HomeCriptovaluteBitcoinPrevisioni sugli ETF di Bitcoin: venerdì la news definitiva

Previsioni sugli ETF di Bitcoin: venerdì la news definitiva

Da ieri, stanno circolando previsioni secondo le quali la news dell’approvazione degli ETF su Bitcoin spot potrebbe venir data venerdì. 

Questa ipotesi proviene dalle dichiarazioni del corrispondente di FOX Business Network (FBN) Charles Gasparino. 

L’ipotesi di Gasparino: le ultime previsioni in merito alle news sugli ETF Bitcoin

Gasparino ha riferito che da fonti interne di BlackRock provengono indiscrezioni secondo le quali la quantità di pratiche burocratiche che la SEC deve ancora sbrigare è tale da rendere probabile l’annuncio solamente verso la fine della settimana. 

Qualcun altro ipotizza che l’agenzia si stia prendendo tutto il tempo necessario per esaminare la dozzina di richieste che ha ricevuto in tal senso, in modo da stabilire se siano approvabili o meno. 

Alla luce di ciò sembra improbabile che l’annuncio dell’approvazione degli ETF su Bitcoin spot possa arrivare prima di venerdì, ed il momento migliore potrebbe essere proprio appena dopo la chiusura delle borse tradizionali per il weekend. 

In realtà la SEC ha tempo fino a mercoledì della prossima settimana, ma la scorsa settimana circolavano ipotesi secondo le quali l’agenzia avrebbe potuto annunciare l’approvazione già oggi o domani. 

A quanto pare invece oggi inizierà l’ultima fase di analisi che però potrebbe rivelarsi ancora decisamente lunga. 

Nel caso in cui l’annuncio venisse effettivamente dato venerdì a borse chiuse la SEC ci avrebbe impiegato quasi quattro giorni per validare tutte le pratiche. Va ricordato che alcune delle versioni finali di tali richieste sono state depositate venerdì scorso, e che ieri la SEC non lavorava per festività. 

L’impatto sul prezzo di Bitcoin

L’ipotesi di Gasparino è stata pubblicata ieri in tarda serata, quando il prezzo di BTC era di circa 43.500$. 

A dire il vero già nella prima parte della giornata il prezzo era risalito, da 42.200$ a 42.700$, e nelle ore appena precedenti la notizia data da Gasparino aveva fatto un piccolo balzo da 42.700$ a 43.800$, per poi riposizionarsi attorno ai 43.500$. 

Però non appena ha iniziato a diffondersi la notizia, rilanciata in particolare da alcuni profili X di divulgazione giornalistica crypto, il prezzo di Bitcoin è tornato a salire. 

Nel giro di sole due ore abbondanti è schizzato da 43.500$ a 45.400$, per poi salire anche a 45.500$ nelle ore successive. In seguito si è riposizionato sui 45.400$. 

Tale risalita però non è dovuta solo alla pubblicazione dell’indiscrezione di Gasparino, che probabilmente ha costituito solo l’innesco di una salita che probabilmente ci sarebbe stata lo stesso. 

I mercati asiatici

Infatti poche ore dopo, all’apertura dei mercati asiatici, si sono verificati dei movimenti compatibili con la risalita del prezzo di Bitcoin. 

È possibile che i mercati crypto abbiano anticipato quei movimenti a borse tradizionali ancora chiuse. 

In particolare gli scambi dello yuan cinese hanno aperto in netto calo, contemporaneamente ad una piccola risalita del dollaro USA. 

Dato che nel frattempo la borsa di Hong Kong ha aperto in forte calo, non è assurdo immaginare che vi possa essere stato un intervento della banca centrale cinese che abbia immesso liquidità. Questo giustificherebbe sia il calo dello yuan che la risalita del dollaro e di Bitcoin, ed avrebbe perfettamente senso dato il calo della borsa di Hong Kong. 

Non dimentichiamoci che l’indice Hang Seng è in calo ormai da quasi 12 mesi, e sebbene il picco minimo di questa discesa sia stato toccato l’11 dicembre, il valore attuale è solamente del 4,6% superiore. 

Non è chiaro se la banca centrale cinese sia intervenuta oggi, visto che i dati che pubblica non sono aggiornati, ma dato che lo yuan è stato in calo pressochè ininterrotto da aprile a settembre 2023 proprio mentre la PBoC immetteva liquidità sul mercato, una tale ipotesi sembra perlomeno plausibile. 

Previsioni sugli ETF Bitcoin: attenzione al sell the news

Ancora una volta ieri il prezzo di Bitcoin è aumentato dopo la pubblicazione di un’indiscrezione non confermata, in perfetto stile buy the rumors. 

Il fatto è che quando avvengono acquisti in seguito alla pubblicazione di ipotesi non confermate, poi magari questi vengono seguiti da vendite scatenate dalla pubblicazione della notizia definitiva, in perfetto stile sell the news. 

Il famoso detto che circola sui mercati infatti recita così: “buy the rumors, sell the news”. 

Sebbene in teoria ci potrebbe essere ancora spazio per ulteriori risalite del prezzo di Bitcoin, fino a venerdì, ciò che sta accadendo ora appare proprio come un tentativo da parte dei mercati di prezzare la possibile notizia dell’approvazione degli ETF su Bitcoin spot. 

Qualora la notizia dovesse uscire proprio venerdì, non ci sarebbe nulla da stupirsi se a quel punto il prezzo di BTC potesse ritracciare un po’. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS