HomeSponsoredBitcoin: le società di mining quotate in borsa volano nel 2023, in...

Bitcoin: le società di mining quotate in borsa volano nel 2023, in testa Marathon con un aumento del 767%

SPONSORED POST*

Se il 2023 non è stato un anno da subito positivo per il settore delle criptovalute, successivamente gli asset, con in testa BTC, hanno avuto un aumento di valore, in particolare appunto Bitcoin che è salito di oltre il 160%.

Anche 11 su 13 società di mining di Bitcoin, quotate al Nasdaq, hanno visto il loro valore salire in maniera consistente, su tutte Marathon Digital Holdings, che ha registrato un aumento significativo del 767% dall’inizio dell’anno.

Il mining di Bitcoin, spesso riservato a pochi, diventa invece democratico e sicuro grazie a un progetto che sta andando molto bene in prevendita: Bitcoin Minetrix usa un cloud mining certificato da Coinsult e lo stake-to-mine per permettere a tutti di accedere a una pratica sempre più ricercata.

Tutte le 13 società di mining di BTC quotate in borsa crescono nel 2023

Le società di mining di Bitcoin sono fiorite quest’anno e si sono riprese bene da un turbolento 2022. Tutte e 13 le società quotate al Nasdaq, il marketplace elettronico per lo scambio di titoli, hanno registrato guadagni tali da sovraperformare BTC in alcuni casi.

Il 2024 appare come un anno di fondamentale importanza proprio per l’evento di halving di Bitcoin previsto tra circa 116 giorni. Marathon ha conquistato la posizione di leader quest’anno, con un rialzo del 767%: le azioni di MARA (così denominato sul Nasdaq) venivano scambiate a $3,40 all’inizio del 2023, mentre oggi sono salite a $31,07 per azione. 

Bitfarm ha registrato invece un aumento significativo del 705%, passando da $0,4267 nel gennaio 2023 a un valore attuale di $3,51 ciascuno. Bit Digital è cresciuto del 703% e Iris Energy è aumentato invece del 629%.

I miner Bitcoin quotati in borsa volano nel 2023: la maratona guida con un aumento del 767%

Cleanspark è cresciuto del 539%, Riot Platforms del 433% e Terawulf del 332%; Hut8 si è è salito del 324% rispetto al dollaro USA da gennaio, mentre Argo Blockchain è avanzato del 312%. La società di mining Hive ha registrato un aumento del 283% e Greenidge Generation del 174%.

Anche altre società di mining quotate in borsa hanno comunque registrato dei guadagni: per esempio, Stronghold Digital è in rialzo del 117% e Bitdeer del 31%

Con Marathon in testa del 767%, il settore del mining attende con impazienza l’evento di halving previsto per aprile 2024, pronto per potenziali cambiamenti nella redditività e un’ulteriore crescita nel panorama dinamico del mining di criptovalute.

L’interesse nei confronti del mining cresce anche tra i singoli, che spesso non possono permettersi di affrontare spese importanti richieste dalla pratica: a questo scopo nasce Bitcoin Minetrix, un nuovo progetto che ha superato $6,6 milioni in prevendita e che mette a disposizione di tutti un nuovo concetto, quello dello stake-to-mine.

Bitcoin Minetrix: un nuovo modo di fare mining grazie allo stake-to-mine

La prevendita di Bitcoin Minetrix ha superato $6,6 milioni, grazie all’hype che circonda Bitcoin e alle aspettative nei confronti dell’approvazione degli ETF spot su BTC e dell’halving del 2024, che dovrebbero far salire il valore dell’asset.

Il progetto infatti mette a disposizione un nuovo modo per fare mining di Bitcoin, senza dover correre rischi e senza dover affrontare spese importanti: parliamo dello stake-to-mine, che permette di mettere in stake i token BTCMTX, nativi del progetto, per ottenere ricompense in BTC.

Il mining di Bitcoin dai singoli è spesso fatto attraverso i mining pool, nei quali è possibile condividere la potenza di calcolo e quindi non dover affrontare spese esose. Questi, però, prevedono anche la divisione delle ricompense in Bitcoin tra i vari utenti, quindi guadagni inferiori.

Il cloud mining, d’altro canto, costringe a sottoscrivere contratti vincolanti per affittare a distanza l’attrezzatura necessaria per il mining e, spesso, si rivela un settore ricco di truffatori, per cui alla fine si potrebbe anche non ottenere i Bitcoin maturati.

Con lo stake-to-mine, invece, gli investitori dovranno solo partecipare alla prevendita di BTCMTX, oggi a $0,0125, acquistarne almeno $10 e metterli in blocco, allo scopo di ottenere crediti per il mining non negoziabili, da sottoporre a burning per ottenere l’hashrate necessario per il mining di Bitcoin.

Il cloud mining di Bitcoin Minetrix, inoltre, è certificato da Coinsult e quindi sicuro e trasparente, come trasparente è la blockchain sulla quale il progetto è costruito, ovvero quella di Ethereum.

Bitcoin Minetrix cerca de los 4 millones recaudados

Chi vuole ottenere introiti passivi in più può approfittare dello staking anche da subito, se acquista con ETH e paga una tassa minima di $0,015. L’APY previsto al momento è del 94%. Per partecipare alla prevendita di BTCMTX è anche possibile utilizzare USDT, BNB, MATIC o ancora una carta di credito/debito bancaria.

Il progetto ha alle spalle Bitcoin che concluderà il 2023, pare, con un +163%, per cui ha buone probabilità di crescere in concomitanza degli eventi in attesa di verifica, come gli eTf spot o l’halving. BTCMTX, d’altro canto, può esplodere con il listing, per cui è bene tenere d’occhio la sua prevendita e valutare se investire o meno.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS