HomeSponsoredBuon compleanno Bitcoin: oggi BTC compie 15 anni

Buon compleanno Bitcoin: oggi BTC compie 15 anni

SPONSORED POST*

Oggi 3 gennaio è il 15esimo compleanno dell’asset crypto per eccellenza, Bitcoin, che ha garantito transazioni peer-to-peer sicure su Internet sin dalla sua nascita. La sua offerta fissa e prevedibile lo rende una riserva di valore potenzialmente solida e la sua creazione è stata una testimonianza della decentralizzazione e della fiducia nei confronti dell’era digitale.

Bitcoin ha concluso il 2023 in rialzo e ha toccato $45.000 ieri, cosa che non accadeva da aprile del 2022. Oggi BTC si mantiene forte sopra questa soglia e si carica di aspettative visti eventi come l’halving del 2024 e la probabile approvazione degli ETF spot su BTC.

Il mining ha visto la difficulty crescere sempre di più lo scorso anno e le società di mining quotate in borsa hanno registrato risultati notevoli: anche il nuovo progetto Bitcoin Minetrix trae vantaggio dalla situazione, grazie allo stake-to-mine, che gli ha permesso di superare $7,3 milioni in prevendita.

Il 3 gennaio 2009 veniva minato il “blocco genesi”

Bitcoin oggi compie 15 anni perché il 3 gennaio 2009 venne creato il primo blocco della rete: oggi più che un “adolescente”, Bitcoin è un disgregatore, pronto a scuotere il futuro della finanza. Nato da una visione di una forma di denaro decentralizzata e sicura, in grado di trascendere i confini, Bitcoin è diventato un simbolo di empowerment, promuovendo l’inclusione finanziaria su scala globale.

Bitcoin è quindi un asset digitale che consente transazioni peer-to-peer sicure su Internet, con un’offerta fissa e prevedibile che lo rende una riserva di valore potenzialmente solida. La sua creazione è una testimonianza della decentralizzazione e della fiducia nell’era digitale.

Ci sono più di 200 milioni di persone in tutto il mondo a possedere BTC, che ha aperto l’accesso finanziario a individui tradizionalmente esclusi dal sistema bancario. Inoltre Bitcoin e la tecnologia blockchain che lo alimenta hanno il potenziale per aggiornare il nostro sistema finanziario, rendendolo più veloce, più conveniente e più trasparente.

Il 3 gennaio del 2009 veniva minato il primo blocco di Bitcoin , noto come “blocco genesi”, una pietra miliare che ha rimodellato il panorama degli asset digitali e dei mercati finanziari. Oggi il mercato delle criptovalute è in fermento mentre la dominance di Bitcoin raggiunge livelli mai visti dall’aprile 2021, attestandosi a un impressionante 52,42%. 

Bitcoin ha toccato $45.000 ieri e oggi resta forte sopra questo livello, confermando le aspettative di chi punta a un rialzo notevole del suo valore, grazie a eventi come l’approvazione degli ETF spot su BTC e l’halving previsto per aprile. Il progetto Bitcoin Minetrix, che offre il nuovo concetto di stake-to-mine, supera intanto $7,3 milioni in prevendita.

Bitcoin Minetrix cavalca l’hype per Bitcoin e supera $7,3 milioni in prevendita

Bitcoin Minetrix è un nuovo progetto che fa perno sul concetto di stake-to-mine, che unisce staking e mining, due elementi fondamentali per il settore delle criptovalute. La forza di Bitcoin, al quale si lega, lo ha portato a superare $7,3 milioni in prevendita, anche grazie alle aspettative nei confronti dell’approvazione degli ETF spot su BTC e dell’halving.

Questi due eventi potrebbero infatti influire in maniera positiva non solo sul valore di BTC ma in generale su tutto il mercato. Il progetto apre le porte del mining di Bitcoin a tutti grazie allo stake-to-mine, in quanto gli investitori in BTCMTX, token nativo del progetto, possono guadagnare ricompense in Bitcoin attraverso lo staking di questo token.

Il mining di Bitcoin è solitamente riservato a chi può affrontare spese enormi in termini di macchinari ed energia elettrica; chi non ha le possibilità delle società, spesso sfrutta i mining pool, nei quali è possibile condividere la potenza di calcolo, ma nelle quali è prevista anche la divisione delle ricompense in Bitcoin tra i vari utenti.

Il cloud mining porta invece a sottoscrivere contratti vincolanti per affittare a distanza l’attrezzatura necessaria al mining, ma le ricompense non sono garantite in quanto spesso gli utenti si ritrovano a perdere il denaro depositato e anche i BTC che dovrebbero aver maturato.

Il cloud mining usato da Bitcoin Minetrix, invece, è certificato e verificato da Coinsult per cui è sicuro, e inoltre gli utenti non devono depositare denaro ma solo fare stake-to-mine per ottenere tempo per il mining, partecipando alla prevendita di BTCMTX, oggi a $0,0126, acquistandone almeno $10 e mettendoli in blocco.

In conclusione otterranno crediti per il mining non negoziabili, che possono essere bruciati al fine di ottenere l’hashrate necessario per il mining di Bitcoin: un’operazione semplice e possibile anche per chi è alle prime armi.

Come ulteriore opportunità di guadagno il team mette a disposizione anche lo staking: se si acquista utilizzando ETH e pagando una fee di $0,015, è possibile fare da subito sia stake-to-mine, sia staking. 

L’APY previsto al momento è dell’87%, un valore che tende a diminuire ma che si mantiene sempre abbastanza interessante. Chi vuole acquistare in presale, può usare anche USDT, BNB, MATIC o una carta di credito/debito bancaria, ma in questo caso dovrà aspettare il termine della prevendita per iniziare con lo stake-to-mine.

Il 10 gennaio scade il termine per approvare gli ETF spot su BTC: se la SEC deciderà di procedere, le conseguenze per il valore di Bitcoin saranno importanti e anche questa prevendita e il successivo listing di BTCMTX avranno buone probabilità di volare verso l’alto.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS