HomeCriptovaluteBoom per la crypto di LimeWire nell'ultima settimana

Boom per la crypto di LimeWire nell’ultima settimana

LimeWire è una piattaforma crypto di pubblicazione di contenuti su Algorand basata su intelligenza artificiale. 

Ha anche una sua criptovaluta, ovvero il token LMWR, che negli ultimi giorni si è reso protagonista di un vero e proprio spike. 

Lo spike di LMWR, la crypto di LimeWire

LMWR ha esordito sui mercati crypto solo a maggio di quest’anno, con un prezzo iniziale assurdo di 1,9$. 

Dato che questo prezzo iniziale era davvero esagerato, già il giorno successivo al lancio il prezzo era sceso a 0,5$, e quattro giorni dopo era sceso anche sotto gli 0,15$.

Probabilmente il prezzo iniziale non aveva proprio senso, tanto che non conviene prenderlo come riferimento. Anche perchè in seguito non solo è sceso anche sotto gli 0,07$, ma ha lateralizzato a lungo sotto gli 0,10$ da giugno in poi.

Infatti ancora a fine ottobre era sotto gli 0,09$, ma a partire dal 4 novembre ha iniziato una spettacolare risalita. 

Prima è salito a 0,15$, poi due giorni dopo sopra gli 0,25$, superando infine ieri gli 0,52$. A quel punto aveva guadagnato il 420% in soli tre giorni, ed infatti oggi è sceso fino a 0,33$.

Il valore attuale comunque è del 280% superiore a quello di sette giorni fa, quando non superava per l’appunto gli 0,09$. 

I motivi dello spike

Non sembrano esserci motivi solidi alla base di questo spike. 

Addirittura il 6 novembre la coppia di scambio LMWR/USDT è risultata essere la prima in assoluto per volumi su KuCoin. 

Probabilmente quindi si tratta di FOMO, ovvero di uno spike speculativo, come sembrerebbe confermato dal movimento al ribasso di oggi che lo ha riportato in poche ore da 0,52$ a 0,33$.

Non bisogna però sottovalutare il fatto che l’esordio è avvenuto a quota 1,92$ prima che i mercati crypto andassero in difficoltà a giugno. Tuttavia mentre il prezzo di Bitcoin si riprendeva il 20 giugno, quello di LMWR ha continuato a scendere fino a metà agosto. 

Inoltre mentre la recente ripresa dei mercati crypto è iniziata a metà ottobre, il prezzo del token di LimeWire ha continuato a lateralizzare fino al 3 novembre. 

Questo indica abbastanza chiaramente che l’andamento del prezzo di LMWR non sta seguendo quello generale dei mercati crypto. 

LimeWire 

Negli ultimi giorni non ci sono state notizie che possano giustificare un +420% in soli tre giorni, anche se il progetto in effetti qualche novità l’ha avuta. 

In particolare la piattaforma LimeWire AI ad ottobre ha fatto registrare il numero massimo di visite, da quando esiste, superando il milione.

È possibile che questo spike sia legato al boom che stanno avendo gli investimenti in Intelligenza Artificiale. 

Infatti proprio a partire dal 2 novembre c’è stato un nuovo piccolo boom sui mercati finanziari tradizionali dei titoli legati all’AI. 

Prendendo come riferimento Nvidia, che sta trascinando il settore ormai da maggio, proprio il 2 novembre il titolo ha fatto registrare un improvviso +2% in apertura di borse, continuando la crescita anche nei giorni seguenti. In totale ad oggi ha guadagnato il 9% dal primo novembre, ed il 17% dal 31 ottobre. 

LimeWire è una piattaforma per creator di contenuti, artisti e brand per creare community. I creator possono utilizzarla per creare flussi di entrate ricorrenti, offrendo ai fan accesso esclusivo alla propria community. 

A metà dell’anno scorso il progetto raccolse 10,4 milioni di dollari di investimenti da investitori come Kraken Ventures, Crypto.com Capital, GSR e Arrington Capital, anche se solo nel mese scorso la piattaforma sembra aver iniziato a decollare. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS