HomeCriptovaluteBuone news da Coinbase per Bitcoin e criptovalute

Buone news da Coinbase per Bitcoin e criptovalute

Ieri, è giunta una buona news per gli utenti statunitensi di Coinbase che vogliono speculare sui prezzi di Bitcoin e criptovalute. 

Dopo mesi in cui il maggiore exchange americano aveva minacciato di andarsene dal paese, la notizia di ieri conferma invece che è più che intenzionato a restarci, e ad espandere l’offerta dei propri servizi crypto rivolta proprio a quel mercato. 

Coinbase news: il trading di future su Bitcoin regolamentato

La notizia è che ora i trader statunitensi possono negoziare future crypto regolamentati con leva anche grazie a Coinbase Financial Markets. 

Coinbase Financial Markets (CFM) è il braccio di Coinbase che ha ottenuto l’approvazione della NFA per poter offrire prodotti derivati regolamentati come i future crypto. 

A tal proposito a settembre fa l’exchange aveva creato Coinbase Advanced, ovvero una specifica piattaforma di trading al dettaglio per poter finalmente mettere a disposizione dei propri clienti che lo scambio di contratti future perpetui regolamentati. 

Coinbase Advanced inizialmente era accessibile solo ad utenti non statunitensi, mentre ora sarà aperta anche a loro. 

Va ricordato che il grosso dei clienti di Coinbase sono statunitensi, quindi è importante che possano offrire questo servizio anche a loro. 

I contratti future disponibili su Coinbase Advanced sono appositamente dimensionati per i trader retail, con tagli da un centesimo di Bitcoin ed un decimo di Ethereum

Si tratta di derivati finanziari che offrono ai trader la possibilità di coprire il rischio, diversificare i propri portafogli, fare trading con la leva finanziaria e speculare sulla direzione in cui ci si aspetta che andrà il mercato (sia al rialzo che al ribasso). 

La piattaforma di Coinbase

Da notare che la piattaforma Coinbase Advanced è integrata nell’exchange di Coinbase, che quindi consente ai trader di accedere sia ai mercati spot che a quelli dei future con un unico account ed un unico accesso. 

Di fatto è qualcosa di molto simile a ciò che accade anche su altri exchange crypto, ma la cosa non è affatto scontata trattandosi in questo caso di servizi offerti al pubblico statunitense. 

Ad esempio la piattaforma internazionale di Binance non accetta utenti residenti negli USA, tanto che per costoro è stata creata un’apposita piattaforma (Binace US) che però ha avuto parecchi problemi di carattere normativo ed ora è in disuso. 

Per Coinbase non deve essere stato affatto semplice riuscire ad arrivare ad avere tutte le autorizzazioni necessarie per poter integrare un simile servizio sul suo exchange, nonostante il fallimento di FTX ed il parziale ritiro di Binance US da questo specifico mercato. 

Ormai è passato quasi un anno da quanto la piattaforma di scambio di future crypto di FTX, una delle più utilizzate in assoluto negli USA, è stata chiusa. 

Ora, una volta entrati su advanced.coinbase.com, anche gli utenti americani potranno vedere la nuova sezione Futures nel menu a sinistra accanto a Spot, Wallet, Ordini e Altro. 

Per poter operare su coinbase.com/futures occorre però fare domande e venir abilitati dopo aver fornito alcune informazioni personali. 

Tutti i contratti future su Coinbase Advanced sono regolati in USD.

I future crypto

I future crypto vengono utilizzati dagli speculatori, al posto dei classici scambi spot, in particolare per due motivi. 

Il primo, più ovvio, è che consentono speculazioni in leva, ovvero prendendo in prestito dei fondi per poter ottenere risultati maggiori. 

Dato però che questo implica anche potenziali perdite maggiori, ne si consiglia l’utilizzo solo a trader esperti, dato che perdere in questo modo tutto ciò che si perde è tutt’altro che difficile. 

Il secondo, per operatori più esperti, è la possibilità di scommettere sia sui rialzi che sui ribassi. 

Grazie ai future infatti è possibile sia aprire posizioni long, con le quali si scommette su un rialzo dei prezzi, sia però anche posizioni short, con cui si scommette sui ribassi. 

Questa è una funzionalità totalmente assente sui mercati spot, anche se esistono alcune manovre particolare che possono consentire di ottenere qualcosa del genere. 

Tuttavia l’unione di leva finanziaria e posizioni long/short costituisce un pacchetto che non ha eguali sui mercati spot. 

Infatti la maggior parte degli speculatori preferisce operare sul mercato dei future. Basti dire che, ad esempio, nelle ultime 24 ore sul mercato spot di Binance ci sono stati scambi per circa 12,4 miliardi di dollari, mentre su quelli dei future della stessa piattaforma sono arrivati a 58 miliardi. 

I mercati spot vengono utilizzati primariamente da investitori a medio/lungo termine, mentre gli speculatori a breve termine preferiscono il mercato dei derivati (future e opzioni). 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS