HomeBlockchainRegolamentazioneElwood di Alan Howard: approvazione FCA per trading di security token e...

Elwood di Alan Howard: approvazione FCA per trading di security token e derivati

Con il sostegno di Goldman Sachs, Elwood di Alan Howard ha di recente ottenuto l’autorizzazione dalla FCA nel Regno Unito per fornire servizi di trading di security token e derivati. Vediamo di seguito tutti i dettagli. 

Elwood si posiziona nel mercato dei security token grazie all’approvazione della FCA 

Come anticipato, Elwood Technologies ha ottenuto l’approvazione per operare come società di servizi dalla Financial Conduct Authority (FCA), l’autorità di regolamentazione dei mercati finanziari nel Regno Unito.

Chris Lawn, CEO di Elwood, ha sottolineato l’importanza di questa approvazione. 

In particolare indicandola come un passo significativo nella missione di Elwood di offrire una piattaforma di asset digitali completa, regolamentata e trasparente nel Regno Unito, una delle principali giurisdizioni finanziarie globali.

L’autorizzazione della FCA si concentra sul sistema di gestione dell’esecuzione di Elwood per i security token e i derivati. La piattaforma consente ai clienti di Elwood di connettersi sia agli exchange di criptovalute che alle sedi di negoziazione over-the-counter.

Ricordiamo che nel mese di maggio 2022, Elwood ha concluso con successo un round di finanziamento di serie A da 70 milioni di dollari, guidato da Goldman Sachs e Dawn Capital. 

Al round hanno partecipato anche importanti attori del settore finanziario, tra cui Barclays, BlockFi Ventures, Chimera Ventures, CommerzVentures, Digital Currency Group, Flow Traders e Galaxy Digital Ventures.

Elwood è controllata principalmente da Alano Howard, ex CEO dell’hedge fund Brevan Howard, il quale ha mostrato un notevole interesse e investimenti nel settore delle criptovalute fin dalla fine del 2020. 

Nel 2021, Howard ha lanciato BH Digital, una divisione focalizzata sulle criptovalute del suo fondo hedge, sostenendo numerose startup e creando nuove imprese nel settore.

Binance: progetti per Ondo Finance insieme ad ex dipendenti di Goldman Sachs

Il più grande exchange di criptovalute al mondo, Binance, ha recentemente annunciato il supporto contrattuale perpetuo per il nuovo progetto altcoin Ondo Finance (ONDO), un’iniziativa con forti legami al mondo della finanza tradizionale (TradFi).

Ondo Finance si distingue come un progetto dedicato alla tokenizzazione di asset reali (RWA), concentrando la sua attenzione su obbligazioni a breve termine e titoli del Tesoro statunitensi. 

Attualmente, i prodotti di Ondo sono accessibili solo sulle blockchain di Ethereum (ETH), Solana (SOL) e Polygon (MATIC), con investimenti mirati in mercati TradFi. 

Come ad esempio l’iShares Short Treasury Bond ETF e l’Exchange Traded Fund (ETF) di titoli del Tesoro a breve termine di BlackRock.

La leadership di Ondo, composta dal presidente e COO Justin Schmidt e dal fondatore e CEO Nathan Allman, entrambi con esperienza pregressa presso Goldman Sachs, è determinata a posizionare il progetto al centro dell’integrazione tra TradFi e finanza decentralizzata (DeFi).

Binance ha annunciato la disponibilità di contratti perpetui per l’asset nativo di Ondo, ONDO, con una leva fino a 50x. Al momento, la borsa non ha ancora introdotto uno strumento di mercato spot per ONDO.

Ondo Finance mira a catturare il valore emergente dalla fusione di TradFi e DeFi, affermando che il futuro vedrà una convergenza tra il mondo della finanza tradizionale e quello decentralizzato, con la tecnologia blockchain pubblica come fondamento.

Ondo Finance pone al centro delle sue ambizioni la creazione di prodotti e servizi di livello istituzionale, perseguendo l’obiettivo di essere un marchio di fiducia. 

Ciò implica un impegno per la sicurezza, la trasparenza, la conformità legale e normativa, una struttura attentamente progettata e un’esperienza utente di alto livello a livello globale.

Alessia Pannone
Alessia Pannone
Laureata in scienze della comunicazione e attualmente studentessa del corso di laurea magistrale in editoria e scrittura. Scrittrice di articoli in ottica SEO, con cura per l’indicizzazione nei motori di ricerca, in totale o parziale autonomia.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS