HomeTradingNews e prezzi per le crypto Arbitrum (ARB), Cronos (CRO) e Stellar...

News e prezzi per le crypto Arbitrum (ARB), Cronos (CRO) e Stellar (XLM)

Crypto news: quali notizie coinvolgono le monete Arbitrum (ARB), Cronos (CRO) e Stellar (XLM)?

Vediamo di seguito una panoramica anche in merito all’andamento dei prezzi attuali e futuri.  

Arbitrum: il confronto con il prezzo delle crypto Cronos e XLM 

Il prezzo di Arbitrum (ARB) ha toccato i $0.95 mercoledì, evidenziando un aumento del 25% negli ultimi dieci giorni. L’analisi on-chain individua indicatori chiave che potrebbero favorire il superamento della soglia di $1 per ARB nei prossimi giorni.

Il trend al rialzo del prezzo di Arbitrum prosegue nella sua seconda settimana consecutiva, mentre gli investitori rialzisti, soprattutto le cosiddette “balene” (grandi investitori), continuano ad accumulare una pressione d’acquisto crescente. 

L’analisi dei dati mostra che i possessori di grandi quantità di ARB, tra 1 e 100 milioni di token, hanno aumentato in modo significativo le loro partecipazioni di 20 milioni di ARB tra il 23 ottobre e il 1 novembre. 

Questo tipo di analisi offre uno sguardo in tempo reale sui movimenti dei token detenuti da questi grandi investitori. Quando le balene continuano ad accumulare durante un periodo di rialzo, si presume che scommettano su ulteriori incrementi di prezzo.

Valutato al prezzo corrente di circa $0.95,  l’accumulo di 20 milioni di ARB da parte delle balene nella scorsa settimana ha un valore di circa 19 milioni di dollari. Considerando il peso e l’influenza di tali grandi investitori all’interno dell’ecosistema blockchain, questo massiccio accumulo potrebbe rafforzare la fiducia degli investitori al dettaglio.

Sebbene il sentimento generale intorno al prezzo di Arbitrum sia principalmente rialzista, l’analisi storica dei dati suggerisce che la resistenza a $1 potrebbe presentare un ostacolo significativo.

Con 56.490 indirizzi che hanno acquistato 1.9 miliardi di ARB al prezzo minimo di $1.04, la chiusura anticipata di queste posizioni potrebbe innescare una correzione immediata del prezzo di Arbitrum.

Tuttavia, se le balene continuano ad accumulare ARB, il trend al rialzo dei prezzi potrebbe superare la soglia dei $1.50. 

La partnership di Cronos e XRP Ledger con Atato per la custodia di asset digitali

Di recente, Atato, il custode di asset digitali, ha annunciato un’importante integrazione con Cronos Chain e XRP Ledger. Il focus principale di questa partnership è sfruttare la potente funzionalità Bring-Your-Own-Chain (BYOC).

Si prevede che questa integrazione non solo stimolerà il settore DeFi e GameFi, ma rafforzerà anche il ruolo di XRP Ledger (XRPL) nell’ecosistema blockchain.

BYOC rappresenta una soluzione di custodia che semplifica l’integrazione di diverse blockchain con un singolo clic. L’obiettivo a lungo termine è favorire la coesistenza fluida di molteplici blockchain, promuovendo così un’ampia adozione. 

Guillaume Le Saint, co-fondatore di Atato, ha sottolineato l’incremento della richiesta da parte degli utenti di proteggere e controllare i propri token su diverse catene tramite un’interfaccia utente semplificata. 

Ha inoltre aggiunto che tale domanda è cresciuta notevolmente con la proliferazione di vari Layer 1, Layer 2 e sottoreti nei diversi ecosistemi.

Atato ha dichiarato che l’integrazione BYOC mira a supportare sviluppatori Web3, startup e piccole e medie imprese (PMI) affiliate a XRP Ledger, ecosistemi Cronos e altri, con l’obiettivo comune di creare un ambiente sicuro, interoperabile e conforme per i partecipanti emergenti nel mondo Web3.

Inoltre, questa integrazione agevola la connessione e l’utilizzo semplificato delle applicazioni decentralizzate (dApp) su tutte le reti blockchain tramite la funzionalità WalletConnect di Atato. 

Data la crescente minaccia di attacchi informatici, Atato sottolinea l’importanza di porre una forte enfasi sulla sicurezza fin dalle prime fasi di sviluppo, come sottolineato nel loro comunicato stampa.

Stellar (XLM) rompe le linee di tendenza e si prepara a una possibile crescita

La crypto Stellar (XLM) ha di recente rotto una linea di tendenza discendente di 100 giorni, precisamente il 19 ottobre.

In seguito, ha superato l’area di resistenza orizzontale di $0.110, precedentemente superata al ribasso. L’analisi temporale giornaliera mostra il suo declino sotto una linea di tendenza discendente risalente a luglio, toccando un minimo di $0.101 il 12 ottobre.

Sebbene il declino abbia portato ad una rottura dall’area di supporto orizzontale di $0.110, il prezzo ha presto recuperato terreno.

Inoltre, la Stellar Foundation ha pubblicato la revisione del terzo trimestre, mostrando i progressi sulla roadmap, come il prossimo rilascio della piattaforma di smart contract Soroban e le nuove funzionalità su Stellar Asset Sandbox, un banco di prova per la tokenizzazione di asset sulla rete Stellar.

Un’analisi più dettagliata dell’Indice di Forza Relativa (RSI) nel grafico giornaliero supporta l’andamento rialzista attuale. 

Ricordiamo che gli operatori usano l’RSI come indicatore di momentum per valutare se un mercato è ipercomprato o ipervenduto, decidendo di accumulare o vendere un asset. 

Un RSI superiore a 50 in un trend rialzista indica un vantaggio per i rialzisti, mentre un RSI inferiore a 50 indica il contrario.

L’RSI attuale, al di sopra di 50 e in aumento, indica un trend rialzista. Inoltre, il noto trader di criptovalute Sherlockwhale prevede un ulteriore rialzo dopo questa deviazione.

Se XLM continuerà a salire, il prossimo livello di resistenza si trova a $0.160, determinato da un’area orizzontale e dal livello di resistenza di ritracciamento di 0.618 Fib.

Sebbene vi sia un’aspettativa rialzista per il prezzo di XLM, se si verificasse una chiusura al di sotto dell’area orizzontale di $0.110, ciò invaliderebbe la rottura e il recupero. In tale scenario, ci si aspetterebbe un calo del 35% a $0.077.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS