HomeSponsoredBitcoin torna a crescere, mentre la presale di Bitcoin Minetrix vola oltre...

Bitcoin torna a crescere, mentre la presale di Bitcoin Minetrix vola oltre 6 milioni di dollari

*SPONSORED POST

Nelle ultime 24 ore, il valore del Bitcoin è risalito dal calo del 26 dicembre, tornando sui 43.000 dollari. Al momento, la criptovaluta ha un valore di circa 43.063 dollari.

Secondo gli analisti, il Bitcoin chiuderà l’anno rimanendo intorno a questa cifra, preparandosi per il tanto atteso rally del 2024. Gli esperti ritengono che la crescita prevista per l’anno prossimo sarà generata dall’approvazione degli ETF Spot da parte della SEC e dall’halving del Bitcoin.

La SEC dovrebbe prendere una decisione sugli ETF Spot Bitcoin il 25 gennaio del 2024, mentre l’halving avverrà in primavera. 

Sebbene non ci sia niente di certo per quanto riguarda l’approvazione degli ETF Spot, gli analisti pensano che la SEC si troverà costretta ad approvarli, viste le pressioni subite da asset manager come Blackrock e Grayscale.

Per quanto riguarda l’halving, storicamente l’evento ha portato il BTC ad aumentare di valore, in quanto la scarsità di BTC sul mercato generata dalla diminuzione delle ricompense per il mining, può far crescere la domanda.

Una crescita stabile del Bitcoin può giovare anche ad alcune criptovalute derivate, come ad esempio Bitcoin Minetrix, una piattaforma di cloud mining basata sullo staking del token nativo BTCMTX.

Bitcoin Minetrix

L’obiettivo del progetto è consentire agli utenti di accedere facilmente al mining del Bitcoin, senza i costi relativi all’hardware necessario e senza dover firmare contratti vincolanti. Specifichiamo che nonostante il nome, Bitcoin Minetrix non è legato al Bitcoin, in quanto il token BTCMTX è stato creato sulla rete Ethereum.

Grazie all’innovativa meccanica Stake-To-Mine, gli utenti potranno ricevere crediti per il mining, semplicemente mettendo in stake i loro BTCMTX. 

Questi crediti, sotto forma di token ERC-20 non scambiabili, si potranno bruciare per generare hashrate, ovvero la potenza di mining necessaria per l’estrazione di ricompense in BTC.

La quantità di hashrate sarà relativa al burning dei crediti di mining, quindi ogni utente potrà scegliere liberamente quanto investire nel cloud mining su Bitcoin Minetrix.

Questo sistema distingue la piattaforma da altri servizi di cloud mining, in quanto non prevede contratti che possono durare mesi o anni. 

I titolari del BTCMTX ne avranno la piena proprietà, quindi potranno venderli, mettere in stake e prelevarli in qualsiasi momento, senza l’intervento di terze parti.

La gestione dei BTCMTX, dei crediti di mining e dell’hashrate avverrà tramite una pratica dashboard che il team di Bitcoin Minetrix svilupperà dopo la presale.

A tal proposito, la presale del progetto ha raccolto più di 6,2 milioni di dollari, a testimonianza del notevole interesse dei trader. 

Gli sviluppatori prevedono di raccogliere almeno 15 milioni di dollari, in modo da avere i fondi necessari per allestire il servizio di cloud mining, attivare lo Stake-To-Mine e creare la dashboard.

La tokenomics prevede un’offerta totale di 4.000.000.000 BTCMTX, con il 42,5% destinato alla presale e il 35% al marketing. Il 12,5 verrà utilizzato per le ricompense di staking, fino al lancio della piattaforma, mentre per il restante 10% andrà ai premi per la community.   

I trader interessati possono acquistare il BTCMTX a 0,0125 dollari, collegando il loro wallet al sito ufficiale della presale. I token comprati con ETH, USDT o carta di credito verranno subito messi in stake con un APY del 98%.

Per incentivare i trader a unirsi alla community, Bitcoin Minetrix ha preparato un Minedrop di 30.000 dollari in BTCMTX che verranno distribuiti tra 10 vincitori. Per partecipare è sufficiente portare a termine alcuni semplici task, elencati sul sito web del progetto.

In generale, Bitcoin Minetrix ha tutte le carte in regola per poter rivoluzionare il cloud mining del Bitcoin. Il progetto potrebbe approfittare dell’halving del 2024, per rendere il mining più accessibile e intuitivo. 

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS