HomeCriptovaluteBitcoinGli analisti di mercato aspettano l’ETF sul Bitcoin a gennaio 2024 e...

Gli analisti di mercato aspettano l’ETF sul Bitcoin a gennaio 2024 e la Standard Chartered Bank riafferma le previsioni

Con una sicurezza del 90% gli analisti di mercato prevedono l’approvazione ed il lancio dell’ETF sul Bitcoin a gennaio 2024, nel frattempo la rinomata banca Standard Chartered continua ad affermare le proprie previsioni positive sull’andamento del Bitcoin.

Le previsioni della Standard Chartered Bank dopo l’approvazione dell’ETF sul Bitcoin 

La proiezione di Standard Chartered del Bitcoin a 100mila dollari, non solo conferma le sue previsioni precedenti di aprile, ma si allinea in modo impeccabile con l’attuale traiettoria di crescita del Bitcoin.

L’aumento significativo del valore di BTC può essere attribuito a diversi fattori, con particolare rilievo all’introduzione del primo Exchange-Traded Fund (ETF) di Bitcoin spot negli Stati Uniti. Tale sviluppo ha notevolmente amplificato l’interesse degli investitori, contribuendo in modo sostanziale all’incremento del valore del Bitcoin.

Inoltre, Standard Chartered evidenzia la posizione predominante del Bitcoin nel mercato delle criptovalute come un catalizzatore fondamentale per la sua crescita prevista. 

La resilienza e la capacità dell’asset digitale di mantenere una posizione di rilievo in mezzo alle fluttuazioni del mercato lo collocano favorevolmente per un’espansione sostenuta.

Un evento cruciale che si avvicina è l’imminente dimezzamento del Bitcoin

Questo processo, caratterizzato da una riduzione del numero di Bitcoin assegnati per il mining, dovrebbe esercitare un’influenza positiva sul valore della criptovaluta.

La convergenza di questo evento di dimezzamento con il sentimento positivo generale e la solida performance del Bitcoin crea un ambiente propizio per una crescita sostanziale.

È imperativo sottolineare che la previsione ottimistica di Standard Chartered evidenzia la natura intrinsecamente dinamica del mercato delle criptovalute.

La proiezione della banca si fonda sulla continua crescita e sulla duratura supremazia del Bitcoin sul mercato. 

Nell’evoluzione del panorama degli asset digitali, il Bitcoin rimane un pilastro, potenzialmente in grado di raggiungere nuove vette sia in termini di valore che di influenza nel corso del prossimo anno.

L’ETF sul Bitcoin sarà approvato al 90% a gennaio 2024

L’analista senior di ETF di Bloomberg, Eric Balchunas, ha ribadito una posizione ferma sull’alta probabilità di approvazione di un Exchange-Traded Fund (ETF) di Bitcoin a gennaio, mantenendo una probabilità costante del 90%, una posizione mantenuta per mesi. 

Nonostante la recente moderazione dell’ascesa del Bitcoin, la criptovaluta ha mantenuto una valutazione al di sopra della soglia cruciale dei 37.000 dollari, rafforzando le aspettative di stabilità intorno ai 35.000 dollari. 

Balchunas rimane ottimista riguardo all’approvazione dell’ETF, respingendo la prospettiva di un rifiuto su larga scala come una “possibilità remota”. In risposta alle richieste di informazioni, Balchunas sottolinea il continuo controllo dei depositi modificati e finali e chiede chiarezza sulla creazione di denaro in natura rispetto a quella in contanti. 

Il mercato prevede una potenziale corsa al rialzo guidata da eventi come il dimezzamento del Bitcoin e l’imminente approvazione dell’ETF. Balchunas sottolinea gli sforzi di collaborazione in corso, suggerendo che una smentita è improbabile. 

Ciononostante, l’analista Fifty Pawlow esprime scetticismo, sollevando dubbi sulla persistenza di Bloomberg nella sua previsione del 90% nonostante le potenziali imprecisioni. 

Balchunas, in un commento successivo, minimizza il dibattito sulle date specifiche, sottolineando gli sforzi concertati della SEC e degli emittenti per accelerare la preparazione degli ETF nell’ambito del ciclo attuale. 

Il sentimento generale nella comunità delle criptovalute è quello di un passaggio dalla messa in discussione della probabilità di approvazione alla speculazione nell’imminenza dell’evento. 

Le riserve di Pawlow, espresse un’ora dopo il post di Balchunas, permangono senza un riconoscimento diretto al momento in cui scriviamo.

Conclusioni 

In conclusione, la traiettoria che il Bitcoin sta attualmente tracciando, sostenuta dalla lungimiranza di Standard Chartered, indica un futuro interessante per la criptovaluta di punta. 

La previsione di una valutazione di 100.000 dollari entro il 2024 non solo racchiude la resilienza dimostrata di fronte alle sfide del passato, ma anche l’impatto trasformativo di sviluppi chiave come il lancio dell’ETF Spot Bitcoin e l’imminente evento di halving.

A proposito dell’ETF, gli analisti di Bloomberg confermano al 90% l’approvazione da parte della SEC già a gennaio 2024. Una svolta epocale che cambierà il mondo della finanza. 

In quest’epoca di cambiamenti senza precedenti, la valutazione di 100.000 dollari in Bitcoin rappresenta più di una semplice pietra miliare numerica. Essa simboleggia la crescente accettazione degli asset digitali decentralizzati.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS