HomeBlockchainArbitrum DAO approva la distribuzione di $23 milioni in finanziamenti nella crypto...

Arbitrum DAO approva la distribuzione di $23 milioni in finanziamenti nella crypto ARB

Il 2 dicembre, la DAO di Arbitrum ha approvato, con il 66% a favore, la proposta per la distribuzione di $23,4 milioni in ARB a 26 progetti crypto.

Il programma di incentivi del DAO di Arbitrium: S.T.I.P 

Questa proposta è parte del Short Term Incentive Program (STIP), programma per incentivare i builder a costruire sulla blockchain di Arbitrum, lo STIP al momento ha un hard-cap a 50 milioni di ARB.

Il DAO ha approvato l’aggiunta di capitale, una mossa strategica in previsione della bull run che si sta andando a generare.

Questo round riuscirà a fornire liquidità a circa 56 nuovi progetti per supportare diversi builder emergenti e creare un ambiente migliore per tutti coloro che vorranno iniziare ora a costruire.

I progetti che verranno finanziati dallo STIP di Arbitrum

Tra i progetti più grandi della rete che hanno ricevuto dei fondi possiamo trovare:

  • Gains Network – $5 milioni, 4.5 milioni ARB.
  • Stargate – $2 milioni, 2.2 milioni ARB.
  • Synapse – $2 milioni, 2.2 milioni ARB. 

Attualmente la proposta all’interno del DAO ha chiuso le votazioni e si trova in un periodo di attesa, in cui altre proposte vengono eseguite ed applicate nella blockchain.

Non tutti sono favorevoli al finanziamento supplementare di nuovi progetti, c’è comunque un 33.87% che hanno votato a sfavore della proposta.

Crypto news: non tutti sono favorevoli alla proposta del Arbitrum (ARB) DAO 

Alcuni tra i progetti più grandi della rete di Arbitrum hanno votato contro la distribuzione di ulteriori $23 milioni di dollari.

Tra chi ha votato a sfavore possiamo trovare Mux protocol, una dApp per il trading di perpetual.

Secondo Mux l’aggiunta di ulteriori fondi potrebbe portare ad un mix di progetti con dubbia qualità.

“Le proposte con buone basi protocollari, strategie di esecuzione degli incentivi adeguate e sovvenzioni di dimensioni ragionevoli dovrebbero essere sostenute, ma non in un gruppo di proposte di qualità mista” 

questo è stato il commento di Mux protocol.

Ma MUX non è l’unico partecipante che ha votato a sfavore, In sintesi, Camelot intende votare contro l’attuale proposta relativa alla distribuzione di STIP ARB all’interno del DAO. 

Pur esprimendo un sostegno generale all’idea di espandere la distribuzione a un maggior numero di protocolli, Camelot individua diversi difetti nell’attuale proposta di backfund. 

Afferma che le votazioni sono state inizialmente effettuate in base a parametri specifici e a un budget di 50 milioni, e che alterare queste condizioni costituisce un precedente preoccupante. 

Inoltre, sottolineano che alcuni protocolli hanno modificato gli importi richiesti nel primo turno per accogliere un maggior numero di progetti, e l’aumento dell’importo totale in seguito vanifica i loro sforzi. 

Camelot ritiene che i protocolli in attesa di un secondo ciclo dovrebbero essere inclusi nella stessa proposta e suggerisce alternative, come l’istituzione di un piccolo comitato con un budget votato per la distribuzione. 

Sottolineano la necessità di un percorso chiaro per i nuovi entranti ed esprimono la volontà di contribuire attivamente alla ricerca di soluzioni efficaci se la proposta di backfund verrà approvata.

Conclusioni

Arbitrum è una blockchain costruita su Ethereum, un Layer 2 il cui obiettivo è quello di portare maggiore scalabilità alla rete sottostante.

Dalla creazione di Arbitrum la crypto community ha portato molta attenzione sia sul crypto token ARB che sulla blockchain stessa questo ha portato un grande numero di progetti a migrare o espandersi sulla suddetta rete ma ciò porta come al solito molte opinioni diverse all’interno di un ecosistema decentralizzato.

RELATED ARTICLES

MOST POPULARS