Anthony Pompliano, fondatore e partner di Morgan Creek Digital, ha scritto in un tweet che si aspetta che Facebook entri nel mondo delle criptovalute, costruendo una piattaforma che diventerà la più utilizzata, come è già avvenuto per il social network fondato da Mark Zuckerberg.

Read this article in the English version here.

Secondo il magazine Cheddar, in un report pubblicato lo scorso maggio, Facebook sarebbea a tutti gli effetti interessato a creare una piattaforma con una sua nativa criptovaluta per aiutare le masse ad usare le crypto e quindi senza il controllo di banche e governi.

Il tweet di Pompliano nasce come risposta a Mike Dudas, fondatore di The Block, che metteva in dubbio il ruolo o lo scopo specifico dei futuri dipendenti del principale social network al mondo:

Al momento, non ci sono comunicazioni ufficiali da parte del colosso dei social in ambito crypto, tranne quest’estate dove certi rumor facevano pensare ad una collaborazione tra Facebook e Stellar, con la smentita ufficiale ai microfoni di Cheddar da parte del team di Facebook.

Un periodo di scommesse

Dopo la previsione riferita a Facebook, Pompliano ha fatto parlare di un’ulteriore scommessa, definita Buffett Bet 2.0.

La Morgan Creek, seguendo l’esempio passato della scommessa effettuata da Warren Buffett, ha deciso di scommettere un milione di dollari contro l’S&P 500 e a favore della performance decennale delle criptovalute, invitando ogni investitore che ritiene che l’S&P 500 produrrà rendimenti migliori rispetto al paniere di criptovalute in un decennio, di prendere l’altra parte della scommessa.