Lo scaling o scalabilità è uno dei principali problemi che affligge l’evoluzione tecnica delle criptovalute. La soluzione individuata per Ethereum si potrebbe chiamare Plasma, un progetto sviluppato dalla startup Matter Inc. che ha da poco lanciato su testnet una versione di Plasma che utilizza ZKSNARK per consentire almeno 500 transazioni al secondo.

Read this article in the English version here.

L’obiettivo è quello di arrivare a poter gestire diverse migliaia di transazioni al secondo; lo sviluppo del progetto è in corso da parecchio tempo.

Sul profilo Medium, gli autori del progetto Plasma spiegano che il sistema invia i fondi a uno smart contract che tiene conto delle transazioni attraverso l’uso di snarks.

TrustNodes ha effettuato un test in cui, nonostante alcuni problemi, alla fine sembra aver funzionato tutto. D’altronde, si tratta di una testnet, quindi è normale che qualche problema ci possa anche essere.

L’utilizzo di Plasma sembra abbastanza semplice e non sembrano esserci differenze per gli utenti finali rispetto ad una normale transazione on-chain, permettendo una buona velocità e fee basse.

Purtroppo, non esiste ancora un block explorer che consenta di verificare anche l’attività di altri tester, pertanto, per ora ci si deve limitare ad effettuare i test in prima persona.

La demo attuale è stata creata specificatamente per dimostrare che SNARKs è pienamente funzionale, quindi gli strumenti pubblicati sono quelli che consentono di verificare ciò.

Per poterla utilizzare bisogna depositare dei fondi sullo smart contract e poi sarà lo stesso a tenere il conto delle transazioni effettuate, tramite gli SNARKs. Le verifiche vengono effettuate dalla Ethereum Virtual Machine (EVM).

Ethereum lancia Plasma su testnet

Plasma per ora, come soluzione per lo scaling di Ethereum, può condensare 8 transazioni in una transazione on-chain, mentre quando sarà in produzione dovrebbe arrivare fino a 1.600 transazioni. Per questo motivo, le transazioni non saranno immediate, ma richiederanno comunque una piccola attesa.

Il sistema darà il meglio di sé, secondo gli sviluppatori, nei momenti con grandi volumi di transazioni, mentre nei momenti di minore stress per la blockchain di Ethereum probabilmente converranno le normali transazioni on-chain.

La verifica del blocco con questa soluzione costa 600k di gas, al momento, quindi è competitiva se ci sono almeno 40 transazioni in ogni singolo blocco.