Nano blocca il suo wallet per IOS
Nano blocca il suo wallet per IOS
Sicurezza

Nano blocca il suo wallet per IOS

By Fabio Lugano - 19 Mag 2018

Chevron down

Il wallet ufficiale di Nano iOS è stato presentato per il beta testing, ma sono sorti dei problemi definiti dal team “di carattere legale” che hanno costretto al ritiro e al rinvio del lancio.

Il wallet doveva essere codificato in modo da garantire la massima sicurezza e velocità nelle transazioni, praticamente istantanee. Disponibile su Github in modo opensource, avrebbe dovuto permettere le transazioni anche senza bisogno di periodica sincronizzazione.

Inoltre, date le caratteristiche di Nano le transazioni sarebbero state anche prive di commissioni. Purtroppo gli utilizzatori di questa valuta dovranno aspettare ancora un po’ per avvalersene.

La causa di questi problemi “legali” è in realtà molto più pratica di quanto possa apparire: le app devono dare determinate  garanzie di sicurezza e affidabilità prima di poter essere offerte al grande pubblico degli utenti di iOS, ma il wallet purtroppo presenta troppi bug e problemi per essere al livello delle richieste. Questo ritarderà anche la prova delle capacità della blockchain su grande scala.

Non è la prima volta che Nano, già conosciuto come Raiblock, fa parlare di sé: all’inizio del 2018 per la sparizione di 195 milioni di dollari in token dall’exchange italiano Bitgrail.

In quell’occasione vi era stato uno scambio di accuse molto duro tra il gestore dell’exchange, che accusava il team di Nano di aver lasciato dei bug nel token, e il team di sviluppo che aveva accusato Bitgrail di una programmazione superficiale. Ora tutta la questione sarà regolata dall’autorità giudiziaria e l’exchange non ha potuto riaprire per un’ingiunzione dei legali di Nano.

Il token era già andato incontro a un upgrade all’inizio dell’anno per migliorare l’efficienza generale e risolvere diversi problemi di shutdown. Comunque questi ritardi hanno avuto delle ripercussioni sulle quotazioni (dati coinmarketcap):

nano ios

Negli ultimi tre giorni le quotazioni hanno perso il 15%. Nonostante questo Nano resta la trentesima criptovaluta per capitalizzazione, con oltre 750 milioni, anche se non particolarmente liquida, dato che il volume degli scambi è inferiore al 2% della capitalizzazione.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.