Facebook ha acquisito la sua prima società blockchain. Si tratta di Chainspace, una piccola startup fondata da ricercatori dell’Università di Londra che sta creando un sistema di smart contract decentralizzato basato su blockchain per facilitare pagamenti e altri servizi.

Read this article in the English version here.

Facebook è quindi sempre più coinvolta nello sviluppo del settore crypto. Dopo aver creato un team interno dedicato allo sviluppo delle tecnologie basate su blockchain, ora ha iniziato anche ad acquisire società già operative, come è solita fare.

L’obiettivo dell’acquisizione sarebbe quello di integrare il team interno con quello di Chainspace, probabilmente per diventare un player di prima importanza nel settore.

Il progetto a cui stava lavorando il team di Chainspace era quello di creare una piattaforma di contabilità distribuita per l’elaborazione trasparente delle transazioni all’interno di un sistema decentralizzato, e si starebbero concentrando in particolare sulla velocità e la scalabilità delle transazioni.

Tuttavia, Facebook non sta acquisendo la tecnologia di Chainspace, ma il loro team di sviluppo, pertanto il futuro del progetto a cui la startup stava lavorando è incerto.

Il rapporto tra Facebook e mondo crypto però non è certo tutto rose e fiori. Nonostante abbia assunto anche personale di alto profilo per mettere in piedi il proprio team blockchain, è nota la sua preoccupazione per questo settore, tanto da aver bloccato tempo fa la pubblicità di ICO e criptovalute sul suo social network.

Nonostante una piccola marcia indietro, ancora oggi molti operatori del mondo crypto non possono pubblicizzare i propri servizi su Facebook, come invece possono fare altre società fintech.

Facebook e le stablecoin

Dall’altro lato tuttavia l’impegno per diventare un player rilevante nel settore è chiaro, come dimostra il progetto di creare una stablecoin da usare ad esempio come mezzo di pagamento su Messenger e WhatsApp.

Tempo fa si ipotizzò anche una collaborazione con Stellar, già nota per collaborare ad esempio con IBM per il progetto della stablecoin Stronghold.

Secondo alcuni uno degli obiettivi più ambiziosi di Facebook però sarebbe l’acquisizione di Coinbase, che potrebbe letteralmente catapultare in un solo colpo l’azienda di Mark Zuckerberg nell’olimpo del mondo crypto.

D’altronde è diffusa l’ipotesi che la società in realtà stia proprio lavorando alla creazione di una piattaforma per l’uso di massa con l’obiettivo di dominare anche questo settore, così come accaduto in passato per altri settori.

Facebook non è l’unica grande società ad aver compreso che questa evoluzione tecnologica potrebbe avere un grande impatto sul futuro, pertanto non c’è da stupirsi che si stia unendo a quel gruppo di grandi aziende che si stanno dedicando a questi studi e di cui fanno parte anche IBM, Amazon e Oracle.