Tether fa il suo lavoro ma piovono critiche
Bitcoin

Tether fa il suo lavoro ma piovono critiche

By Amelia Tomasicchio - 26 Giu 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Ormai si sa, Tether (USDT) è vista con sospetto, qualsiasi cosa faccia. Bloomberg, Cointelegraph e i maggiori magazine di finanza e crypto, soprattutto di matrice US, cercano di alimentare dubbi sulla stable coin, anche se l’azienda Tether e Bitfinex hanno pubblicato qualsiasi tipo di documento per provare che il progetto è completamente trasparente.

Ieri, 25 giugno, Tether ha rilasciato ben 250 milioni di token, secondo quanto pubblicato di Omni Explorer, e questo ha fatto notizia, ma c’è chi vede solo il lato negativo, additando questo movimento come causa del jump di bitcoin.

Addirittura, secondo uno studio dell’Università del Texas, ci sarebbe Tether dietro alle manipolazioni del prezzo di bitcoin durante tutto il 2017.

Esiste un audit ma viene ignorato

Qualche giorno fa, tra l’altro, proprio per sottolineare la trasparenza del progetto, Tether ha pubblicato un audit effettuato dalla FFS che conferma che le riserve USD corrispondono a tutti gli effetti al numero di Tether in circolazione, il che fa di USDT una vera stable coin.

Il founder di Litecoin, Charlie Lee, è intervenuto su Twitter a favore del movimento: i 250 milioni di Tether rilasciati sono stati depositati su un exchange, quindi questo non vuol dire necessariamente che il prezzo di bitcoin sarebbe soggetto a manipolazione.

Infatti, il rilascio di questi 250 milioni di USDT non significa che serviranno per comprare crypto e quindi per dumpare i prezzi.

Amelia Tomasicchio
Amelia Tomasicchio

Esperta di digital marketing, Amelia inizia a lavorare nel settore fintech nel 2014 dopo aver scritto la sua tesi di laurea sulla tecnologia Bitcoin. Precedentemente è stata un'autrice di Cointelegraph e CMO di Eidoo. Oggi è co-founder e direttrice di Cryptonomist.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.