“Momentaneo il ban alle crypto”. Parola di Linkedin
“Momentaneo il ban alle crypto”. Parola di Linkedin
Altcoin

“Momentaneo il ban alle crypto”. Parola di Linkedin

By Fabio Lugano - 23 Apr 2018

Chevron down

Nel corso del 2018 tutti i giganti del web e dei social, a partire da Google, per passare a Facebook, Twitter, Snapchat, Mailchimp e Linkedin, hanno bandito le pubblicità relative a criptovalute, ICO, exchange e wallet. Insomma, il mondo delle valute virtuali nel suo complesso è diventato off limits come quello del porno e affini.

Però, questo blocco potrebbe essere solo momentaneo, parola di Eric Ly, co-fondatore di Linkedin e suo CTO per molto tempo, oltre che con esperienze simili in Next, IBM e General Magic.

In una recente intervista ha infatti spiegato come il ban non sia altro che un comportamento difensivo delle società pubblicitarie nei confronti della SEC e della altre autorità finanziarie: il timore è quello di venire coinvolte in eventuali indagini riguardanti le valute virtuali, soprattutto ora che queste iniziative sono sottoposte a una vera e propria tempesta di ingiunzioni e sub-poena.

Per poter riaprire questo canale promozionale sarebbe necessaria una riedizione del Digital Millennium Copyright Act, che separa le responsabilità sui contenuti da quelle della piattaforma, ampliandone il campo d’azione alla comunicazione pubblicitaria online.

Secondo Eric Ly, la decisione di Linkedin non sarebbe definitiva, come anche quella delle altre piattaforme social. Quindi, non sarebbe una sorpresa se la società tornasse sui propri passi aprendo nuovamente  le proprie inserzioni alle criptovalute.

Attualmente Eric lavora nell’ambiente delle ICO e sta per lanciare una piattaforma reputazionale su blockchain chiamata Hub.

Il suo obiettivo è quello di registrare su base quotidiana le interazioni dell’individuo in modo da poter valutare, e facilmente condividere, l’affidabilità dello stesso, sostituendo i sistemi di auditing centralizzati.

Nel suo progetto il token non servirebbe a comprare o vendere affidabilità, ma sarebbe lo strumento per la sua costruzione e per il trasferimento dei dati.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.