La SEC, i pesci e le biciclette di John Mcafee
Criptovalute

La SEC, i pesci e le biciclette di John Mcafee

By Fabio Lugano - 8 Mag 2018

Chevron down

John McAfee è un genio dell’informatica, un pioniere degli antivirus e, dopo una vita eccentrica, è oggi un guru delle criptovalute con una visione estremamente positiva su Bitcoin.

Famose le sue previsioni sulla regina delle crypto, con scommesse circa la possibilità di BTC di raggiungere 500 mila dollari entro tre anni.

Oggi McAfee è voluto intervenire sul tema della SEC e di Ethereum.

Come sappiamo, il 10 maggio l’Autorità di Vigilanza negli USA dovrà esprimersi ufficialmente sulla natura di ETH.

In pratica, la SEC dovrà decidere se considerarlo una security, da sottoporre quindi al proprio controllo diretto, oppure no.

Si tratta di una decisione fondamentale per l’accettazione della criptovaluta negli USA, con pesanti ricadute legali.

Naturalmente John McAfee non ha usato mezze misure, e in un suo tweet ha affermato:

La Sec, i pesci e le biciclette di John Mcafee

“La SEC ci fa temere Ethereum perché Bitcoin era ovviamente solo una valuta e al di fuori del loro potere. Vogliono schiacciare le cripto, così il solo modo che hanno per spaventarci è gettarsi su Ethereum. Dal punto di vista legale è chiaro: i pesci andranno in bicicletta prima che Ethereum possa essere chiamata una security”.

Un punto di vista chiaro, diciamo pure “McAfee Style”, che certamente coincide con una larga parte della community. Non resta che aspettare il verdetto ufficiale.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.