Cina, Ethereum migliore Blockchain, Bitcoin solo tredicesimo
Cina, Ethereum migliore Blockchain, Bitcoin solo tredicesimo
Criptovalute

Cina, Ethereum migliore Blockchain, Bitcoin solo tredicesimo

By Amelia Tomasicchio - 17 Mag 2018

Chevron down

Qualche giorno fa il governo cinese ha annunciato la pubblicazione di un’ “analisi indipendente” mensile su criptovalute e blockchain, un tema approfondito in occasione di un seminario sulla tecnologia tenuto a Pechino lo scorso 11 maggio.

Ebbene proprio oggi, il CCID Research China’s Ministry of Industry & Information Technology ha pubblicato la ricerca annunciata e al primo posto troviamo Ethereum e solo al tredicesimo Bitcoin.

analisi crypto cina

Le prime cinque posizioni sono occupate Ethereum, Steem, Lisk, NEO e Komodo, le quali utilizzano smart contract per rendere sicure ed efficienti le informazioni contenute in maniera decentralizzata.

Bitcoin al tredicesimo posto perché “con poche applicazioni”

Il motivo per cui Bitcoin sarebbe stata collocata solo al tredicesimo posto è che appare utile solo come metodo di pagamento. Una  conclusione che sembra piuttosto debole considerato che, sempre in classifica, prima di Bitcoin troviamo Steem, anch’essa con una sola applicazione, ovvero quella di essere una sorta di Reddit decentralizzato.

Va aggiunto che Bitcoin ha una delle comunità di sviluppo open source più attive nel settore delle criptovalute e ha sviluppato tecnologie innovative come Confidential Transaction (CT), Bulletproofs e Lightning Network, che consentono agli sviluppatori di abilitare transazioni private, elaborare micro-pagamenti e consentire alla blockchain di Bitcoin di funzionare come una piattaforma di smart contract come Ethereum.

Niente paura di Monero

Un’altra crypto che a sorpresa si trova tra le prime 10 posizioni è Monero. Diversi governi, tra cui quello giapponese e la sua agenzia di servizi finanziari (FSA), hanno da sempre espresso preoccupazione per criptovalute come Monero e Zcash che sono in grado di elaborare pagamenti anonimi, quindi possono essere associate al riciclaggio di denaro e alle attività criminali.

Ad ogni modo, per stilare questo indice sono state analizzate ben 28 criptovalute e blockchain: Bitcoin, Ethereum, Ripple, Litecoin, Bitcoin Cash, Cardano, Starcoin, NEO, Iota, Monroe Currency, Dash, New Currency, Ethereum Classic, Quantum Chain, Nano, Application Chain, Big Zero Coin, Verge, Stratis, Cloud Storage, Stimco, Bit Stock, Coin, Decred, Super Cash, Komodo e ARK.

Secondo il CCID, “Questa analisi indipendente sulle criptovalute e sulla tecnologia delle blockchain pubbliche dimostra la fiducia del governo cinese nei riguardi della tecnologia e verrà utilizzata come guida per il governo, le imprese e gli istituti di ricerca”.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.