoin.  

Ma vediamo nel dettaglio le caratteristiche di questo nuovo progetto che si sta avvicinando molto velocemente al termine della sua prevendita.

Bitcoin BSC: in cosa consiste?

BTCBSC si avvicina alla fine della sua prevendita, con un token al costo di $0,99, ovvero lo stesso valore che Bitcoin aveva nel 2011. Ispirandosi a BTC, Bitcoin BSC è uno dei cloni di Bitcoin, quindi uno dei token 2.0 in grado di offrire rendimenti alti ai primi investitori: un esempio su tutti è BTC20, che ha dato il 688% in più a chi ha investito nella sua prevendita.  

Bitcoin in questo momento non se la passa bene, infatti ha subito perdite molto consistenti negli ultimi tempi, anche se le previsioni nei suoi confronti restano positive, in particolar modo per l’approvazione degli ETF spot su BTC, che si ritiene molto vicina. 

Pur prendendo spunto da Bitcoin, Bitcoin BSC ne cambia e persino migliora alcuni aspetti: innanzitutto è costruito sulla BNB Smart Chain di Binance, una blockchain che usa il Proof of Stake e non il Proof of Work come Bitcoin. Di conseguenza, si ha un consistente risparmio di energia e anche sui costi del mining, usato da Bitcoin.

BTCBSC invece usa lo staking, che permette ai suoi detentori di ottenere guadagni passivi; inoltre il token è di tipo BEP-20, quindi compatibile con dApp come il wallet MetaMask, per cui è anche più facile vendere e acquistare i token.

Lo staking qui funziona in questo modo: quando i token BTCBSC vengono messi in stake, restano bloccati per 7 giorni. Al termine di questo lasso di tempo, la ricompensa ottenuta sarà proporzionale al numero di token bloccati rispetto all’intero pool di staking. 

Gli investitori possono trovare attraente anche il fatto che le ricompense per lo staking di BTCBSC sono distribuite in parallelo con BTC, in quanto ogni 10 minuti circa, quindi quando è convalidato un blocco su Bitcoin, vengono distribuite le ricompense per lo staking di Bitcoin BSC. 

La prevendita di BTCBSC sta per terminare: manca solo $1 milione

Nonostante sia partita solo il 5 settembre, in 20 giorni la prevendita è riuscita a superare ogni record, prima raggiungendo il soft cap e adesso a poco più di $1 milione dal traguardo finale. Il costo di un token è pari a $0,99, una cifra accessibile a tutti; la fornitura totale è di 21 milioni e il market cap previsto è pari a $6 milioni, una soglia che permette al valore del token di crescere. 

Chi è interessato, può ancora acquistare i token BTCBSC, collegando il proprio crypto wallet alla pagina ufficiale del progetto e scambiando ETH, USDT o BNB con il numero di token desiderati. 

Al termine della prevendita è previsto per ora il listing su un exchange DEX, basato sempre sulla BNB Smart Chian di Binance. 

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS