HomeCriptovaluteDogecoin (DOGE): il prezzo è in pump di oltre il +40% negli...

Dogecoin (DOGE): il prezzo è in pump di oltre il +40% negli ultimi sette giorni

Dogecoin (DOGE) ha registrato un pump di prezzo di oltre +40% negli ultimi sette giorni. La memecoin risulta essere la più performante nella generale bull run del mercato crypto. 

Dogecoin (DOGE): le performance di prezzo della memecoin nella bull run crypto

Negli ultimi sette giorni, si sta vivendo una bull run generale del mercato crypto, con Bitcoin (BTC) che è arrivata a superare quota 63.000$. 

In generale, il green del rialzo dei prezzi sta colorando la classifica delle principali crypto per capitalizzazione di mercato. Andando più nello specifico, è facile notare che tra le prime dieci crypto, Dogecoin (DOGE) ha registrato il pump di prezzo più alto.

Al momento della scrittura, DOGE è in pump del +49% rispetto a una settimana fa, mentre BTC è del +20% e ETH del +14%. 

E infatti, DOGE è passata dal prezzo di 0,0982$ agli attuali 0,1268$, anche se qualche ora fa aveva toccato quota 0,133$. Anche il volume di scambi della memecoin nelle ultime 24 ore risulta essere in rialzo del +222%. 

La nona crypto possiede ora 18,24 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato totale, ancora lontana dal market cap da 1.224 miliardi di dollari di BTC. 

Non solo, anche il sentiment generale per Dogecoin è salito. L’indice Fear and Greed segna punteggio di 83, “estremo entusiasmo”. 

Dogecoin (DOGE): il prezzo e il record dell’Open Interest dei Futures di $1 miliardo

Un altro interessante dato che riflette il pump di prezzo attuale di Dogecoin, è il nuovo record dell’open interest dei futures su DOGE che ha raggiunto quota 1 miliardo di dollari. 

E infatti, stando ai dati di Coinglass, l’open interest e cioè l’ammontare delle scommesse non regolate sui futures di DOGE, è aumentato di oltre il 54% da mercoledì. Questo ha portato al nuovo record storico per le scommesse sui token di oltre 1 miliardo di dollari. 

In pratica, l’aumento dell’Open Interest significa l’ingresso di nuovo denaro o di denaro extra nel mercato. I dati mostrano che il 70% dei trader è long su DOGE, prevedendo un rialzo.

Non solo, anche il livello di Relative Strength Index (RSI) di DOGE che, stando ai dati di CryptoQuant, pare abbia raggiunto il livello di “overbought”.

Il RSI è la misura del tasso di variazione dei prezzi e quando ci si trova in “overbought”, di norma, l’indicazione è che potrebbe verificarsi un’inversione di tendenza nei giorni successivi. 

Un metodo di pagamento per comprare la Ferrari

Giusto prima del bull run generale del mercato crypto, guidato dal rialzo di Bitcoin sopra i 60.000$ dal 26 febbraio, Dogecoin aveva fatto parlare di sé per qualcosa che coinvolge il lusso. 

E infatti, la Ferrari ha deciso di accogliere DOGE come metodo di pagamento negli Stati Uniti, ridefinendo gli standard del lusso automobilistico con una mossa audace e innovativa. 

Tale decisione arriva dopo che Enrico Galliera, Chief Marketing and Commercial Officer della Ferrari, aveva sottolineato l’aumento di richieste da parte della clientela e dei concessionari. 

Stefania Stimolo
Stefania Stimolo
Laureata in Marketing e Comunicazione, Stefania è un’esploratrice di opportunità innovative. Partendo come Sales Assistant per e-commerce, nel 2016 inizia ad appassionarsi al mondo digitale autonomamente, inizialmente in ambito Network Marketing dove conosce e si appassiona dell’ideale di Bitcoin e tecnologia Blockchain diventandone una divulgatrice come copywriter e traduttrice per progetti ICO e blog, ed organizzando corsi conoscitivi.
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick