HomeCriptovaluteLe migliori città crypto del 2024: nuovi Hub per il futuro digitale

Le migliori città crypto del 2024: nuovi Hub per il futuro digitale

Secondo CoinWire, quali sono le città più propense alle crypto nel 2024, dove tecnologia, regolamentazione e percezione pubblica convergono per creare un ecosistema vibrante per la finanza digitale? 

Vediamo di seguito tutti i dettagli in merito. 

Le città che guidano la rivoluzione crypto nel 2024 

Come anticipato, secondo CoinWire, New York si posiziona al vertice delle città nella preparazione alle crypto nel 2024, raggiungendo un notevole punteggio di 85,85/100. 

La sua supremazia nel mondo delle valute digitali è il risultato della sua centralità finanziaria, con Wall Street che, da bastione della finanza tradizionale, si è trasformato in un centro di spicco per il trading e lo sviluppo delle criptovalute

Il ruolo chiave del NYDFS nella promozione di un ambiente regolamentato, grazie alle normative BitLicense, ha contribuito significativamente a questa affermazione.

Londra si piazza al secondo posto con un punteggio di 84,15/100, sostenuta da un solido quadro normativo e una vivace scena tecnologica, rendendola un luogo ideale per le società e gli appassionati di criptovalute. 

La Financial Conduct Authority (FCA) del Regno Unito ha svolto un ruolo chiave nell’assicurare un ambiente sicuro per gli investimenti in criptovalute, fornendo chiarezza e supporto.

Tokyo, pur essendo un centro di avanzamenti tecnologici, si classifica come la meno pronta tra le prime 50 città, con un modesto punteggio di 52,84/100. 

Nonostante il Giappone riconosca Bitcoin come moneta a corso legale, l’atteggiamento prudente delle autorità di regolamentazione ha influenzato negativamente la preparazione della città alle criptovalute.

Singapore emerge invece come il leader asiatico con un punteggio di 71,44/100. 

La sua strategia ben definita, un equilibrio tra regole e regolamenti che proteggono e incoraggiano l’innovazione, ha reso la città attraente per le società di criptovalute. 

L’Autorità monetaria di Singapore (MAS) ha giocato un ruolo attivo nella creazione di regolamenti per sostenere le imprese crypto, favorendo nel contempo l’innovazione.

Una prospettiva globale sulle città leader del 2024 in ambito blockchain

Negli Stati Uniti, la preparazione alle criptovalute mostra differenze significative tra le città. 

San Francisco e Chicago, con vivaci comunità tech e regolamentazioni favorevoli, spiccano come le più crypto-friendly. In contrasto, Manchester evidenzia la necessità di migliorare infrastrutture e normative, con un punteggio di 47,02/100.

Los Angeles si distingue con 1810 bancomat crypto, indicando gli sforzi della città per promuovere le transazioni digitali e la crescente accettazione pubblica delle criptovalute.

Il dominio degli Stati Uniti è evidente con sei delle prime dieci città con il maggior numero di bancomat crypto. Chicago, Miami e Atlanta emergono come nodi cruciali nell’impegno del paese per garantire l’accesso alle valute digitali.

Los Angeles ottiene un punteggio perfetto di 100 nell’occupazione nel settore delle criptovalute, diventando una destinazione ambita sia per startup che per aziende consolidate.

Nonostante sfide regolamentari, Singapore ottiene un solido punteggio di 98,57/100 nell’occupazione crypto, evidenziando la sua forza nel mercato del lavoro e la competizione per talenti crypto in Asia.

Roma si posiziona in crescita nel mercato del lavoro crypto europeo con un punteggio di 96/100, grazie a un clima normativo favorevole e a una prospera industria fintech, rendendo la città attraente per i professionisti delle criptovalute.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS