banner
Risveglio in rosso, bitcoin non sfonda 10.000
Risveglio in rosso, bitcoin non sfonda 10.000
Trading

Risveglio in rosso, bitcoin non sfonda 10.000

By Federico Izzi - 7 Mag 2018

Chevron down

Parte in rosso la seconda settimana di maggio dopo un week end pimpante per tutto il settore.

Questa mattina solamente una coin su quattro ha il segno più.

Delle prime Top20 solo EOS è in verde dopo un andamento con freno a mano, seguito ai nuovi record assoluti raggiunti a fine aprile.

Il saldo degli ultimi 30 giorni è positivo per tutte le prime 100 crypto a maggior capitalizzazione tranne Nectar (NEC) con un -12% al suo minimo storico ($0,3320) a poco più di due settimane dal suo lancio (23 aprile) avvenuto a $0,37.

Risveglio in rosso, bitcoin non sfonda 10.000
Fonte: https://it.tradingview.com/chart/BTCUSD/p3CAmqeF/

Bitcoin (BTC)

La rottura del precedente massimo di fine aprile ($9767) ha fatto aumentare gli acquisti nella giornata di sabato, anche grazie alle ricoperture dei ribassisti. I prezzi si sono spinti fino a sfiorare i 10 mila dollari. Qui, però, sono iniziate le prese di beneficio con le quotazioni tornate ai livelli di mercoledì scorso. A tarda mattina il bitcoin è scambiato in area 9200 dollari con una flessione di circa 800 dollari in meno di 48 ore (oltre il -7% dai recenti massimi).

Livelli operativi

AL RIALZO: Lo storno iniziato a ridosso dei 10 mila dollari indica ancora cautela. E’ necessario un consolidamento oltre i 9000 dollari per avere conferme sulla continuazione dell’attuale trend rialzista.

AL RIBASSO: Il ritorno sotto il supporto a 8700-8800 dollari indicherebbe un cambio trend nel medio periodo, in linea con la chiusura del ciclo mensile iniziato i primi di aprile. Solamente scivolate sotto 8400-8500 inizierebbero a dare qualche grattacapo.

Risveglio in rosso, bitcoin non sfonda 10.000
Fonte: https://it.tradingview.com/chart/ETHUSD/hJDg80kU/

Ethereum (ETH)

E’ durato poco più di 24 ore il rialzo che ha visto i prezzi mettere la testa sopra gli 800 dollari. Dopo essere riusciti a spingersi sino area $840, è iniziata una correzione che in queste ore a cavallo del giro di orologio, registrano una perdita di oltre 17 punti percentuali. Prezzi che in meno di 36 ore dai massimi del fine settimana, annullano tutto il rialzo degli ultimi giorni, rivedendo la soglia dei 700 dollari lasciata lo scorso mercoledì 2 maggio.

Livelli operativi

AL RIALZO: Il veloce ritracciamento allontana gli acquisti che gli ultimi giorni hanno sostenuto il rialzo aumentando i guadagni da inizio aprile. Sarà importante individuare area di supporto per valutare il ritorno degli acquisti, latitanti da due giorni.

AL RIBASSO: Importante la tenuta di area 700-680 dollari. La rottura al ribasso di questi livelli farà scattare un forte campanello di allarme di un possibile cambio trend. Segnale pericoloso ritorno sotto area 640-620.

Federico Izzi
Federico Izzi

Analista finanziario e trader indipendente – Socio S.I.A.T. & Assob.it. Opera attivamente sui mercati azionari e dei derivati (futures ed opzioni) dal 1997. Precursore dell’analisi ciclica-volumetrica è noto per aver individuato i più importanti movimenti al rialzo ed al ribasso sui mercati finanziari degli ultimi anni. Partecipa annualmente come relatore all’ ITForum di Rimini dall’edizione del 2010 ed InvestingRoma e Napoli dalla prima edizione del 2015. Interviene come ospite ed esperto dei mercati durante le trasmissioni “Trading Room” e “Market Driver” di Class CNBC, Borsa Diretta.tv e nel TG serale di Traderlink. Da luglio 2017 è ospite fisso su LeFonti.TV nell’unico spazio nazionale settimanale dedicato alle criptovalute insieme ai più importanti esperti internazionali del settore. Periodicamente pubblica articoli su ITForum News, Sole24Ore, TrendOnLine, Wall Street Italia. E’ stato intervistato in qualità di esperto di criptovalute per: Forbes Italia, Panorama, StartupItalia, DonnaModerna. E’ stato riconosciuto come primo analista tecnico italiano ad aver pubblicato la prima analisi ciclica secolare sul Bitcoin. Federico Izzi è… Zio Romolo

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.