banner
Il bitcoin rialza la testa
Il bitcoin rialza la testa
Trading

Il bitcoin rialza la testa

By Federico Izzi - 3 Apr 2018

Chevron down

Più di tutti accusa la flessione BitcoinGold (BTG) con un -82% da inizio anno, seguito da Cardano (ADA) e NEM (XEM) -78%, tallonate da Ripple (XRP) con un -76%.

Per trovare la migliore tra le top 20 delle altcoin, bisogna scendere al 16° posto occupato da Vechain (VEN) che limita la perdita con un -2%.

La regina delle criptovalute, il bitcoin (BTC), insieme alla sua rivale-alleata Ethereum (ETH), riescono a difendersi riuscendo a contenere le ferite a -49% dal primo gennaio.

Da notare che nelle ultime settimane il bitcoin (BTC) è tornato vicino al 50% della sua quota di mercato del settore cripto, a discapito anche di Ethereum (ETH), che torna al 14% lasciando dieci punti percentuali dai massimi di inizio febbraio. Per quest’ultima bisogna ricordare il suo miglior periodo registrato lo scorso metà giugno con oltre il 33% di dominance.

Bitcoin (BTC)

Aprile parte bene per il bitcoin (BTC), con i prezzi che recuperano il 15% dai minimi di domenica pomeriggio. Durante il giorno festivo, i corsi si sono spinti ai livelli di inizio febbraio. Poi, poco sopra i 6400 punti, è iniziato il recupero – attualmente ancora in atto – con valori sopra i 7300 dollari.

Il trend si trova comunque all’interno di un movimento ribassista (-45% dai primi di marzo). Per osservare i primi segnali positivi bisognerà attendere il recupero e il consolidamento sopra i 7500 punti, con eventuali allunghi sopra i 7900.

Livelli operativi:

AL RIALZO: Spinte sopra i 7500 punti sostenute dall’aumento dei volumi saranno il primo segnale positivo in ottica settimanale.

AL RIBASSO: Una diminuzione dei volumi con ritorno dei prezzi sotto i 6900 punti indicano di essere in un contesto tecnico di rimbalzo. Pericoloso un ritorno dei prezzi sotto area 6450.

Ethereum (ETH)

Da fine febbraio, i minimi e massimi inferiori indicano una chiara tendenza ribassista.

Con i minimi registrati domenica pomeriggio ($371), i prezzi di Ethereum accusano un ribasso che sfiora il -60% da inizio marzo.

Un’escursione che riporta i prezzi ai livelli di fine novembre annullando totalmente il vigoroso rally che tra dicembre e gennaio aveva visto triplicare la criptovaluta di valore.

Le notizie degli ultimi giorni e il contesto generale che nelle ultime settimane mette in cattiva luce molti nuovi progetti di ICO non aiutano. Tecnicamente sarà importante la tenuta del supporto di lungo periodo in area $350, altrimenti aumentano esponenzialmente le possibilità di ulteriori ribassi nelle prossime settimane, con prossime aree sotto la soglia dei 300 punti.

AL RIALZO: Si allontana area $580, primo vero livello di resistenza di medio periodo. Un ritorno dei prezzi sopra la soglia dei 400 punti entro le prossime ore, sarà un primo debole segnale.

AL RIBASSO: Discese sotto i minimi di domenica pomeriggio, area $370, continuerebbero a sostenere il trend ribassista.

Ripple (XRP)

La terza criptovaluta per capitalizzazione non riesce a reagire. I prezzi, infatti, continuano a scendere tornando a rivedere i livelli di inizio novembre. Una discesa che dai massimi assoluti di inizio gennaio ($3,40) segna il quarto peggior ribasso da inizio anno (-76%) tra le principali cripto.

Con il minimo di domenica pomeriggio ($0,4541) si conferma una tendenza ribassista che non riesce una valida base di supporto dalla quale ripartire.

AL RIALZO: Eventuale recupero dei prezzi oltre area $0,5190-0,52 darà un primo segnale positivo intraday.

AL RIBASSO: La mancata tenuta di area $0,48, oppure peggio, il ritorno sotto i minimi di domenica, si mantiene vivo il trend ribassista iniziato da circa 15 giorni.

 

 

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.