Qualche giorno fa è apparso in rete un sito scam che emulava quello ufficiale di Bakkt.

Read this article in the English version here.

Mentre il sito originale di Bakkt è un .com, quello ingannevole riporta l’indirizzo bakktplatform.io.

Come si può notare, senza la corretta conoscenza del dominio è difficile capire quale dei due sia quello vero oppure no ma, approfondendo il falso dominio si può notare, tramite appositi servizi, che è stato registrato il 31 gennaio 2019: troppo recente se lo confrontiamo con la data dell’originale che risale al 06 luglio 2018.

Il sito scam di Bakkt è stato opportunamente rimosso, ma tramite un servizio online possiamo recuperarlo qui, vedendo che riporta una voce che fa riferimento al lancio della piattaforma per il prossimo 12 marzo:

Come si può vedere, il sito scam riporta un link che rimanda ad investire sulla piattaforma stessa entro il 25 febbraio, dove bisogna inserire i propri dati e poi fare un versamento in BTC (indirizzo del wallet: 18qBfymUEaqResPzwHGP3crvcrtDVXsWnG) per completare l’operazione.

Ovviamente, Bakkt non ha fatto nessun comunicato del genere, anche se avevano annunciato che durante gli inizi del 2019 avevano intenzione di muoversi ma ancora non lo ha fatto.

Le uniche informazioni note al momento sono che la ICE, ovvero la Borsa di New York, ha investito 10 milioni di dollari in Bakkt.