banner
Crypto ancora sulla giostra
Crypto ancora sulla giostra
Trading

Crypto ancora sulla giostra

By Federico Izzi - 31 Mar 2018

Chevron down

Rimane tinto di rosso sangue il listino delle prime 20 criptovalute, ad esclusione di Stellar (XLM) che riesce a distinguersi con un +4% su base giornaliera. Dopo una reazione dei prezzi (venerdì mattina) con molte in recupero tra il 7 e l’11%, è tornata (venerdì pomeriggio) la debolezza.

Si torna a valori che diventano una base di supporto (ex resistenze) per i prossimi giorni. Certo è che bisogna risalire allo scorso autunno per ritrovare le stesse quotazioni di tutte le maggiori crypto. In meno di tre mesi è svanito l’effetto ‘pump’ registrato tra novembre e dicembre.

Di fatto, si avvia a conclusione un trimestre decisamente negativo, il peggiore dal 2011. Anche se questo settore, spesso facile bersaglio di paragoni inappropriati, nella sua breve storia ci ha abituati a movimenti rialzisti senza precedenti.

Nonostante il difficile periodo il bitcoin dal marzo 2017 ad oggi registra una performance stellare del +637%, precisamente un raddoppio di valore di oltre 7 volte in soli 12 mesi!

Auguri di buona Pasqua a tutti. Appuntamento, qui, martedì mattina per il consueto commento di apertura giornata.

Bitcoin (BTC)

Deciso aumento della volatilità che in 24h. con oscillazioni del 10%.

Grazie a un ottimo spunto rialzista nella mattina venerdì, i prezzi sono tornati verso 7200 dollari, area ora di resistenza. Nel pomeriggio c’è stata una nuova pericolosa flessione che ha violato per un centinaio di punti il minimo della notte ($6615).

L’aumento dei volumi di venerdì conferma la volontà tra gli operatori di chiudere frettolosamente le posizioni, specialmente per le ricoperture rialziste.

Il trend di medio periodo (mensile) e di breve (settimanale) rimane ribassista evidenziato da massimi e minimi inferiori.

A differenza della maggior parte delle altre prime dieci crypto a maggiore capitalizzazione, il bitcoin (BTC) riesce a mantenersi a moderata distanza (15%) sopra i minimi di inizio febbraio. Il lungo week-end pasquale non dovrà registrare cali sotto tale soglia ($5800-6000) altrimenti è elevato il rischio di un panico incontrollato. Positivo e di buon auspicio il recupero dei 7400-7500 dollari.

Ethereum (ETH)

Nonostante il trend mensile decisamente più marcato al ribasso rispetto al bitcoin, la flessione di venerdì pomeriggio non è stata rovinosa ma ha visto formarsi un doppio minimo in area $365.

La successiva estensione rialzista conferma una buona impostazione di breve, con prezzi oltre i massimi relativi di venerdì mattina.

Un rimbalzo che in meno di 12h. ha capitalizzato circa 15 punti percentuali, in un contesto di forte volatilità. Ethereum, a differenza del bitcoin, è ben sotto rispetto ai minimi di inizio febbraio (-35%).

In queste ore oscilla attorno a un’importante area di supporto ($380-390). Lo scorso dicembre proprio quest’area si rivelò di accumulazione, favorendo il miglior rialzo della storia di Ethereum: + 450% in un mese.

Anche per questa cryptovaluta, la seconda per importanza e capitalizzazione, pur in pericolosa flessione dai suoi massimi storici di metà gennaio (-72%), va ricordato il ritorno annuale dal marzo 2017: +2200%.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.