HomeSponsoredCriptovalute o azioni, qual è la scelta migliore?

Criptovalute o azioni, qual è la scelta migliore?

SPONSORED POST* 

Le criptovalute e le azioni sono due tipi di investimento molto diversi tra loro. Le criptovalute sono valute digitali decentralizzate, mentre le azioni sono quote di proprietà di una società.

La scelta tra criptovalute e azioni dipende da diversi fattori, tra cui il livello di rischio, l’orizzonte temporale e gli obiettivi di investimento.

I trader a basso rischio con un orizzonte temporale a breve termine, le azioni potrebbero essere una scelta migliore, in quanto meno volatili delle criptovalute. Inoltre, le azioni offrono rendimenti solidi a lungo termine.

Al contrario, i trader ad alto rischio con un orizzonte temporale a lungo termine, dovrebbero puntare sulle criptovalute. Le criptovalute possono generare rendimenti elevati, ma allo stesso tempo risultano più volatili delle azioni.

In generale, è una buona idea diversificare il proprio wallet investendo in una combinazione di criptovalute, azioni e altri asset.

Qui di seguito analizziamo nel dettaglio quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle due tipologie di investimento.

Vantaggi delle criptovalute

  • Possibile copertura contro l’inflazione: le criptovalute non sono controllate da banche centrali o governi, il che significa che non sono soggette alla stessa inflazione delle valute fiat, come il dollaro statunitense o l’euro. Questo le rende una potenziale copertura contro l’inflazione, che può erodere il valore del denaro nel tempo.
  • Potenziale per guadagni elevati: le criptovalute hanno registrato un’enorme crescita di valore negli ultimi anni, con alcuni asset che hanno guadagnato milioni di dollari. Questo potenziale per guadagni elevati è uno dei motivi principali per cui le persone investono in criptovalute.
  • Crescita del numero di asset: il numero di criptovalute disponibili è in continua crescita. Al momento, ci sono oltre 10.000 criptovalute in circolazione sul mercato.
  • Interesse nelle valute digitali: C’è un crescente interesse nelle criptovalute da parte di investitori, aziende e governi. Tesla ha acquistato 1,5 miliardi di dollari di Bitcoin e ha accettato brevemente la criptovaluta come pagamento prima di tornare indietro. El Salvador ha adottato Bitcoin come moneta legale nel 2021.

Svantaggi delle criptovalute

  • Estrema volatilità: le criptovalute sono estremamente volatili, il che significa che il loro valore può fluttuare notevolmente in un breve periodo di tempo. Questo può comportare la perdita di denaro, anche per gli investitori più esperti.
  • Rischi legati alla sicurezza informatica: le criptovalute sono vulnerabili agli attacchi informatici. Nel 2022, un attacco informatico ha portato al furto di oltre 600 milioni di dollari di criptovalute dalla piattaforma Ronin Network.
  • Nessun valore intrinseco: a differenza delle azioni che rappresentano una parte di un’azienda, le criptovalute non hanno valore intrinseco. Il loro valore è basato sulla speculazione, il che significa che può essere volatile e imprevedibile.
  • Rischi regolamentari: la regolamentazione delle criptovalute è ancora in fase di evoluzione. Alcuni governi, come la Cina, hanno vietato le criptovalute, mentre altri, come gli Stati Uniti, stanno introducendo nuove regole.

Vantaggi delle azioni

  • Rendimenti solidi: storicamente, le azioni hanno prodotto rendimenti solidi. L’indice azionario S&P 500, che rappresenta le 500 società più grandi degli Stati Uniti, ha restituito circa il 10% all’anno in media nel lungo termine. Questo significa che, investendo 10.000 dollari in azioni S&P 500 è possibile guadagnare circa 1.000 dollari all’anno.
  • Hanno un valore intrinseco: un’azione rappresenta una parte di proprietà di un’azienda. Il valore di un’azione è basato sul valore dell’azienda ad essa legata. Le aziende possiedono asset che producono guadagni e flusso di cassa per gli investitori, creando valore intrinseco.
  • Accessibili: al giorno d’oggi è molto facile investire in azioni. Molti broker online offrono commissioni di trading basse o addirittura gratuite. È possibile investire in azioni individuali o scegliere di acquistare un paniere diversificato di azioni tramite un fondo indice. I fondi indice aiutano a mantenere bassi i costi e puoi costruire un portafoglio diversificato anche se non hai molti soldi per iniziare.
  • Maggiore regolamentazione: Le azioni sono regolamentate da varie agenzie governative, tra cui la Securities and Exchange Commission (SEC). Le aziende sono tenute a fornire determinate informazioni agli investitori, il che diminuisce il rischio di frodi e pratiche commerciali scorrette.

Svantaggi delle azioni

  • Volatilità: I prezzi delle azioni possono fluttuare notevolmente nel breve termine. Questo può essere un vantaggio se le azioni in proprio possesso aumentano di valore, ma anche uno svantaggio se il valore di queste diminuisce.
  • Minore potenziale per guadagni estremi: Le azioni hanno un potenziale inferiore per guadagni estremi rispetto alle criptovalute. Le azioni hanno restituito circa il 10% all’anno in media nel lungo termine, mentre non è raro che le criptovalute si muovano del 100% o anche del 1.000% in un solo giorno.

Le migliori presale di criptovalute del momento

Nel settore delle criptovalute, le presale consentono ai trader di comprare un token a un valore basso, prima del listing, in modo da poter guadagnare con il suo lancio sul mercato.

Inoltre, alcune presale sono legate a piattaforme che propongono soluzioni innovative in diversi campi. Ad esempio, il progetto Bitcoin Minetrix vuole rivoluzionare il cloud mining del Bitcoin e renderlo accessibile a tutti.

Per farlo, Bitcoin Minetrix utilizzerà lo Stake-To-Mine, una meccanica che consente di ottenere crediti di mining, tramite lo staking del token nativo BTCMTX.

Bruciando i crediti di mining, gli utenti genereranno hashrate sul cloud mining e ricevereanno ricompense in BTC. La presale del progetto ha raccolto più di 9 milioni di dollari, con il token BTCMTX venduto a 0,013 dollari.

Un’altra presale interessante è quella di Meme Kombat, una piattaforma P2E basata sui combattimenti tra i personaggi delle meme coin più famose.

Le battaglie saranno gestite da un’intelligenza artificiale, in modo da rendere l’esito difficile da prevedere. I giocatori dovranno scommettere sul risultato degli scontri, utilizzando il token nativo MK.

Al lancio della piattaforma, previsto nel 2024, sarà possibile scommettere contro altri giocatori o contro il gioco, tenendo conto degli odds, delle caratteristiche dei personaggi e delle meccaniche di gioco.

Le vittorie saranno ricompensate in MK e i risultati verranno registrati sulla blockchain, per garantire la massima trasparenza. Meme Kombat ha raccolto più di 7 milioni in presale, con il token MK venduto a 0,279 dollari.

*Questo articolo è stato pagato. Cryptonomist non ha scritto l’articolo né testato la piattaforma.

Massimo De Vincenti
Massimo De Vincenti
Laureato in Economics and Business presso l’Università Luiss di Roma, Massimo ha conseguito anche un Master in Amministrazione, Finanza e Controllo. Trader e analista esperto nel campo delle criptovalute e della finanza decentralizzata, è consulente tecnologico appassionato di innovazione ed evoluzione digitale, relatore anche per seminari o approfondimenti tematici nell'ambito fintech e crypto.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS