HomeCriptovaluteMemecoin in controtendenza sul mercato crypto: il prezzo sale

Memecoin in controtendenza sul mercato crypto: il prezzo sale

Nelle ultime 24 ore il prezzo delle principali memecoin, in controtendenza rispetto al mercato crypto, è salito. 

Sembra quasi come se i capitali in fuga da Bitcoin e dalle altre principali criptovalute sui mercati crypto si siano riversati su DOGE, SHIB ed altre memecoin. 

Il calo del mercato crypto e il rimbalzo del prezzo delle memecoin

Stando ai dati di TradingView, da domenica ad oggi la capitalizzazione di mercato complessiva delle criptovalute è scesa del 4%, da quasi 2.300 miliardi di dollari a poco più di 2.200. 

Nel corso della notte però si era spinta ancora più in basso, fino a sfiorare un -7,5% da domenica, e scendendo poco sopra i 2.140 miliardi di dollari. 

Il prezzo di Bitcoin è sceso da 64.300$ a circa 61.000$, ma nel corso della notte si è spinto anche sotto i 59.000$ per un breve momento. Sta perdendo il 5% rispetto alla fine della scorsa settimana.

Qualcosa di simile è accaduta anche al prezzo di Ethereum, sceso da 3.500$ a meno di 3.380$, ovvero con un -4% nelle ultime 48 ore. 

Sebbene non si tratti di un vero e proprio crollo, questo calo ha comunque riguardato buona parte delle criptovalute. 

Tuttavia, sempre secondo i dati di TradingView, è scesa anche la dominance di Bitcoin. Ieri, prima dell’inizio del forte calo, era di circa 55,5%, mentre ora è scesa al 54,6%. Stanotte per un breve momento è scesa anche sotto il 54,3%.

Si tratta di un livello ancora decisamente alto, visto che ad inizio mese era appena sopra il 54%, ma il calo della dominance di stanotte è quantomeno curioso. 

Le altcoin

Che questo calo abbia interessato soprattutto le principali criptovalute lo evidenzia bene il cosiddetto TOTAL3, ovvero la capitalizzazione complessiva del mercato crypto secondo TradingView, ma con l’esclusione di Bitcoin, Ethereum e delle principali stablecoin (USDT, USDC, eccetera). 

Domenica il TOTAL3 oscillava tra 595 e 600 miliardi di dollari (Bitcoin da solo capitalizza più di 1.200 miliardi di dollari), mentre ieri era sceso fino a 570 miliardi. 

Però nel corso della sera di ieri, e di stanotte, ha fatto segnare un vero e proprio rimbalzo, che lo ha riportato vicino ai 600 miliardi di dollari, ovvero in linea con il dato di domenica. 

In altre parole se escludiamo Bitcoin ed Ethereum, le altre criptovalute in media hanno già recuperato tutte le perdite di ieri. 

Sebbene la dominance di Bitcoin rimanga alta, quest’ultima dinamica dimostra che i capitali in fuga da BTC e ETH sono probabilmente rimasti sui mercati crypto ieri, e si sono semplicemente spostati su altre coin. 

Le performance di prezzo delle principali memecoin sul mercato crypto

Alla luce di ciò non stupisce più di tanto che le due principali memecoin, DOGE di Dogecoin e SHIB di Shiba Inu, stiano facendo registrare rispettivamente +5% e +3% rispetto a ieri. 

A dire il vero non sono solamente le memecoin a guadagnare rispetto a ieri, ma il loro rimbalzo appare quantomeno curioso in questo momento. 

Anzi, prendendo in considerazione tutte le 100 principali criptovalute esistenti al mondo, ve ne sono ben due tra le prime tre per maggiori guadagni giornalieri che sono memecoin: WIF (dogwifhat) con +20% e BONK con +17%. Tra l’altro in entrambi i casi si tratta di token sulla blockchain di Solana. 

Poco più indietro c’è un’altra ben nota memecoin, PEPE, con +11%, seguita da FLOKI con +10%.

Quindi oggi il comparto delle memecoin è in assoluto tra i vari comparti del mercato crypto quello che sta performando meglio. Paradossalmente le due principali memecoin, DOGE e SHIB, non sono nemmeno tra quelle che stanno performando meglio. 

Va però sottolineato che si tratta solamente delle performance delle ultime 24 ore, perchè basta risalire leggermente più indietro nel tempo per capire che non si tratta di performance stellari.

Dogecoin, Shiba Inu e le altre 

Ad esempio il prezzo di DOGE domenica si aggirava sugli 0,125$, mentre ora è a 0,123$. Quindi oggi sta performando bene, ma ieri non aveva performato altrettanto bene. 

SHIB addirittura risulta essere in netto calo rispetto a due giorni fa, con una perdita cumulata del 4,5%. In questo caso il calo di ieri si era esteso fino a -10%, quindi oggi non ha fatto altro che rimbalzare senza nemmeno recuperare tutte le perdite. 

Oltretutto Dogecoin è a -26% rispetto ad un mese fa, e Shiba Inu a -30%.

Un discorso simile si può fare anche per le altre quattro memecoin che oggi stanno performando bene. 

WIF è a -36% rispeto ad un mese fa, ed anche a -7% rispetto ad una settimana fa. Il +20% di oggi non è servito ad altro che a recuperare le perdite di ieri. 

BONK è a -37% rispetto ad un mese fa, anche se negli ultimi sette giorni ha recuperato un buon +9%.

PEPE è a -26% rispetto ad un mese fa, nonostante un ottimo +13% negli ultimi sette giorni, mentre FLOKI è a -25% rispetto a trenta giorni fa.

Per trovare memecoin che stanno performando in modo positivo nelle ultime quattro settimane bisogna andare a prendere qualche token minore, come BRETT (che capitalizza solo un miliardo e mezzo di dollari). 

Praticamente tutte e sei le principali memecoin esistenti al mondo in questo momento perdono circa il 30% rispetto ad un mese fa, nonostante nelle ultime 24 ore abbiano recuperato tra il 3% ed il 20%. 

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli
"Classe 1975, Marco è stato il primo a fare divulgazione su YouTube in Italia riguardo Bitcoin. Ha fondato ilBitcoin.news ed il gruppo Facebook "Bitcoin Italia (aperto e senza scam)".
RELATED ARTICLES

MOST POPULARS

GoldBrick