banner
Ti prego Spotify, accetta anche Verge
Ti prego Spotify, accetta anche Verge
Criptovalute

Ti prego Spotify, accetta anche Verge

By Marco Cavicchioli - 7 Mag 2018

Chevron down

È solo di qualche giorno fa la notizia che Pornhub ha deciso di accettare Verge (XVG) come mezzo di pagamento, eppure la community che utilizza questa moneta ha già altre idee in testa.

In particolare, si è deciso di provare a chiedere anche ad altri servizi online di accettarla.

Ad esempio, da oggi anche TrafficJunky la accetta, sebbene il vero obiettivo della community è quello di vederla accettare anche da Spotify, il celeberrimo servizi di musica in streaming.

Sul sito web ufficiale della community di Spotify infatti è comparso un post, a firma di un certo Dan, che a nome di Verge chiede “una valutazione formale della nostra valuta nella speranza che voi la troviate adatta alla vostra piattaforma“.

Nel post Dan ribadisce anche che Verge recentemente ha stretto una partnership con Mindgeek, la società privata che possiede e gestisce oltre l’85% di tutti i siti Web dell’industria dell’intrattenimento per adulti, grazie alla quale è diventato possibile ad esempio pagare in XVG su Pornhub.

Visto che Mindgeek ha più di 115 milioni di visitatori giornalieri prospetta che questa partnership dovrebbe portare un forte aumento della domanda di Verge/XVG.

Il post in realtà è una vera e propria petizione, a cui gli utenti della community di Spotify possono esprimere il proprio voto favorevole.

Fino ad ora la petizione ha raccolto oltre 3.300 voti in due settimane, ma l’azienda non ha ancora risposto ufficialmente.

Va sottolineato che ad ora Spotify accetta pagamenti solo in valute fiat e non vi è ad ora alcun indizio per ritenere che a breve possa iniziare ad accettare anche criptovalute.

Marco Cavicchioli
Marco Cavicchioli

Classe 1975, Marco è un docente di web-technologies e divulgatore online specializzato in criptovalute. Ha fondato ilBitcoin.news, ed il suo canale YouTube ha più di 25mila iscritti.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.