HomeSponsoredBitcoin supera i $ 45.000 spinto dalle aspettative per l’approvazione degli ETF...

Bitcoin supera i $ 45.000 spinto dalle aspettative per l’approvazione degli ETF spot su BTC

SPONSORED POST*

Bitcoin sfonda la barriera dei $45.000 per la prima volta in quasi due anni: dopo un inizio anno sopra i $42.000, infatti, l’asset è stato in grado di raggiungere questo traguardo, spinto dall’attesa di quella che ci si aspetta sia l’imminente approvazione degli ETF spot su BTC negli Stati Uniti.

Questo risultato posiziona il valore di Bitcoin più in alto di qualsiasi momento nel 2023, stabilendo un nuovo massimo annuale degno di nota a soli due giorni dall’inizio del 2024. Anche la prevendita di Bitcoin Minetrix, che è collegata all’asset attraverso lo stake-to-mine, ha fatto un notevole balzo in avanti, superando $7,2 milioni.

Bitcoin sale in attesa dell’approvazione degli ETF spot su BTC da parte della SEC

L’ultima volta che BTC ha toccato $45.000 è stato il 5 aprile del 2022, e subito dopo è stato vittima del mercato ribassista, che lo ha visto crollare fino al livello di $15.600. Oggi Bitcoin è scambiato a $45.805, con un +7,72% nelle 24 ore.

Questo inizio anno col botto è dovuto all’attesa per l’approvazione degli ETF spot su BTC da parte della SEC, per il quale ci sono in ballo più di 14 domande. Tuttavia ci sono opinioni divergenti riguardo all’impatto che questa approvazione potrebbe avere sul valore di Bitcoin.

Gli analisti di Greeks.live, per esempio, non prevedono alcun rally sostanziale il giorno dell’approvazione, mentre trader come Scott Melkor suggeriscono che Bitcoin stia formando un “gagliardetto rialzista” dopo essersi consolidato intorno alla soglia dei 40.000 dollari per un mese. 

Melkor prevede quindi un potenziale aumento a 54.000 dollari nei giorni successivi alla potenziale approvazione della SEC. Gabor Gurbacs, consulente di VanEck, prevede invece  che la fase iniziale di un ETF spot su Bitcoin potrebbe essere inizialmente deludente, anche se è convinto che questi prodotti alla fine attireranno trilioni di dollari in afflussi nei prossimi anni.

In ogni caso, il fatto che BTC abbia raggiunto quota $45.000 sta a indicare che c’è un rinnovato entusiasmo nei confronti dell’asset e, per quanto possa esserci dell’incertezza sugli effetti immediati dell’approvazione di un ETF, l’attesa spasmodica nei suoi confronti  sottolinea la continua evoluzione del mercato di Bitcoin e la sua continua rilevanza come asset significativo nel panorama finanziario.

Di conseguenza, anche i prodotti collegati a Bitcoin hanno una spinta in alto, in particolare Bitcoin Minetrix, che ha introdotto lo stake-to-mine, per rendere disponibile a tutti il mining di BTC in maniera facile e sicura: la sua prevendita ha superato infatti $7,2 milioni. 

La prevendita di Bitcoin Minetrix sale grazie allo stake-to-mine

Bitcoin Minetrix risente della spinta di Bitcoin e raggiunge $7,2 milioni in prevendita, anche grazie alle aspettative nei confronti dell’approvazione degli ETF spot su BTC, che per molti è sempre più vicino.

Il punto di forza del progetto è il nuovo modo messo a disposizione di tutti per fare mining di Bitcoin, che diventa così popolare e alla portata di tutti: lo stake-to-mine permette di mettere in stake i token BTCMTX, nativi del progetto, per ottenere ricompense in BTC, quindi senza dover affrontare spese di macchinari appositi o energia elettrica.

Chi vuole fare mining di Bitcoin e non ha le possibilità delle società, spesso sfrutta i mining pool, nei quali è possibile condividere la potenza di calcolo: qui però è prevista anche la divisione delle ricompense in Bitcoin tra i vari utenti, quindi guadagni inferiori rispetto a quelli canonici.

Il cloud mining è un altro metodo ma qui si devono sottoscrivere contratti vincolanti per affittare a distanza l’attrezzatura necessaria al mining e non è detto che si ottengano le giuste ricompense, visto che questo settore è costellato di truffatori che, alla fine, non danno quanto spetta agli investitori.

Il cloud mining usato da Bitcoin Minetrix, invece, è certificato e verificato da Coinsult per cui è sicuro, e inoltre gli utenti devono solo fare stake-to-mine per ottenere tempo per il mining: basterà partecipare alla prevendita di BTCMTX, oggi a $0,0126, acquistarne almeno $10 e metterli in blocco.

Alla fine si otterranno crediti per il mining non negoziabili, da sottoporre a burning per ottenere l’hashrate necessario per il mining di Bitcoin: niente di più, per cui gli utenti non dovranno neppure effettuare depositi in denaro.

Inoltre il team del progetto mette a disposizione anche lo staking per permettere agli investitori di ottenere un ulteriore introito passivo: se acquista con ETH e si paga una tassa minima di $0,015, è possibile fare da subito sia stake-to-mine, sia staking

L’APY previsto al momento è dell’89%: per partecipare alla prevendita di BTCMTX è anche possibile utilizzare USDT, BNB, MATIC o ancora una carta di credito/debito bancaria, oltre a ETH.

Se effettivamente l’approvazione degli ETF spot su BTC avverrà a breve, le conseguenze per il valore di Bitcoin saranno importanti e anche questa prevendita e il successivo listing di BTCMTX avranno buone probabilità di riscuotere grande successo.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS