Le ricerche su Google di “bitcoin“, “cosa è bitcoin” e “come comprare bitcoin” sono aumentate esponenzialmente durante la messa in onda di 60 Minutes, uno dei programmi televisivi più popolari negli US. Si tratta di uno show televisivo che tratta di attualità che riscuote un discreto successo nel panorama statunitense.

Read this article in the English version here.

Ieri sera, infatti, è andato in onda uno speciale della durata di un’ora proprio su BTC. Com’era prevedibile c’è stata un’importante impennata di ricerche dell’argomento su Google come possibile vedere nel grafico sottostante.

google trends durante tv show americano

Le ricerche principali

Come è possibile vedere nel grafico, le ricerche per “what is bitcoin” (che cosa è bitcoin) rappresentate in linea blu hanno raggiunto il massimo settimanale. Invece, le ricerche “how to buy bitcoin” (come comprare bitcoin) rappresentate in linea rossa sono aumentate, ma non hanno battuto il numero di ricerche degli ultimi sette giorni.

Confronto ricerche "What is bitcoin" e "How to buy bitcoin"""

Tuttavia, l’importanza della trasmissione e lo spike notevole registrato non sono bastati a battere l’incremento di popolarità registrato all’inizio della scorsa settimana quando il prezzo di bitcoin ha raggiunto gli 8.000 dollari.

google trends prima del tv show americano

Secondo la stessa CBS, nota emittente televisiva su cui è andato in onda lo show televisivo, la scorsa stagione di 60 minutes è entrata nella Top 10 degli ascolti settimanali più volte. La trasmissione ha attirato in media 11,4 milioni di spettatori a puntata.

Nello show andato in onda, il famoso giornalista americano Anderson Cooper ha raccontato come è nato il progetto, la sua importanza e la direzione che sta prendendo.

Gli intervistati

Cooper ha intervistato Charlie Shrem, membro fondatore della Bitcoin Foundation, che è stato anche dichiarato come uno dei primi milionari in bitcoin.

Tra gli altri partecipanti allo spettacolo, Neha Narula, direttore della Digital Currency Initiative presso il Media Lab del MIT e l’ormai celebre programmatore Laszlo Hanyecz.

Quest’ultimo è noto al grande pubblico per aver pagato, nel lontano 2010, due pizze al prezzo di 10.000 BTC. Allora l’importo da pagare consisteva in circa 25 dollari, mentre ad oggi corrisponderebbero all’incredibile cifra di 80 milioni di dollari.

Nei minuti finali sono stati intervistati Marco Streng, CEO di Genesis Mining, controversa azienda di cloud mining, e Lael Brainard, membro del Board of Governors della Federal Reserve statunitense.