Nessun meeting segreto su Ethereum
Blockchain

Nessun meeting segreto su Ethereum

By Fabio Lugano - 11 Mag 2018

Chevron down

Twitter è uno fra gli strumenti preferiti per la comunicazione pubblica dei team e degli sviluppatori.

Un fatto che causa anche discussioni pubbliche che mettono in luce le diffidenze al’interno di una comunità.

Francis Pouliot è il co-fondatore di Catallaxit, un centro di studi sulle criptovalute.

Proprio su Twitter ha accusato i leader di Ethereum di essersi riuniti, segretamente, a Toronto per stabilire, quello che lui definisce un “Governo Plutocratico” su Ethereum, a suo dire un esperimento già fallito con Bitcoin.

Francis Pouliot attacca Ethereum

Questa accusa diretta ha colpito lo stesso Vitalik Buterin che non si è risparmiato dal rispondere direttamente proclamando la sua totale estraneità:

Francis Pouliot attacca Ethereum

Il meeting in realtà c’è stato, come poi confermato da uno dei partecipanti, Lane Retting, sviluppatore di Ethereum, ma  non è stato segreto, anzi è stato parzialmente trasmesso in streaming.

Le presenze sono state molto importanti, con ‘The Ethereum Foundation’, ‘MetaMask’, ‘the Web3 Foundation’, ‘Giveth.

Il tema in discussione era di assoluto interesse: è più importante la completa immutabilità della blockchain o bisogna essere in grado di fare delle correzioni, soprattutto quando queste non danneggiano nessun soggetto?

Un tema molto importante, che arrovella la comunità dopo il disastro del bug di Parity.

Sino a quando questo tema non sarà definitivamente risolto continueranno a correre sospetti ed accuse in ETH.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.