In Italia l’identità è al sicuro con PoSeID-On
Blockchain

In Italia l’identità è al sicuro con PoSeID-On

By Fabio Lugano - 9 Lug 2018

Chevron down

Read this article in the English version here.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), insieme a dieci partner europei, lancia il progetto PoSeID-On, una piattaforma innovativa per la gestione della privacy e delle identità digitali, il tutto tramite blockchain e smart contract.

Il progetto è stato selezionato fra 80 concorrenti nel bando “Cybersecurity PPP: Privacy, Data Protection, Digital Identities” e condurrà alla realizzazione di una piattaforma che sarà in grado di garantire la trasportabilità dei dati, il diritto all’accesso, all’oblio e la restrizione al trattamento dei dati quando richiesto dall’utente, il tutto nel rispetto del nuovo regolamento europeo per la privacy, il GDPR.

In ambito europeo, gli studi pilota sono quattro e si svolgeranno in Francia, Spagna, Austria e Italia.

Nel nostro Paese, invece, la piattaforma verrà sperimentalmente integrata all’interno dei sistema NoiPA, dove verrà testata nella gestione di una grande quantità di dati personali.

L’utilizzo della blockchain e degli smart contract da un lato permetterà di garantire un elevatissimo grado di criptazione e di sicurezza della riservatezza dei dati, dall’altro permetterà agli utenti di gestire in modo consapevole ed autonomo le decisioni riguardanti la propria privacy, il tutto senza la presenza dei cosiddetti “middle man”, cioè figure intermedie la cui presenza rischia di essere un elemento di rottura del sistema.

Al contrario, grazie agli smart contract, l’esecuzione delle volontà dell’utente finale sono automatiche e dirette.

PoseID-On costerà 3.050.605 euro di cui i 2.5 milioni finanziati tramite fondi europei.

Fra gli enti partecipanti, oltre al MEF, vi sarà Sogei, Accenture, PNO Innovation, il comune di Santander e l’Università di Coimbra.

Fabio Lugano
Fabio Lugano

Laureato con lode all'Università Commerciale Bocconi, Fabio è consulente aziendale e degli azionisti danneggiati delle Banche Venete. E' anche autore di Scenari Economici, e conferenziere ed analista di criptovalute dal 2016.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.